Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Droga, lesioni personali e minacce, cinque persone denunciate dai Carabinieri. Alla guida dell’auto dopo aver assunto cocaina

Cinque le persone denunciate dai Carabinieri nelle ultime ore. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile nel centro cittadino, hanno sorpreso un 30enne del posto, alla guida della propria auto dopo aver assunto sostanze stupefacenti del tipo cocaina, mettendo così in grave pericolo la circolazione stradale. Nei sui confronti oltre alla denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per guida sotto influenza di stupefacenti, è scattato anche il ritiro della patente di guida ed il sequestro del veicolo. Gli stessi militari, hanno denunciato per il reato di lesioni personali anche un 20enne di Isernia, che all’esterno di una discoteca, per futili motivi, ha aggredito due suoi coetanei, entrambi studenti universitari, mentre per  resistenza a pubblico ufficiale è finito invece nei guai un 25enne di origine pakistana, sorpreso nei pressi dell’ospedale civile di Isernia, che ha opposto resistenza tentando di eludere il controllo dei militari.  E sempre nel capoluogo “pentro”, un 40enne del luogo è stato denunciato dai militari della locale Stazione, per gravi minacce proferite nei confronti della consorte, con la quale è in fase di separazione. Infine i militari della Stazione di Carpinone, hanno denunciato un 50enne, in quanto stava realizzando un fabbricato in assenza delle prescritte concessione edilizie ed in zona sottoposta a severi vincoli ambientali e paesaggistici.

Militari e ispettori del lavoro sui cantieri, scoperti operai ‘in nero’: nei guai cinque persone

Nell’ambito di un’attività finalizzata alla tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, contro lo sfruttamento del lavoro nero e il fenomeno del “caporalato”, a Carpinone i militari della locale Stazione e quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Isernia hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Isernia cinque persone, responsabili a vario titolo dei lavori in un cantiere edile. Si tratta di un 60enne, un 45enne, un 40enne, un 48enne e un 38enne, tutti della provincia di Campobasso, resisi responsabili di inosservanza alle norme vigenti in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Commercio abusivo, ambulante sorpreso a vendere coltelli ‘proibiti’: sequestrata 500 euro di merce. Lavoro nero, denunciato titolare di locale pubblico

Nell’ambito dei controlli predisposti dai Carabinieri per il ponte delle festività di ‘Ognissanti’, altre due persone sono finite nella rete dei militari del Comando provinciale di Isernia. In particolare a Carpinone gli uomini dell’Arma hanno sorpreso il proprietario di un locale pubblico, 50enne del luogo, che impiegava alle proprie dipendenze operai senza essere stati mai regolarmente assunti. Dovrà pertanto rispondere di sfruttamento di lavoratori a nero. Ad Agnone i militari hanno sorpreso un pregiudicato 45enne, di origine serba, proveniente dall’hinterland napoletano, che veniva trovato in possesso di numerosi coltelli di genere vietato, che tentava di vendere ad alcune persone del luogo. I coltelli per un valore economico complessivo di circa cinquecento euro venivano sottoposti a sequestro, mentre il pregiudicato dovrà rispondere di attività di commercio abusiva. Infine numerosi i controlli anche in materia di sicurezza stradale, posti di blocco infatti sono stati istituiti lungo le arterie principali che attraversano la provincia di Isernia, in particolare quelle di collegamento con le province di Caserta, Campobasso e Frosinone, nel corso dei quali ottanta sono stati i veicoli controllati, centodieci le persone identificate tra passeggeri e conducenti, dodici le violazioni riscontrate alle norme del codice della strada.

Titolare di agenzia di servizi sociali truffa anziana donna, 600 euro per pagare bollette, ma i soldi li intascava lui. Denunciato 30enne

Un 30enne isernino, è stato identificato e denunciato dai Carabinieri della Stazione di Carpinone, in quanto riconosciuto autore di una truffa ai danni di un’anziana donna del luogo. Secondo quanto accertato dai militari, il 30enne responsabile di un’agenzia di servizi di assistenza fiscale, aveva ricevuto da una 85enne di Carpinone, una somma di denaro contante per un ammontare pari a circa seicento euro, per il pagamento di alcune imposte comunali. Impossessatosi della somma, compilava delle falsi ricevute delle quietanze che non erano state mai versate, procurandosi cosi un ingiusto profitto. Le indagini dei Carabinieri continuano per accertare se il 30enne si sia reso responsabile di analoghe truffe nel territorio isernino.

Blitz dei militari in un cantiere, operai senza dispositivi di protezione. Denunciati sei soggetti

Nell’ambito di un’attività finalizzata alla tutela della sicurezza suoi luoghi di lavoro, un 50enne, un 55enne, un 40enne, un 43enne, un 48enne ed un 37enne, tutti della provincia di Campobasso, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Isernia dai Carabinieri della Stazione di Carpinone in qualità di responsabili a vario titolo di un cantiere edile ubicato nella periferia cittadina, per inosservanza alle norme previste per la prevenzione degli infortuni sul lavoro. In pratica non venivano fatti indossare durante lavori edili i prescritti dispositivi di protezione individuale agli operai impiegati sul cantiere, con grave pericolo per la loro incolumità.

Smaltimento illecito di rifiuti speciali, proprietari di fabbricati nel mirino dei Carabinieri. Nei guai anche tre imprenditori per lavoro nero

Nuovi controlli finalizzati alla tutela dell’ambiente e a quella del lavoro sono stati eseguiti in provincia di Isernia negli ultimi giorni da parte dei Carabinieri. Le attività condotte dai militari dei reparti territoriali del Comando Provinciale, congiuntamente a quelli dei reparti speciali del NOE (Nucleo Operativo Ecologico) e del NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) hanno portato ai seguenti risultati. A Carpinone due persone, un 60enne ed un 50enne, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Isernia per smaltimento illecito di rifiuti speciali. I due, proprietari di fabbricati, secondo quanto accertato dai Carabinieri, smaltivano illecitamente fanghi prodotti dalla depurazione delle acque reflue domestiche di due grosse vasche, sversando direttamente nei terreni circostanti e provocando così un inquinamento ambientale. Tra Isernia e Frosolone, i proprietari di tre attività imprenditoriali, un 35enne di Napoli, un 31enne di Isernia ed un 40enne di Frosolone, dovranno invece rispondere di sfruttamento di lavoratori a nero, avendo impiegato presso le loro attività operai in assenza di regolare contratto di lavoro.

Sicurezza sui cantieri e lavoro nero, controlli a tappeto dei militari. Due imprenditori denunciati

Una task force composta da Carabinieri dei reparti territoriali del Comando Provinciale di Isernia e da quelli dell’Ispettorato del Lavoro dell’Arma ha passato al setaccio cantieri edili ed attività imprenditoriali in genere al fine di verificare la regolare osservanza delle misure di sicurezza sui luoghi di lavoro e l’eventuale presenza di lavoratori in nero. Due sono stati gli imprenditori, entrambi operanti nel settore edile, tra Isernia e Carpinone, nei confronti dei quali sono state contestate violazioni alla normativa in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro, e nel primo caso anche per sfruttamento di lavoratori a nero. Tali controlli proseguiranno per tutto il periodo estivo, in considerazione del fatto che tale periodo è statisticamente considerato quello in cui vengono maggiormente riscontrate irregolarità nel settore della tutela del lavoro.

Carabinieri, strade ai raggi X: sequestrati due veicoli, contestate una decina di violazioni al CdS

Nel corso di un servizio finalizzato a garantire la sicurezza stradale per cittadini e vacanzieri, e a prevenire reati in genere, predisposto dai Carabinieri della Compagnia di Isernia, attraverso l’impiego dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni territorialmente competenti, numerosi posti di controlli sono stati dislocati tra Isernia ed altri comuni vicini, tra i quali Frosolone, Cantalupo nel Sannio e Carpinone, durante i quali sono stati eseguiti accertamenti su ottanta veicoli in transito, identificate centocinque persone, contestate dodici violazioni alle norme del Codice della Strada, sottoposti a sequestro due veicoli privi di copertura assicurativa, ed eseguiti accertamenti mediante l’utilizzo dell’apparato etilometro in dotazione alle unità di pronto intervento dell’Arma. Ispezioni sono state eseguite anche presso locali pubblici per verificare la corretta osservanza delle normative di somministrazione di alcolici a persone minorenni.

Amministrative 2016. Lo spoglio in diretta e gli eletti sindaci comune per comune nella provincia di Isernia. Affluenza: 59,83%

Sono 18 i comuni in provincia di Isernia in cui nella giornata di domenica 5 giugno si è votato per eleggere gli amministratori cittadini. Di seguito i sindaci eletti secondo il risultato delle urne. (dati in aggiornamento)

 

Isernia

SARA FERRI 2,58%
(Sinistra per Isernia)
COSMO TEDESCHI 13,50%
(Progetto per Isernia, Officina delle Idee per Isernia, Isernia civica Tedeschi sindaco, Uniamoci per Isernia, Unione di Centro – Cittadini per Isernia)
EMILIO IZZO 3%
(Isernia Domani)
RITA FORMICHELLI 17,88%
(Isernia Prima di Tutto, Pd, La Città Nuova)
GIACOMO D’APOLLONIO 25,65%
(Insieme per il Molise, Fratelli d’Italia, Isernia in Comune)
GABRIELE MELOGLI 19,63%
(Alleanza per il Futuro Melogli sindaco, Forza Italia, Italia in Comune – Melogli per una Isernia unica, Noi con Salvini)
MINO BOTTIGLIERI 8,55%
(Movimento 5 Stelle)
STEFANO TESTA 4,47%
(Persone e Idee per Isernia)
LUCIO PASTORE 4,69%
(Pensiero Libero)

*Alle 14.57

Agnone

MICHELE CAROSELLA – Nuovo Sogno Agnonese 38,405%
LORENZO MARCOVECCHIO – Insieme per Agnone 39,70%
VINCENZO SCARANO – Agnone identità futuro 22,24%

Eletto sindaco Lorenzo Marcovecchio
(guarda i risultati qui)

 

Acquaviva d’Isernia

Eletto sindaco Francesca Petrocelli
(guarda i risultati qui)

 

Bagnoli del Trigno

Eletto sindaco Angelo Camele
(guarda i risultati qui)

 

Cantalupo nel Sannio

Eletto sindaco Achille Caranci
(guarda i risultati qui)

 

Capracotta

Eletto sindaco Candido Paglione
(guarda i risultati qui)

 

Carpinone

Eletto sindaco Pasquale Colitti
(guarda i risultati qui)

 

Castel San Vincenzo

Eletto sindaco Marisa Margiotta
(guarda i risultati qui)

 

Chiauci

Eletto sindaco Alessandro Di Lonardo
(guarda i risultati qui)

 

Colli a Volturno

Eletto sindaco Emilio Incollingo
(guarda i risultati qui)

 

Conca Casale

Eletto sindaco Luciano Bucci
(vedi i risultati qui)

 

Forlì del Sannio

Eletto sindaco Roberto Calabrese
(guarda i risultati qui)

 

Pesche

Eletto sindaco Ido De Vincenzi
(guarda i risultati qui)

 

Pescolanciano

Eletto sindaco Manolo Sacco
(guarda i risultati qui)

 

Pizzone

Eletto sindaco Letizia Di Iorio
(guarda i risultati qui)

 

Roccamandolfi

Eletto sindaco Giacomo Lombardi
(guarda i risultati qui)

 

San Pietro Avellana

Eletto sindaco Francesco Lombardi
(guarda i risultati qui)

 

Santa Maria del Molise

Eletto sindaco Costantino Kniahynicki
(guarda i risultati qui)