Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Vigili del Fuoco e Protezione Civile al lavoro fra le macerie, prove di emergenza. A Campochiaro due giorni di stage, 50 unità cinofile arrivate da tutta Italia

Due giorni di stage formativo dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco nella sede della Protezione Civile a Campochiaro. Presenti oggi, sabato 25 marzo, e domani, domenica 26, cinquanta unità cinofile, provenienti da diverse regioni italiane: Lombardia, Marche, Abruzzo, Lazio, Puglia, Sicilia e, ovviamente, da alcuni centri molisani. Un fine settimana di addestramento su macerie e superficie della scuola di formazione per tecnici e unità cinofile da soccorso, con lezioni teoriche in aula e pratiche sul campo di addestramento e sul campo macerie, quest’ultimo fiore all’occhiello per addestrare unità cinofile da soccorso altamente qualificate. Una struttura, quella presente a Campochiaro, tra le più attrezzate sul territorio italiano per l’addestramento cinofilo e che, attraverso questi stage formativi, che vanno avanti dallo scorso mese di ottobre, si sta facendo conoscere a livello nazionale. A potenziare la struttura, il coordinamento cinofilo con i formatori molisani e laziali dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, diretti dall’ingegner Antonio Barone e coordinati dal responsabile tecnico Gianluca Maroncelli. A Campochiaro, tra le altre cose, sono state addestrate unità cinofile impiegate nei soccorsi delle ultime emergenze sul territorio nazionale, coadiuvando Vigili del Fuoco e operatori di Protezione Civile. Le unità cinofile, non ancora riconosciute da parte del Dipartimento di Protezione Civile, costituiscono una preziosa risorsa di volontari, che affiancano i professionisti in maniera preparata e competente, per compiti che richiedono un’alta specializzazione. “Sono soddisfatto di come stia procedendo l’attività di formazione delle unità cinofile al Polo Multifunzionale di Campochiaro”, afferma il consigliere regionale Salvatore Ciocca. “Il coordinamento cinofilo è di fondamentale importanza e lo abbiamo visto in occasione delle ultime emergenze. Le unità cinofile arrivano laddove l’uomo non può arrivare in via immediata e, grazie a questi corsi altamente specializzati e professionalizzanti, si riescono a mantenere alti i livelli di preparazione. Una circostanza possibile grazie ai mezzi che sono presenti a Campochiaro, col campo macerie che è un’area che ci invidiano in tante zone d’Italia. Un plauso va a chi si prodiga per far sì che i corsi si realizzino periodicamente, in sostanza ogni mese”.

 

 

 

Francesco Scarselli su Canale 5, il piccolo campione molisano di organetto ospite della trasmissione di Gerry Scotti ‘Little Big Show’

Il Molise dell’organetto il 15 marzo si esibirà su Canale 5 nel programma condotto da Gerry Scotti grazie al piccolo campione pluripremiato Francesco SCARSELLI. Undicenne di Campochiaro, bimbo Regione Molise 2016, vincitore del primo premio nella sua categoria al Campionato Mondiale di Organetto e Fisarmonica diatonica svoltosi a Bologna nel 2016, Francesco Scarselli sarà ospite nel programma “Little Big Show”. Una bella soddisfazione per un ragazzo che dell’organetto ne fa una passione e con esso gioca ad essere grande con la leggerezza e la beltà di un bambino privo di malizia e di competitività estrema. Ma non è finita. Il 19 marzo si ripeterà ad Eboli, città di cultura, in seno alla manifestazione “Rassegna Nazionale dei Dialetti”, che vedrà gemellarsi i comuni di Larino, Eboli, Guardialfiera, Atri, San Giovanni Rotondo, Auletta, Oleano sul Tusciano. Questo è il Molise che tramite passioni, musica, poesia, cultura, dimostra di essere una delle regioni più ricche e dinamiche del territorio italiano.

Viveri e medicinali ad abitazioni e aziende zootecniche isolate, Soccorso Alpino all’opera con sci e l’elicottero dell’11esimo Reparto Volo della Polizia di Pescara

soccorso-alpino-elicottero-poliziaDa diversi giorni l’intero territorio regionale è stato interessato da considerevoli precipitazioni nevose che hanno causato notevoli disagi all’intera popolazione. Dall’inizio dell’emergenza neve il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, nell’ambito dei propri compiti istituzionali, è stato impegnato con tutte le sue unità operative, in attività di soccorso ed assistenza alle popolazioni disagiate su tutto il territorio regionale. Tali attività sono state pianificate di concerto con le Istituzioni coinvolte nella gestione dell’emergenza neve, con la sala operativa della Agenzia di Protezione Civile e la prefettura che coordina gli interventi. Il CNSAS ha preso parte ai tavoli tecnici presso la prefettura di Campobasso in cui è stato allestito un Centro Coordinamento Soccorsi. Sul piano operativo il CNSAS è da giorni impegnato in attività di assistenza alle persone in difficoltà, al trasporto di viveri e medicinali presso abitazioni e aziende zootecniche isolate. Questo grazie alla capacità di movimentazione dei tecnici del Soccorso Alpino in ambiente innevato mediante sci da alpinismo. Da diversi giorni, inoltre, il CNSAS è occupato in operazioni con un elicottero dell’11esimo Reparto Volo della Polizia di Stato di Pescara, con base operativa presso l’elisuperficie del centro Polifunzionale della Protezione Civile di Campochiaro, per supporto a personale specializzato in interventi per problematiche sulla rete elettrica in diverse zone del Molise. L’aeromobile, per di più, è disponibile per il monitoraggio dell’intero territorio ed eventuali interventi di soccorso. Continuano inoltre senza sosta le attività di presidio sull’intera Regione da parte delle unità operative del Soccorso Alpino allo scopo di far fronte ad ogni potenziale situazioni di emergenza.soccorso-alpino-sci Alla luce di tutte le attività che il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico sta svolgendo in questi giorni e della dedizione e professionalità con cui ha sempre lavorato per lo svolgimento dei compiti a cui è istituzionalmente deputato, fanno sapere i responsabili, “risultano stonati e mortificanti alcuni commenti evidenziati in questi giorni a seguito di un servizio realizzato dalla redazione del TG2 nel Comune di Capracotta relativo all’emergenza neve in Molise, il quale aveva il solo legittimo scopo di documentare un evento di rilevanza nazionale e l’opera meritoria, non solo del Soccorso Alpino, ma di tutti gli Enti ed Organizzazioni impegnati costantemente nella gestione di tale evento calamitoso. Tali dichiarazioni e commenti, al solo scopo di dare vita a polemiche per dubbi e discutibili ritorni di immagine, denigrano gratuitamente l’attività di chi con sacrificio ed elevata competenza si prodiga a sostegno della collettività. Sarebbe auspicabile che, in particolar modo in situazioni critiche come quella che sta interessando l’intero territorio regionale, l’attenzione di ognuno fosse destinata alla risoluzione di problemi concreti e alla salvaguardia delle popolazioni colpite, e che ogni azione fosse guidata non da interessi personali ma dalla volontà di cooperazione al fine ultimo di perseguire il compito di sostegno ai cittadini. Privati di tale spirito viene infelicemente lesa l’immagine, non solo di chi mette il proprio tempo e le proprie competenze al servizio dei cittadini, ma della collettività stessa”.

All’asta il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio. Offerte entro il 25 novembre

Il giorno 28 novembre alle ore 09.45 presso l’Ente di Piazza Vittoria n. 1 a Campobasso, in seduta pubblica, si procederà ad esperire l’asta pubblica per la vendita degli immobili e delle attrezzature, descritti nel dettaglio sul sito della Camera di Commercio del Molise nella sezione “Albo camerale”. In particolare trattasi dell’alienazione della struttura, situata nella zona industriale di Campochiaro, destinata al Laboratorio Chimico Merceologico. All’asta attenderà una Commissione nominata dal Segretario Generale della Camera di Commercio del Molise, con l’assistenza di un notaio. Gli interessati a partecipare dovranno far pervenire la propria offerta all’ Ufficio Provveditorato di Piazza della Vittoria a Campobasso entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12,00 del 25/11/2016 a pena di esclusione. Farà fede il timbro data ed ora apposti all’atto del ricevimento dall’ufficio Provveditorato della Camera di Commercio del Molise. L’offerta non sarà ritenuta valida se pervenuta oltre il termine stabilito anche se spedita anteriormente. Pertanto l’Ente camerale resta esonerato da qualsiasi responsabilità in caso di ritardo nella consegna derivante dall’utilizzo di Poste Italiane S.p.A. o di Agenzie di recapito ovvero in dipendenza di cause di forza maggiore ed in caso di sciopero. Trascorso il termine di presentazione non saranno accettate offerte sostitutive o aggiuntive di quella precedente, né potrà essere effettuato il ritiro di quella presentata. Per saperne di più è possibile contattare l’Ufficio Provveditorato: tel. 0874-4711; e-mail provveditorato@molise.camcom.it. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Per Informazioni inerenti i successivi esiti della gara è possibile collegarsi all’indirizzo www.molise.camcom.it -sezione Amministrazione trasparente- bandi di gara e contratti – avvisi sui risultati di procedura di affidamento.

Scuola di formazione Vigili del Fuoco in congedo, prima sessione di addestramento su macerie. Presenti cinquanta unità cinofile

Si è tenuta oggi, presso il Centro funzionale di Campochiaro, la prima sessione di addestramento su macerie della Scuola di formazione per tecnici e unità cinofile da soccorso dell’Associazione nazionale Vigili del Fuoco in congedo. Presenti una cinquantina di unità cinofile provenienti da Veneto, Emilia-Romagna, Abruzzo, Lazio, Campania, Sicilia, Marche, Basilicata, Liguria. Il polo polifunzionale di Campochiaro è stato sfruttato in maniera ottimale, sia per l’utilizzo delle aule didattiche adibite all’addestramento teorico sia come sito pratico per addestramento di palestra ed obbedienza. Grande apprezzamento anche per il “campo macerie” che ha offerto la possibilità di lavorare in maniera tecnica al fine di formare unità cinofile da soccorso altamente qualificate. I responsabili del campo hanno fornito nozioni e metodologie di addestramento preziose per l’indispensabile e continua formazione del personale.

Esercitazioni del Soccorso Alpino sull’area matesina, il Corpo diventa più ‘rapido’: a supporto elicotteri HH 139 del 15esimo Stormo dell’Aeronautica Militare

Esercitazione cnsas soccorso alpino 1Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico sarà impegnato giovedì 20 ottobre, a partire dalle ore otto del mattino, compatibilmente con le condizioni meteo e salvo emergenze o prioritarie esigenze dell’equipaggio di condotta, in esercitazioni con elicotteri HH 139 del 15° Stormo Pratica di Mare dell’Aeronautica Militare. Le aree interessate dall’esercitazione saranno quelle del Gruppo montuoso del Matese con base operativa presso l’elisuperfice del Centro Funzionale della Protezione Civile di Campochiaro. La scelta di queste aree è stata dettata dalla volontà di effettuare simulazioni di soccorso in ambienti montuosi ad alta vocazione turistica, non raggiungibili dalla viabilità ordinaria ed in cui l’utilizzo di un elicottero SAR (search and rescue), dotato quindi di verricello e capace di operare in hovering (senza pattini a terra), rappresenta l’unico mezzo utile per fornire soccorso in tempi rapidi ed in modo efficiente a persone in difficoltà, anche a seguito di calamità naturali ed emergenze di Protezione civile. Durante l’esercitazione i tecnici del CNSAS, con l’ausilio dell’equipaggio di condotta, simuleranno interventi in differenti scenari del territorio. Le simulazioni prevedono la movimentazione di tecnici, di personale e materiale sanitario e di ferito con barella in hovering (volo stazionario) mediante verricello.

Francesco Scarselli si conferma campione di organetto, il baby musicista porta alta la bandiera del Molise

Da quel Bimbo Regione Molise 2016 è passata solo qualche settimana e Francesco Scarselli, piccolo talento molisano dell’organetto, ne ha fatta ancora di strada. Bologna ha ospitato il Campionato del Mondo di Organetto e Francesco non poteva non esserci. Il Molise con lui ha sperato, tifato e alla fine gioito. Molti vivono le prestazioni con grande emozione e grande passione, Francesco le vive con il Cuore e con il “Molise nel Cuore”. Già a dieci anni porta la bandiera del Molise in giro per l’Italia con l’orgoglio di un vero molisano. Si è presentato con un gran fardello sulle spalle, quello della passata tornata mondiale che lo vide consacrare sulla scena di un mondo che del folklore e della musica popolare ne fa una bandiera che unisce, cancella le differenze e rende giustizia a territori marginali quali il Molise e Campochiaro, il suo paese. La maestria, la “scelleratezza” di un campione che forse ancora non si rende conto di esserlo, per il suo modo goliardico e “pacione” di esibirsi torna in Molise con un Francesco primo classificato Cat B sez. organetto 2/4 bassi assoluto e Primo assoluto cat. A (fino a 12 anni ) sezione fisarmonica diatonica ( 8 bassi in poi ) risultando così virtualmente campione del Mondo cat. A fisarmonica diatonica e Vice Campione del Mondo di fisarmonica diatonica categoria Junior sino a 18 anni bissando il successo dello scorso anno. Non male per un bimbo molisano che ha il solo sprono della famiglia e degli amici che lo sostengono in ogni occasione.

L’Oasi Wwf di Guardiaregia-Campochiaro, questa sconosciuta. Dagli abissi mozzafiato al sentiero del cervo, la riserva naturale che pochi frequentano

cervo oasi guardiaregia 2Oltre duemila ettari di superficie e una ‘giovane’ età, tenendo conto che da appena vent’anni viene considerata un’area naturale protetta, ma la Riserva regionale naturale di Guardiaregia e Campochiaro, nota anche come Oasi Wwf, perché gestita dalla sezione molisana della nota organizzazione internazionale grazie ad una convenzione con i due Comuni competenti, è una bellezza ignorata da molti molisani e quasi completamente sconosciuta ai turisti delle altre regioni. Perché questa perla del Molise goda di scarsa promozione non è ben chiaro, ma in realtà costituisce e può costituire una forte attrazione nell’ambito del paesaggio locale, da inserire in un più ampio percorso a tappe ai fini turistici, così da avere un forte ritorno anche di natura economica, dal momento che le visite guidate all’interno dell’oasi sono fruibili pagando un prezzo molto accessibile. Persino un nostro lettore, inviandoci una segnalazione, ci chiede spiegazioni. “Sono stato all’Oasi Wwf di Guardiaregia oggi – ci ha detto, – non ho potuto fare un giro perché era chiuso e non c’era nessuno, ma ho notato alcuni bellissimi cervi lì vicino e mi sono maggiormente incuriosito, voglio tornarci. Devo ammettere che pur essendo molisano non conoscevo quest’area naturale, se non per sentito dire”. In realtà, oltre agli appassionati che vi si recano volontariamente, vengono ogni tanto promosse gite nella Riserva da parte di scolaresche e gruppi organizzati, e molti possono notare le indicazioni all’altezza del quadrivio in cui confluiscono le Statali 87 e 17 e la strada che conduce a Guardiaregia. Ma a volte questo non basta. E quanti molisani non sanno oppure sanno ma non hanno, per così dire, trovato mai il tempo, perdendosi un bellissimo parco naturale. Cosa contiene l’Oasi? Una dei percorsi maggiormente consigliati  è il cosiddetto Itinerario del Sentiero del Cervo, da imboccare a piedi con l’attrezzatura idonea, senza che lo stesso presenti difficoltà per i meno coraggiosi. All’interno della Riserva è possibile ammirare spettacolari fenomeni carsici, come il Canyon del torrente Quirino, la cascata di San Nicola, le grotte di Pozzo della Neve e Cul di Bove, che sono fra i più profondi abissi d’Europa. arrivando anche a superare (come nel caso del Pozzo della Neve) i 1000 metri di profondità. Insomma, un piccolo tesoro naturale da vedere e apprezzare.

 

cascata san nicola guardiaregia 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cascata san nicola guardiaregia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cartello oasi

 

 

 

 

 

Consorzio per lo Sviluppo Industriale, Prefetto approva Piano di Emergenza Esterna della Fater

Il Prefetto di Campobasso Francescopaolo Di Menna ha approvato, con proprio decreto, il Piano di Emergenza Esterna per lo stabilimento “Fater S.p.A.”, sito nel Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Campobasso–Bojano, in agro del Comune di Campochiaro. Il Piano, redatto in ottemperanza alle disposizioni di cui all’art. 21 del D.lgs. 26.6.2015, n.105 ed alle “Linee guida per la pianificazione per l’emergenza esterna degli stabilimenti a rischio di incidente rilevante”, approvate con DPCM 25/2/2005, vede coinvolti, nella sua attuazione, oltre che il gestore dello Stabilimento, anche la Direzione regionale e il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, le Forze di Polizia territoriali, il Servizio di Emergenza Sanitaria 118, l’Arpa Molise, il Dipartimento Unico di prevenzione dell’Asrem, la Regione Molise con il Servizio di Protezione civile, la Provincia e i Sindaci di Campochiaro e San Polo Matese, il Consorzio per lo per lo Sviluppo Industriale di Campobasso–Bojano, l’Anas e Trenitalia (RFI). Il Piano prevede e definisce le procedure di intervento finalizzate a fronteggiare i rischi connessi a possibili eventi incidentali che, originandosi all’interno dello stabilimento “Fater S. p. A.”, potrebbero estendersi all’esterno dello stesso.