Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Ultim’ora. La strada ghiacciata causa incidente, perde il controllo dell’auto capovolgendosi, giovane trasportato in Ospedale. Il sinistro sulla Ss87

Ore 8.00 – La strada ghiacciata e una guida non attenta sarebbero le cause di un incidente verificatosi poco fa intorno alle ore 7.15 di questa mattina 15 gennaio in contrada Lama Bianca sulla SS87 in territorio di Busso. Una Hyundai con alla guida un giovane residente i  un paese della provincia, all’uscita della galleria ha letteralmente perso il controllo dell’auto finendo contro la neve presente sul laterale della strada capovolgendosi, la vettura è  rimasta al centro della carreggiata (foto) . Il ragazzo soccorso dal 118 è stato trasportato all’Ospedale Cardarelli, sembra che le sue condizioni siano abbastanza rassicuranti, qualche frattura e forti contusioni ha riportato nel sinistro. Sul posto per I rilievi i Carabinieri.

Ultim’ora. Dramma della solitudine, decide di farla finita nel più classico dei modi. Trovato senza vita nella sua abitazione dai familiari

Ore 21.50. Ha deciso di farla finita nella sua abitazione, togliendosi la vita nel più classico dei modi. L’episodio è successo nel tardo pomeriggio, intorno alle 19 e 30, nel territorio di Busso. Il corpo dell’uomo, 73enne, sarebbe stato trovato dai familiari, evidentemente preoccupati per il loro caro che risultava irreperibile. L’uomo era vedovo e non si esclude che la solitudine possa essere fra i motivi che lo hanno portato ad un gesto così estremo. Sconforto nella piccola comunità per quanto successo, sul posto sono intervenuti i Carabinieri e un medico legale per l’accertamento della morte.

Scontro fra due auto sulla Statale 87, quattro persone ferite. Traffico deviato. Altro incidente sulla tangenziale, tre giovani coinvolti

Ore 12.40. Scontro fra due auto poco fa lungo la Statale 87 Sannitica, alle porte di Campobasso. Per cause al vaglio delle forze dell’ordine si è registrato un forte impatto fra due veicoli, provocando il ferimento di quattro persone di età compresa fra i 25 e i 58 anni, tutti trasportati all’ospedale Cardarelli di Campobasso in codice due. I feriti hanno riportato fratture e traumi vari, ma nessuno di loro è grave. A causa del sinistro la Statale tra lo svincolo per Busso e lo svincolo per l’Ospedale è chiusa in entrambe le direzioni al traffico, deviato su un percorso alternativo. Sul posto il 118, le forze dell’ordine, i Vigili del Fuoco e personale Anas. Questa mattina un altro incidente si è verificato nel territorio di Campobasso, sulla tangenziale nei pressi della galleria. Un’auto con a bordo tre giovani è finita fuori strada, i ragazzi sono stati soccorsi dai sanitari che li hanno trasportati in ospedale con un codice 2.

(foto archivio)

Violento tamponamento fra auto e tir sulla Statale a causa della nebbia, conducente in ospedale in codice rosso. Camion finisce fuori strada, grave 78enne

tamponamento-tir-stataleOre 10.20. Altri due incidenti si sono verificati fra la notte appena trascorsa e questa mattina, probabilmente sempre a causa della nebbia, dopo quello che ha visto coinvolti due giovani, precipitati con l’auto da un ponte nel territorio di Bojano. Intorno alle 8, lungo la Statale 17, all’altezza proprio del comune matesino, c’è stato un violento tamponamento fra un Fiat Doblò e un tir. E’ stato il conducente del primo veicolo ad avere la peggio, avrebbe infatti riportato una frattura al ginocchio e traumi vari, ed è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale Cardarelli di Campobasso in codice rosso. Anche l’auto è stata notevolmente danneggiata e la Polizia ha avuto non poche difficoltà a coordinare il traffico, visto che per almeno mezz’ora una corsia della Statale è rimasta occupata dai due mezzi fermi. Poco dopo la mezzanotte, invece, lungo la Statale per Busso un 78enne alla guida di un camion è finito fuori strada, complice forse la scarsa visibilità. L’uomo ha riportato un forte trauma cranico ed è stato trasportato dal 118 al Cardarelli in codice 3.

tamponamento-doblo-tir-statale-1

 

 

 

Anas. Conclusi in anticipo sui tempi previsti i lavori di ripristino pavimentazione sulla statale 87 tra Busso e Campobasso

Anas comunica che, sono stati conclusi quest’oggi, con un anticipo di una settimana lavorativa, gli interventi di ripristino della pavimentazione e della relativa segnaletica – eseguiti nell’ambito dell’Accordo Quadro #bastabuche – sulla strada statale 87 “Sannitica”, dal km 128,300 al km 131,900, tra i territori comunali di Busso e Campobasso.

Sul tratto stradale è stata ripristinata la regolare circolazione in entrambe le direzioni.

Si comunica, inoltre, che dalle ore 6.00 di domattina, giovedì 29, e fino a venerdì 30 settembre 2016, i lavori di pavimentazione verranno completati anche tra il km 128,300 ed il km 126,000, nei territori comunali di Vinchiaturo, Busso e Campobasso; per consentire l’esecuzione degli interventi il tratto stradale sarà interdetto alla circolazione.

Durante la chiusura, il traffico proveniente da Campobasso e diretto ad Isernia-Roma-Benevento verrà deviato sulla strada provinciale 53 presso lo svincolo di Busso al km 128,300 della SS87, con reimmissione sulla statale al km 126,000, nei pressi dell’uscita della galleria ‘Monteverde’.

Il traffico proveniente da Isernia-Roma e Benevento e diretto verso Campobasso-Foggia, verrà invece deviato al km 126,000, nei pressi della galleria ‘Monteverde’ e reimmissione presso lo svincolo di Busso al km 128,300.

All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 30 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Evasione fiscale, ai Comuni ‘collaborativi’ resta fino al 100% delle somme recuperate. Ma in Molise aderiscono solo in sei

Sono solo sei i comuni molisani che hanno ottenuto il contributo spettante per la loro compartecipazione al contrasto all’evasione fiscale, nel corso del 2015, con l’effettiva riscossione di entrate erariali. Si tratta di Busso e Gildone ad ognuno dei quali sono arrivati 50 euro, il doppio a Duronia, 450 euro a Vinchiaturo e 650 a Petacciato; a Riccia sono spettati 1.550 euro e a Sepino 3.950. Solo ai Comuni che hanno aderito ai protocolli di intesa con l’Agenzia delle Entrate, propedeutici alla compartecipazione al contrasto all’evasione fiscale, spetta una quota (elevata dal 50% al 100% per gli anni dal 2015 al 2017) dei tributi statali derivanti dal contrasto all’evasione fiscale e contributiva. Complessivamente ai Comuni italiani per il 2015 sono stati distribuiti 17 milioni di euro, inferiori a quanto riscosso nel corso dell’anno precedente (21 milioni di euro). Per molte Amministrazioni locali si è trattato di poche decine di euro, ma ad alcuni Comuni di soldi ne sono stati trasferiti tanti: quasi 30.000 euro a Teramo, più di 52.000 a Pescara, per non andare troppo lontano dai nostri confini regionali. “Mi chiedo proprio perché i nostri Comuni, alle prese con bilanci esigui e con trasferimenti statali in costante diminuzione, non abbiano colto questa opportunità: per loro la partecipazione alle attività di accertamento erariale è e resta una evidente opportunità per avere risorse aggiuntive, oltre ad essere un’azione di grande civiltà. Molto meglio aiutare a stanare coloro che le tasse e i contributi non li pagano invece che spremere, con la tassazione locale e con gabelle e tributi vari, i tanti cittadini onesti che il loro dovere fiscale lo fanno fino in fondo.” Questo il forte richiamo di Tecla Boccardo, leader della UIL molisana, che fa notare: “Da noi il fenomeno dell’evasione fiscale e contributiva non è poi così marginale, come dimostrano anche i recenti provvedimenti adottati dalle forze dell’ordine e dagli ispettori del fisco e della previdenza. I Comuni che devono elaborare i Documenti Unici di Programmazione (DUP) e stanno ragionando sui Bilanci di Previsione per l’anno prossimo, valutino anche questa opportunità e si impegnino a fare di più e meglio sul versante della lotta all’evasione: chi ancora non l’ha fatto aderisca a questi accordi con l’Agenzia delle Entrate e, soprattutto, si attrezzino affinché questa attività sia svolta effettivamente e con efficacia.”

Ultim’ora. Finisce con l’auto contro la recinzione di un’abitazione, muore 59enne al volante. Forse un malore

incidente via busso 2Ore 19.45. Triste epilogo per un 59enne a bordo della sua Fiat Punto di colore bianco lungo una strada secondaria nel territorio di Busso. L’uomo, Antonio Sacco, originario di Cercepiccola, sposato con quattro figli, è finito fuori strada all’altezza di una curva, schiantandosi contro la recinzione di un’abitazione e sfondandola. Secondo le informazioni raccolte sul posto, dove sono giunti i sanitari del 118 e le forze dell’ordine, il conducente avrebbe avvertito un malore, perdendo completamente il controllo del mezzo. Sarebbe stato proprio questo il motivo alla base del decesso, anche perché l’impatto con la recinzione non è stato particolarmente violento. Sul posto anche il medico legale per la constatazione del decesso e i Vigili del Fuoco per la rimozione del veicolo al termine dell’accertamento dell’episodio. Sembra che il 59enne stava rientrando a casa dopo una giornata dedicata alla raccolta dei funghi di cui aveva la passione.

ambulanza e vigili del fuoco

Carte false per gestire quintali di rifiuti sanitari pericolosi, ditta di trasporti nel mirino dei Carabinieri del Noe

I carabinieri del NOE di Campobasso hanno denunciato due persone, rispettivamente residenti a Campobasso e Busso, amministratori di una locale ditta di trasporto rifiuti, per avere negli ultimi due anni gestito circa 600 kg. di rifiuti sanitari pericolosi senza le prescritte autorizzazioni ed utilizzando falsi documenti per il trasporto.

Scontro frontale fra due auto all’ingresso della galleria, feriti i conducenti. Traffico rallentato

Ore 10.20. Scontro frontale fra due auto questa mattina, una Citroen e una Grande Punto, all’ingresso della galleria Lama Bianca, alle porte di Campobasso, in provenienza da Busso. L’impatto ha causato ingenti danni ai due veicoli, ma per fortuna non ci sono state gravi conseguenze per le persone a bordo, che hanno comunque riportato diverse contusioni. Traffico fortemente rallentato lungo la Statale, sul posto sono intervenuti i Carabinieri per accertare il sinistro e coordinare la circolazione delle macchine.

(foto archivio)