Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

La troupe di ‘Sereno Variabile’ fa tappa a Frosolone, lo storico conduttore Osvaldo Bevilacqua incontra anche il giornalista molisano Domenico Iannacone (Foto)

Sono in corso riprese speciali da parte delle telecamere della trasmissione televisiva di Rai 2 ‘Sereno Variabile’, condotta da Osvaldo Bevilacqua, nel comune di Frosolone, che rientra nella lista dei Borghi più belli d’Italia. L’amministrazione comunale e la Pro Loco nei giorni scorsi avevano invitato la cittadinanza a partecipare attivamente alle registrazioni, collaborando con la troupe giunta in Molise per offrire una vetrina sulle caratteristiche e le tipicità del paese in provincia di Isernia. Fra i protagonisti intervistati da Bevilacqua c’è anche il giornalista Domenico Iannacone, originario di Torella del Sannio, comune vicino, e vincitore per tre volte del Premio Ilaria Alpi, oltre che noto a livello nazionale per aver condotto ‘I dieci comandamenti’. Iannacone è stato uno dei personaggi che ha guidato la troupe nel viaggio in Molise e che ha raccontato diverse curiosità del posto. Il servizio andrà in onda in una delle prossime puntate di Sereno Variabile. (Foto Comune di Frosolone).

         

    

Stufa in ghisa e dipinti su ceramica nel bottino dei ladri, i topi di appartamento non lasciano niente: colpi in un’abitazione e in un garage. Individuati dai militari due pregiudicati

Un forcing contro i topi di appartamento è stato messo a punto dai Carabinieri nelle ultime ore. A Cantalupo nel Sannio un 50enne di Napoli, pregiudicato, è stato denunciato per il furto di una antica stufa in ghisa, tre dipinti su ceramica ed altri oggetti di valore asportati dall’abitazione di un 40enne di Castelpetroso. La refurtiva è stata recuperata e sottoposta a sequestro, in attesa di essere restituita al legittimo proprietario. A Frosolone, i militari della locale Stazione hanno denunciato una 48enne, della provincia di Campobasso, con a carico vari precedenti di reato, in quanto riconosciuta responsabile del furto di utensili ed altri oggetti custoditi all’interno di un garage pertinente all’abitazione di un 45enne del luogo. Infine ad Isernia, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 60enne del posto per omessa denuncia di armi, non avendo ottemperato all’obbligo di denunciare il trasferimento di alcune armi da lui regolarmente detenute, in un luogo diverso da quello della sua residenza.

‘Chi l’ha vista mai!’, seconda edizione del concorso fotografico. Tema: la nevicata di gennaio

Si chiuderà domenica 12 marzo le mostra dedicata alla seconda edizione del concorso fotografico “Chi l’ha vista mai!”, organizzato dall’Associazione Fotografica Culturale Frosolone, in collaborazione con la Pro Loco Frosolone e con il patrocinio del Comune. La mostra ha visto la partecipazione di 31 fotografi o fotoamatori da tutto il Molise. 85 le foto inviate, tutte col tema della nevicata del 2017 nel Molise, ed è possibile ammirarle nella mostra che è dislocata in un circuito off in 8 bar e pasticcerie di Frosolone. A conclusione della mostra, domenica 12 marzo, alle ore 17.30 presso la Sala Convegni del centro Socio-Culturale Comunale in piazza Municipio, si svolgerà la premiazione del concorso. Molto alta la qualità delle foto e la giuria, composta da Nicola Scacciavillani, Sandro Di Camillo e Saverio Fraraccio, avrà l’arduo compito di decretare i primi tre posti del concorso. I premi consistono in coltelli tradizionali frosolonesi e premi in denaro, oltre alle tradizionali targhe ricordo.

Protezione Civile, esperti incontrano a Frosolone 40 aspiranti volontari. Il presidio comunale sarà la 64esima organizzazione in Molise

Ne pomeriggio di ieri, presso la sala convegni del Comune di Frosolone, si è svolto un incontro per la costituzione del gruppo comunale di protezione civile. Il sindaco di Frosolone Giovanni Cardegna, il consigliere regionale Salvatore Ciocca incaricato alla protezione civile e due esperti del settore hanno incontrato circa 40 aspiranti volontari che dopo un’attività di formazione e addestramento presso la sede dell’agenzia regionale di Campochiaro andranno a costituire la sessantaquattresima organizzazione volontaria di protezione civile del Molise. La nascita del gruppo garantirà al comune i servizi e gli interventi legati alle emergenze.

Fresilia ‘mangiata’ dalle frane, i lavori non partono e la strada rischia la chiusura. L’appello dei cittadini: ‘Qui restiamo isolati’

Quanto tempo dovrà ancora passare prima che la Fondovalle Fresilia venga risistemata o, al contrario, chiuda definitivamente non è dato sapere. Molti cittadini di Frosolone e di altri comuni limitrofi come Molise si sono rassegnati, altri invece ancora sperano, pressando gli amministratori – anche attraverso i social network – affinché gli interventi partano il prima possibile. Ma sono anni che la situazione non si sblocca e del piano di interventi alla viabilità da 111 milioni di euro, approvato a luglio scorso dalla giunta regionale e in cui rientra anche la Fresilia, ancora non si ha riscontro. Quell’area è un esempio tipico della regione in cui il rischio idrogeologico è a livelli molti alti. Tanti automobilisti ritengono che percorrere quella strada è pericoloso, sia per le insidie a lato della carreggiata, vere e proprie voragini che rischiano di allargarsi, sia per le frane che minacciano costantemente nuovi smottamenti di terreno senza preavviso. Non basterebbe contenere la frana in un terreno in continuo movimento, ma lasciare ancora la situazione in quello stato vuol dire esporre i cittadini che transitano sulla fondovalle ad un grande pericolo soprattutto nelle giornate di maltempo. “Chiediamo che si acceleri sugli interventi”, sostiene qualcuno su Facebook. “Chiudere la Fresilia arrecherebbe gravi danni alle comunità e alle attività di tre comuni: Frosolone, Molise, Torella del Sannio”. “Siamo agli sgoccioli della sopportazione”, afferma qualcun altro. E poi ironizzando: “Se fanno in fretta, penso che far partire i lavori fra 3 anni sia un tempo ragionevole”.

 

 

 

Ruba due cani da tartufo, poliziotti ‘fiutano’ il giovane ladro. Emessi quattro avvisi orali a carico di soggetti ‘pericolosi’

Continua incessante l’attività degli uomini della Questura che, oltre a far fronte all’emergenza neve, portano avanti i servizi di controllo di persone sospette e di pregiudicati sottoposti a misure di prevenzione. In virtù di tali controlli, è stato colpito da un provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Frosolone un giovane della provincia di Campobasso che si era reso responsabile del furto di due cani da tartufo e che, nonostante la giovane età, aveva già a carico numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Per i prossimi tre anni il giovane non potrà più mettere piede nel comune di Frosolone. Il fenomeno dei furti di cani da tartufo ha interessato nei mesi scorsi numerosi centri della provincia di Isernia e costituisce uno dei reati maggiormente attenzionati, sia per gli elevati costi degli animali, sia per gli introiti che la ricerca del tartufo produce nel territorio. La Divisione Anticrimine, invece, ha inflitto ben 4 avvisi orali ad altrettanti soggetti che per motivi diversi hanno tenuto una condotta pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica. Si tratta di due giovani isernini, un quarantacinquenne di San Pietro Avellana e un quarantenne residente a Castel San Vincenzo, tutti con precedenti per reati contro il patrimonio, la fede pubblica e la persona, nonché in materia di stupefacenti. Nei loro confronti potrà essere applicata la più gravosa misura della Sorveglianza Speciale, qualora reiterino i loro comportamenti illeciti e dimostrino di non aver modificato la loro condotta. Infine, gli uomini della Volante hanno denunciato un trentenne della provincia di Frosinone, ma residente a Montaquila, per la violazione del provvedimento del foglio di via obbligatorio, poiché è stato rintracciato a Isernia senza giustificato motivo.

Assistenza agli anziani, il Comune ‘arruola’ due volontari del Servizio Civile

Un nuovo importante servizio offerto dal Comune di Frosolone. Da venerdì 13 gennaio è attivo il servizio di assistenza agli anziani prestato da 2 volontari
del Servizio Civile Nazionale. Chi fosse interessato, soprattutto in questi giorni di emergenza dovuti alle copiose nevicate e alle difficoltà di circolazione pedonale e stradale, può richiedere assistenza per effettuare la spesa con consegna a domicilio o per disbrigo di faccende urgenti. Per informazioni ed eventuali richieste in merito, è possibile rivolgersi alla segreteria del Comune di Frosolone (tel. 0874.890435).

Emergenza neve, riaperte altre strade provinciali. Ma alcuni tratti restano ancora inaccessibili. Domani scuole chiuse in alcuni comuni

Allo stato si registra un miglioramento generale della situazione complessiva. L’evoluzione delle condizioni meteorologiche viene comunque attentamente e costantemente seguita anche ai fini della eventuale ripresa immediata delle attività del C.C.S. (Centro Coordinamento Soccorsi) istituito presso la Prefettura di Campobasso. Le istituzioni e gli Enti preposti all’assistenza e al soccorso sono ancora impegnati per garantire il superamento delle restanti criticità. Fra questi, i Comuni si stanno adoperando per assicurare la pulizia delle strade ed aree di competenza ed hanno, a tal fine, invitato i cittadini, anche con specifiche ordinanze, a spostare temporaneamente le autovetture parcheggiate che potrebbero determinare intralcio alle operazioni di rimozione della neve. Si riporta l’aggiornamento delle condizioni di transitabilità sulle arterie provinciali:
 S.P. 34 “Beneventana” RIAPERTA
 S.P. 101 “Mazzocca” RIAPERTA
 S.P. 56 DIR: chiusa da Matrice a S.Giovanni in Galdo – LIBERATI SOLO I PRIMI DUE CHILOMETRI;
 S.P. 166 “Montazzoni” (strada secondaria, perché la “S.P.159” la sostituisce) LIBERA FINO ALLE ABITAZIONI;
 S.P. 73 2^ Dir. Tratto Colletorto fino a confine con Puglia CHIUSA;
Le restanti strade sono transitabili. L’Anas conferma la percorribilità di tutte le STRADE STATALI ricadenti nella provincia di Campobasso. Non risultano, al momento, situazioni di particolare criticità per l’erogazione idrica e di energia elettrica.

Scuole ancora chiuse in alcuni centri molisano. Scuole chiuse a Riccia anche domani, venerdì 13 gennaio. “Il ghiaccio – spiega il sindaco Fanelli – rende le strade ancora pericolose, ma in molte zone ha nevicato anche stanotte rendendo di nuovo le strade non praticabili. In corso sgombero neve, su tratti provinciali e comunali. La chiusura non è totale, il personale può recarsi a lavoro. Nel fine settimana sarà valutata nuovamente la situazione”. Anche il Sindaco di Frosolone ha disposto, con ordinanza n.5/2017, la chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, sul territorio comunale per il giorno venerdì 13 gennaio. La chiusura degli edifici scolastici di ogni ordine e grado sul territorio comunale, con la conseguente sospensione delle attività didattiche, si è resa necessaria considerata la pericolosa formazione di ghiaccio sul manto stradale nei tragitti percorsi dagli scuolabus. La segreteria amministrativa resterà, invece, aperta.

Scuole chiuse anche domani 12 gennaio: ordinanze sindacali a Campobasso e in altri comuni delle due province. L’elenco

Per via dell’emergenza neve, con l’ordinanza n. 5, il sindaco di Campobasso Antonio Battista ha disposto per domani, 12 gennaio, la sospensione delle attività didattiche in tutte le scuole di Campobasso ad esclusione dell’asilo nido comunale di Via Verga. Anche il sindaco di Frosolone, ha disposto, con ordinanza n.4/2017, la chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, sul territorio comunale anche per il giorno 12 gennaio. La chiusura degli edifici scolastici di ogni ordine e grado sul territorio comunale, con la conseguente sospensione delle attività didattiche, si è resa necessaria per procedere alle operazioni di sgombero neve negli spazi antistanti gli Edifici Scolastici e nei tragitti percorsi dagli scuolabus e al fine di mettere in sicurezza l’accesso agli edifici dalle notevoli masse nevose sporgenti dai tetti. La segreteria amministrativa resterà, invece, aperta. Alcuni sindaci già ieri avevano disposto la chiusura delle scuole anche per domani, nelle prossime ore potrebbero arrivare decisioni simili da altri amministratori.

Attività sospesa domani anche al Conservatorio Perosi, mentre riprende all’Unimol.

L’elenco dei comuni in cui vige l’ordinanza di sospensione attività didattica per domani 12 gennaio:

Campobasso
Frosolone
Riccia
Jelsi (anche 13 e 14)
Petrella Tifernina
Cercemaggiore
Macchia Valfortore
Castropignano
Roccavivara
Oratino
Baranello
Casacalenda
Spinete
Monacilioni
Morrone del Sannio
Torella del Sannio
Trivento
Belmonte del Sannio