Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Il Molise festeggia una nuova centenaria, il caloroso abbraccio della comunità di Ripalimosani ad Elena Rateni

E’ festa oggi a Ripalimosani perché tutto il paese festeggia il secolo di vita di Elena Rateni (in foto). Per Elena, che vive con una delle sue tre figlie femmine nel centro storico del paese, alle 18 al Convento San Pier Celestino è in programma la Santa Messa presieduta dal parroco Don Moreno Ientilucci. Per l’occasione l’amministrazione comunale ha organizzato un momento di festa e di amicizia subito dopo la celebrazione. Naturalmente tutta la cittadinanza è invitata a festeggiare questa donna forte che in cento anni di vita ha visto veramente di tutto.

 

 

 

Palestra di Ripalimosani esempio ‘internazionale’ di efficientamento energetico, delegazione del progetto comunitario ZeroCo2 in visita in Molise

Visita ufficiale alla palestra di Ripalimosani da parte della delegazione internazionale del Progetto comunitario ZeroCo2 che ha messo al centro, in un Meeting organizzato dalla Regione Molise, le buone pratiche per la riduzione delle emissioni di Co2 e l’efficientamento energetico degli edifici pubblici. La palestra di Ripalimosani, realizzata dal Comune e consegnata all’inizio dell’anno scolastico, rappresenta proprio una di queste buone pratiche in quanto dotata di impianto geotermico di ultima generazione a bassissima emissione. Dopo un confronto attraverso lo scambio di esperienze durante la mattinata, i rappresentanti dei Paesi partner hanno infatti osservato di persona alcuni esempi presenti sul territorio. Oltre alla Palestra è stata infatti visitata la sede della Figc, che si trova nella zona industriale ripese, anch’essa dotata di impianto all’avanguardia e inaugurata lo scorso anno dalla Federazione. Con la Regione Molise partecipano a “ZeroCo2”, progetto co-finanziato dal Programma Interreg Europe, Germania, Lituania, Regno Unito, Grecia, Finlandia, Francia e Malta. Soggetto capofila è il Local Energy Agency Spondje Podravje (Slovenia). “Non possiamo che essere onorati ed orgogliosi delle due visite condotte dalla delegazione internazionale – ha affermato il sindaco Michele Di Bartolomeo che insieme ad assessori, consiglieri e all’ingegnere del Comune ha ospitato gli esperti. – Entrambe infatti sono state effettuate sul territorio di Ripalimosani, a dimostrazione che sul posto vengono portate avanti con determinazione e competenza politiche di sviluppo attente all’ambiente. Ringrazio il presidente Frattura e la Giunta per l’attenzione al nostro lavoro augurandomi di poter sempre proseguire in questo senso”.

Terremoto e piano di emergenza, serie di incontri con la cittadinanza

Una serie di incontri per conoscere meglio ogni aspetto inerente il terremoto, un fenomeno che purtroppo riguarda Ripalimosani come una vasta area del Molise. Li ha organizzati il Comune grazie all’impegno e alla disponibilità di Paolo Petti, geologo ed ex primo cittadino che, con la collaborazione dell’ufficio tecnico comunale, ha impostato un percorso a 3 tappe. Si parte il 9 marzo e si prosegue nei due giovedì successivi. Terremoto, radon, piano di emergenza comunale e molti altri gli argomenti da approfondire, compresi quelli che i cittadini vorranno sollevare con le loro domande. L’appuntamento sarà sempre alle 18.30, nella sala convegni della scuola di Ripalimosani.

‘A’ Meskuerate’ di Ripalimosani si conferma un successo di colori e risate, bambini e adulti in corteo celebrano l’ultima domenica di Carnevale

Un corteo variopinto, accompagnato da rappresentazioni teatrali e musica popolare, ha sfilato fra le strade di Ripalimosani in occasione dell’ultimo fine settimana di Carnevale. I ragazzi de “A Petèke da Mèsckuèrate”, aiutati da numerosi compaesani, hanno proposto uno spettacolo originale, con scenette, canzoni e tante risate, tutto rigorosamente in dialetto ripese, che hanno divertito il vasto pubblico, composto anche da persone provenienti da Campobasso e altri comuni limitrofi. Il programma quest’anno è stato proposto in due giornate (sabato e domenica), partendo dal corteo allegorico dei bambini dell’Istituto Comprensivo di Ripalimosani, che hanno poi esposto i lavori artistici realizzati dai ragazzi della seconda media, passando per il flash mob “La maschera umana” e il tributo ai trent’anni di “Rosa”, una delle più amate edizioni delle Mascherate passate. Piatti tipici della tradizione culinaria, birra alla spina e vino locale, hanno fatto da contorno alla manifestazione. Ieri circa 50 tra attori, cantanti, coriste e pulcinelle hanno dato il via al corteo. Alla scrittura dello spettacolo si sono cimentati per il terzo anno consecutivo Gianmarco Di Lauro e Danilo Cristofaro, che quest’anno hanno raccontato le vicende degli appartenenti a “A Fèmiglie di Merèviglie”. Papà Giovanni e mamma Netta, complici i loro figli Angelo, Teresa e Raffaele, si sono confrontati con problematiche attuali e non semplici da affrontare: il bullismo, l’integrazione razziale e l’omofobia. A fare da sfondo, come sempre, le immancabili canzoni dal sapore popolare e tante simpatiche gag. Cinque le tappe (le cosiddette “posate”) in cui si è ripetuta la rappresentazione: in via San Rocco, in piazza San Michele, in via Santa Lucia, in piazzetta San Michele (centro storico) e gran finale al Teatro Comunale. Aperto a tutti gli spettatori il contest fotografico “A Mèsckuèrate”, che in questa seconda edizione ha messo in palio per il vincitore la smart box “Scenari d’Italia”, ovvero una notte per due persone in uno dei Borghi d’Italia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tempi biblici della Pa, dopo 5 anni saldati i debiti con gli operatori del piano neve 2012. Comune sborsa 24mila euro

Si chiude un annoso capitolo contabile per il Comune di Ripalimosani. L’amministrazione ha infatti liquidato definitivamente con fondi propri tutti gli operatori del piano neve 2012 che attendevano il saldo dalla Protezione civile regionale per il lavoro effettuato in occasione della grande nevicata che investì il Molise. In quell’occasione per delibera della giunta regionale, data l’eccezionalità delle precipitazioni, i Comuni erano stati autorizzati ad utilizzare tutti i mezzi e gli strumenti necessari a garantire sicurezza e viabilità. La Protezione civile regionale avrebbe liquidato le relative spese, ma dopo un acconto di 25mila euro sotto l’amministrazione Petti nessuna risorsa è più giunta in cassa comunale. Per garantire dunque agli operatori il dovuto corrispettivo l’amministrazione Di Bartolomeo nel 2014, al primo anno del suo mandato, ha liquidato una prima tranche pari al 50% della somma complessiva; nel 2016 ha poi effettuato un secondo rimborso, pari ad un ulteriore 25% della somma totale. Oggi il debito è stato saldato completamente, con il versamento agli operatori da parte del Comune di Ripalimosani dell’ultimo 25%, corrispondente a circa 24mila euro. Sono state avviate dunque le pratiche di liquidazione dei lavori per l’anno in corso, essendo già state riconosciute tutte le spese ordinarie degli anni passati. “Gli operatori che lavorano nello sgombero neve avevano tutto il diritto di intraprendere azioni legali nei confronti del Comune – afferma il sindaco – attivando una catena di rivendicazioni infinita. Non solo, con senso di responsabilità, non l’hanno fatto, ma in questi anni hanno continuato a garantire alla comunità un servizio impeccabile e costante. Voglio esprimere nei loro confronti la massima gratitudine”.

Musici e attori danno vita alla ‘Meskuerate’ di Ripalimosani

Ultimi preparativi, ultime prove per la grande festa del Carnevale a Ripalimosani, la Mascherata, in dialetto A’ Meskuerate, che quest’anno ha in serbo molte novità. Musici, attori, cantanti e sostenitori si stanno impegnando perché anche quest’anno nulla venga lasciato al caso, se non le esilaranti improvvisazioni degli artisti o le risate del pubblico. Il gruppo, composto da giovani, giovanissimi e anche meno giovani, per l’edizione di quest’anno ha moltiplicato le iniziative: accanto ai momenti di intrattenimento ci saranno il nuovo sito internet e momenti a tavola con pranzi e cene in piazza sotto una tensostruttura. La festa, organizzata dall’associazione A’ petèke e patrocinata dal Comune, inizierà domenica 12 febbraio con la presentazione ufficiale alle 18 nel palazzo Marchesale, alla quale sono invitati, insieme agli organi di stampa, tutti i cittadini.

Mettiamoci in gioco, prosegue l’adesione del Comune di Ripalimosani al progetto Coni

Anche quest’anno il Comune di Ripalimosani ha aderito al progetto Mettiamoci in Gioco, iniziativa promossa dalla delegazione di Campobasso del CONI Molise con la quale il Comune ha raggiunto negli ultimi anni interessanti obiettivi sulla didattica dei bambini. Dunque, come già sta accadendo per l’anno in corso, anche il prossimo anno i bambini dai 3 ai 6 anni della scuola dell’infanzia di Ripalimosani hanno l’opportunità di essere seguiti ed orientati attraverso il gioco, il divertimento insieme ad un professionista in scienze motorie che li accompagna nell’acquisizione delle autonomie relazionali e motorie fondamentali per la loro crescita. Obiettivo ultimo dell’iniziativa, che vede all’opera esperti del settore sia nella progettazione sia nella realizzazione, è portare i piccoli a crescere costruendo uno stile di vita attivo da tenere da grandi. “Le basi per le buone abitudini si mettono sin dalla scuola dell’infanzia: è in questo senso che ci muoviamo con docenti e operatori – spiega il consigliere delegato allo sport Cristian Cristofaro. – Negli anni abbiamo riscontrato soddisfazione da parte delle famiglie ripesi, inoltre contribuire ad una crescita sana delle nuove generazioni è uno degli obiettivi primari per i progetti dell’amministrazione. Volentieri abbiamo rinnovato questa collaborazione e continuiamo a lavorare con e per i nostri bambini”.

Neve e ghiaccio, comuni isolati e mobilità limitata. Arrivano le prime ordinanze dei sindaci: lunedì chiuse le scuole

A causa del perdurare delle condizioni di maltempo e delle situazioni di disagio sulle strade che si sono venute a creare e difficili da sbrogliare nelle prossime 48 ore, diversi sindaci stanno già valutando di ordinare la sospensione dell’attività didattica nelle scuole competenti. Il sindaco di Ripalimosani ha disposto la chiusura della scuole nei giorni lunedì 9 e martedì 10. Anche il sindaco di Riccia Micaela Fanelli, con propria ordinanza, ha disposto la chiusura totale delle scuole nelle giornate di Lunedi 9 e Martedi 10 gennaio 2017. “Si precisa – spiega il primo cittadino – che sono sospese TUTTE le attività, didattiche e non”. Poco dopo arrivate le decisioni dei sindaci di Campobasso e Petrella Tifernina. Altri provvedimenti simili potrebbero arrivare nelle prossime ore.

I comuni interessati dalla chiusura delle scuole lunedì e martedì:

Campobasso
Ripalimosani
Riccia
Campolieto
Mafalda
Casacalenda
Morrone del Sannio
Ripabottoni
San Giuliano del Sannio
Vastogirardi
Carovilli
Montorio nei Frentani
Monacilioni
Roccavivara
Petrella Tifernina
Frosolone

Solo lunedì:

Toro
Fossalto
Capracotta
San Giuliano di Puglia
Colle d’Anchise
Santa Croce di Magliano
Bonefro
Montecilfone
Colletorto
Rotello
Spinete

Cibo e abiti raccolti per i terremotati, missione compiuta. Carico partito dal Molise consegnato ad un’associazione di Norcia

Recapitate a destinazione le merci raccolte dall’amministrazione comunale di Ripalimosani il giorno dopo il sisma. L’iniziativa, partita in maniera spontanea prima che arrivassero le direttive della Protezione civile, è stata realizzata grazie alla generosità dei cittadini ripesi e non solo del posto. Riempito un intero locale di roba (cibo a lunga conservazione, abiti, giochi), l’amministrazione ha organizzato la consegna: l’assessore Marco Giampaolo e il consigliere Michele Moffa sono partiti alla volta di Norcia, dopo aver caricato insieme ai volontari un camion di merce. Determinanti il ruolo di un’associazione di Termoli, la Sae112 (Sistema Assistenziale Europeo 112), presieduta da Matteo Gentile, e di alcuni ripesi che hanno appoggiato amministratori e volontari nell’impresa. Con un viaggio il 19 novembre è stato consegnato tutto il materiale ad un’associazione di Norcia, che ha spiegato come esista ancora la necessità di prodotti per la pulizia e l’igiene (detersivi, saponi), di intimo e prodotti per l’infanzia. “Vedere con i nostri occhi la devastazione creata dal sisma è stata un’esperienza che ci ha segnati – il commento di Giampaolo e Moffa – e ci ha resi orgogliosi di aver portato, a nome dei nostri concittadini, un minimo di sollievo a persone che vivono tra mille difficoltà. Un ringraziamento enorme lo rivolgiamo alle tante persone che hanno dato il proprio contributo e in particolare ad Antonio Vitale, Pasquale Rateni e Marco D’Alessandro della ditta Cdr Parts di Ripalimosani che, oltre a mettere a disposizione il furgone per il trasporto della merce, si sono recati personalmente a Norcia insieme a noi per la consegna”.