Allaccio abusivo alla condotta idrica comunale, ‘talpe’ in divisa scoprono il ‘trucchetto’. Nei guai una 49enne

Diverse le operazioni dei Carabinieri nelle ultime ore che hanno portano a denunce e sequestri. A Sesto Campano, un 20enne di Massa di Somma, in provincia di Napoli, è stato denunciato dai militari della locale Stazione per detenzione illegale di sostanze stupefacenti, in quanto trovato in possesso di un involucro contenente dosi di hashish. La droga è finita sotto sequestro, mentre continuano le indagini per accertare se le dosi erano per uso personale o se destinate all’attività di spaccio. A Venafro invece i militari della locale Stazione hanno denunciato un 30enne del posto per non aver ottemperato alle prescrizioni di una misura cautelare impostagli dall’Autorità Giudiziaria, mentre i militari del N.O.R. hanno proceduto ad una denuncia nei confronti di un 35enne pregiudicato, che ha fornito false dichiarazioni sulla propria identità personale. A Montaquila i militari della locale Stazione hanno denunciato una 49enne del posto, per furto aggravato. La donna mediante l’installazione di un tubo sotterraneo aveva collegato abusivamente la condotta idrica che forniva la propria abitazione a quella comunale, asportando così un bene pubblico. Infine a Capracotta, i militari della locale Stazione, hanno denunciato un 50enne di Isernia, che occupava presso la propria azienda agricola extracomunitari privi di regolare contratto di lavoro e di permesso di soggiorno. Dovrà rispondere dei reati di sfruttamento del lavoro nero e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.