Acquedotti, Istat: Campobasso è il secondo peggior capoluogo d’Italia. Dispersione della risorsa idrica al 67,9%

Campobasso è il secondo capoluogo di regione con maggiore dispersione idrica. A rilevarlo è una classifica Istat, il cui rapporto è stato presentato questa mattina alla Camera dei Deputati in occasione della giornata mondiale dell’acqua. Gli acquedotti italiani disperdono in media il 38,2% dell’acqua immessa. Le perdite maggiori si hanno al sud: il 68,8% a Potenza e, subito dopo, nel capoluogo molisano, con il 67,9%. Ogni italiano secondo l’Istat consuma mediamente 245 litri di acqua potabile al giorno. Ogni famiglia italiana spende mensilmente 13 euro per la fornitura d’acqua e 10 euro per l’acquisto di acqua minerale. Per quanto riguarda le perdite negli acquedotti,il capoluogo di regione più virtuoso è Milano, con solo il 16,7% di perdite. Seguono Aosta (24,5), Bolzano (26,5), Genova (27,4) e Torino (27,9). (fonte Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.