Arrestato per spaccio di droga evade i domiciliari, l’allontanamento gli costa caro, ammanettato e tradotto in carcere 35enne pregiudicato

Nel pomeriggio odierno, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso hanno dato esecuzione all’ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla locale Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario, nei confronti di un trentacinquenne campano ma stabilmente insediato nel capoluogo molisano, già sottoposto alla misura cautelare personale degli arresti domiciliari presso la sua abitazione. La misura coercitiva gli era stata irrogata dal Giudice al termine del giudizio direttissimo instaurato nei suoi confronti in quanto era stato già sorpreso in flagranza di reato, all’inizio di questo mese, dagli stessi Carabinieri durante un’operazione antidroga, mentre era in possesso di grammi 29 di sostanza stupefacente del tipo eroina già suddivisa in piccole dosi pronte per rifornire il mercato degli assuntori locali. Nelle ultime settimane però, incurante degli obblighi cui era sottoposto, tra i quali quello di non poter uscire dalla propria abitazione, il trentacinquenne era più volte uscito di nascosto dalla sua abitazione finché tre giorni fà è stato nuovamente acciuffato dai Carabinieri e denunciato per evasione. Per tali violazioni, relazionate accuratamente alla competente Autorità Giudiziaria, il Giudice per le indagini preliminari ha ritenuto fosse necessario sostituire la misura degli arresti domiciliari con la detenzione in carcere, emettendo uno specifico ordine di arresto. Alle ore 17.30 odierne, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile si sono presentati a casa del casa del 35enne notificandogli l’ordine di custodia cautelare in carcere a seguito del quale, prima è stato condotto alla Caserma di Via Mazzini per i necessari adempimenti e poi tradotto presso la Casa Circondariale di Campobasso dove rimarrà rinchiuso in attesa dei provvedimenti che il Giudice riterrà opportuno adottare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.