Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Trail, molisani su e giù per i ‘2 colli’ di Cagnano Varano. Tomaro e Mignogna fra i primi venti

MIGNOGNA PIEROGiunta quest’anno alla trentesima edizione, la “Maratonina dei 2 Colli”, gara su strada sulla distanza di 13 km, ha visto al traguardo 318 atleti. Cinque le società molisane presenti a Cagnano Varano (FG) : la Runners Termoli, la Polisportiva Molise, la ASD Podistica Castellino, l’Athletic Club Termoli e la Podistica Avis Campobasso. Quattordici i nostri corregionali sotto l’arco dello start di questa manifestazione che ha visto l’avvio alle ore 18.30 del 16 agosto. Suggestivo il tracciato e entusiasmante l’arrivo tra due ali di folla che sin dagli ultimi tre chilometri incitava gli atleti. Ed il Molise ha ben figurato una volta ancora. In premiazione per la categoria SM Gabriel Tomaro e Piero Mignogna (a destra), rispettivamente secondo e quarto per la categoria citata. Onore al merito ad entrambi che sono riusciti a chiudere la loro gara arrivando tra i primi venti assoluti. Meritevole di un ulteriore plauso Piero Mignogna, che nonostante le fastidiosissime algie al ginocchio destro, continua a centrare grandi risultati. In gamba tra gli M35 Domenico Lombardi e Renzo Ferreri, piazzatisi terzo e quarto. Secondo tra gli M65 il grande Agostino Cipolla, che archivia ogni appuntamento agonistico salendo sul podio della categoria di appartenenza. Degno di rilievo il risultato di Fernando Antonio Fatica, 4° tra gli M50. Bravi, altresì, Michelangelo Dambra e Grazia Marinelli, 5° e 2° per le categorie di appartenenza. Congratulazioni a tutti i podisti in gara, che con impegno e sacrificio dedicano praticano la regina degli sport.

LOMBARDI

 

 

 

 

 

 

 

 

MARINELLI GRAZIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LOMBARDI

 

 

 

 

 

 

 

 

Fatica F.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FERRERI

 

 

Correndo Castellino, Gennaro Varrella il primo a tagliare il traguardo. Prima fra le donne Annalisa Gabriele

ASSIn 80 hanno scelto di prendere parte alla XII Correndo Castellino, gara su strada sulla distanza di 8 km. Percorso duro e altamente selettivo che ha visto trionfare Gennaro Varrella con il tempo di 30 minuti e 4 secondi. Secondo assoluto Nicola Volpacchio, 30.21 il suo crono, terzo Piero Mignogna al traguardo in 30 minuti e 35 secondi. A completare il podio degli assoluti Marciano Pilla e Gabriel Tomaro con 30.46.75 e 30.46.95. Tra le donne si è imposta Annalisa Gabriele al traguardo in 32.47. Seconda Iolanda Ferritti con il tempo di 33.57, terza Ilaria Novelli, 34.09 il suo tempo. Si piazzano rispettivamente quarta e quinta assoluta Anna Bornaschella e Candida Pascale con 35.21 e 39.07. Ben curata l’organizzazione della gara ad opera di Pasquale Di Fabio e dei suoi fidi collaboratori( volontari e tesserati della Podistica Castellino). In premiazione per ciò che attiene alle categorie maschili: Giuseppe Iamonaco, 1 M45, Nicandro Calleo, 1 M40, Giuseppe Marinelli, 1 M35, Marcello Priolo, 1 M 50, Antonello Colucci, 1 SM, Giovannino Vendittelli, 1 M55, e Agostino Cipolla, 1 M65. Migliori molisani per le categorie M60, M70 ed M75 Nicola Iademarco, Armando D’Aguanno e Benito Grieco. Diciassette le donne in gara. Le migliori per ciascuna categoria sono state: Linda Caserio (SF), Evelina Petrucci (F35), Stefania Di Lisa (F40), Antonia Pascale (F45), Angela Costantiello (F50), Antonietta Giuliano (F55) e Caterina Gargano (F60). Congratulazioni, dunque, a ciascuno di questi atleti per la loro resa in gara ed ai tecnici che con entusiasmo ed abnegazione li hanno seguiti nelle sedute di allenamento.

GRIECO

 

 

 

 

 

 

ASS M

 

 

 

 

Attacco dell’Isis a Dacca, 7 morti. Terrore e angoscia per Lina Giarrusso, molisana dipendente dell’Ambasciata.”Ho sentito due forti esplosioni, poi tanti spari, io abito sopra il ristorante”

Ore 8.30 –  “Ero a casa e guardavo la tv, di colpo ho sentito due esplosioni e tanti spari, sono andata nel panico, io abito sopra il ristorante, a circa 50 metri”: racconta tramite Whatsapp ancora sconvolta Lina Giarrusso, 55 anni di Castellino del Biferno, da anni in Bangladesh dove lavora presso l’Ambasciata Italiana guidata da un altro molisano, Mario Palma di Montenero di Bisaccia. “Sono stati dei momenti drammatici, prima le esplosioni, poi gli spari, mi sono affacciata era buio, gente che scappava, cominciavano ad arrivare le prime ambulanze e la Polizia, ho capito che poteva essere un attentato, mi sono chiusa in casa e ho cercato di mettermi in contatto con i mie familiari in Italia, ci sono riuscita grazie a Whatsapp, ho inviato qualche messaggio, ma poi la linea internet è stata tolta per non favorire eventuali scambi di msg tra gli attentatori, sono fortunata a poter raccontare quanto è avvenuto”. Le ore di ‘silenzio’ da parte della molisana hanno fortemente preoccupato familiari e amici della donna, al punto che qualcuno ha temuto che le fosse successo qualcosa. La 55enne dovrebbe far rientro a Roma fra circa un mese, anticipando probabilmente i tempi in quanto sconvolta per la terribile notte di Dacca. Nelle scorse ore è scattato il blitz delle teste di cuoio nel locale assediato dai terroristi. Cinque attentatori sarebbero stati uccisi e due arrestati. Ancora incerto invece il numero di morti fra forze di polizia e clienti. Diversi gli ostaggi liberati.

(foto Ansa)

Dimissioni sindaco e giunta, Comune rischia il dissesto finanziario. La prossima settimana la nomina dei due commissari

Le dimissioni del sindaco Nicola Fratangelo e della giunta comunale di Castellino del Biferno, molto prima della scadenza del mandato prevista nel 2017 in coincidenza con le elezioni amministrative per il rinnovo del Consiglio, arrivano dopo un anno travagliato, in cui il Comune ha rischiato il dissesto finanziario. La ‘stretta’ da parte del Governo sulle amministrazioni municipali, chiamate a rispondere a vincoli sempre più rigorosi, avrebbero portato nel comune molisano alla gestione fuori controllo di una serie di spese che non era più possibile sostenere rispetto al passato, producendo debiti per oltre 700mila euro. Un disavanzo su cui sarebbero stati aperti procedimenti giudiziari sia dalla Corte dei Conti che dalla Procura della Repubblica per presunte situazioni poco chiare e che avrebbe dovuto comportare l’apertura di una procedura di riequilibrio finanziario della durata di 10 anni, anche nota come predissesto, secondo una norma introdotta dal Governo Monti. Per provare a mettere i conti in ordine, il sindaco nel giugno 2015 ottiene il supporto dell’avvocato Giovanni Fratangelo, consigliere di minoranza, che viene nominato vice sindaco. Il piano di riequilibrio, ci ha spiegato il legale, andava presentato entro 90 giorni dalla richiesta, ma il documento è stato dichiarato inammissibile perché presentato con 3 giorni di ritardo rispetto alla scadenza. “Abbiamo fatto il possibile con i mezzi a disposizione che avevamo”, ha commentato l’avvocato. I successivi ricorsi per provare a rientrare nei termini, tutti respinti, hanno allungato i tempi per la richiesta di un nuovo piano, la cui consegna era stata imposta entro l’11 aprile 2016. Intanto però, ha spiegato ancora Fratangelo, i debiti sono stati sanati grazie a una politica di sacrificio, attraverso la quale sono state ridotte al minimo le spese ed elevate al massimo consentito le tariffe a carico della cittadinanza. Il problema, in un’amministrazione che ha dovuto già fare i conti con diverse tensioni interne nel corso del mandato, si è presentato quando bisognava evidenziare i motivi del dissesto, che avrebbero messo in mostra la differenza di vedute e di conseguenza lo scontro finale tra il sindaco e il vice sindaco. Il primo cittadino e la giunta hanno rassegnato le dimissioni prima del nuovo termine, aprendo la strada al commissariamento. Due saranno i tecnici che saranno nominato la prossima settimana: uno per l’amministrazione straordinaria in attesa delle nuove elezioni, l’altro come commissario liquidatore, anche se, ha sottolineato l’avvocato Fratangelo, i debiti del Comune di Castellino sono stati già coperti.

Ultim’ora. Si dimettono il sindaco e la giunta, Comune commissariato

Ore 12.50. Hanno deciso di fare un passo indietro, molto prima della scadenza del mandato: il sindaco e la giunta del Comune di Castellino del Biferno hanno rassegnato le dimissioni a circa un anno dal rinnovo del Consiglio comunale. Il primo cittadino eletto nel 2012, Nicola Fratangelo, aveva già abdicato nel corso della legislatura in favore del vice,  l’avvocato Giovanni Fratangelo. Il Prefetto di Campobasso ha già provveduto a nominare due commissari per avviare la gestione dell’amministrazione straordinaria, in attesa di individuare la prima data utile per le nuove elezioni.

Ultim’ora. Torna a tremare il Molise, scossa di magnitudo 3.7 registrata alle 6,01 con epicentro Bonefro

FLASH ORE 6,15 – Torna a tremare la terra in Molise. Una scossa di magnitudo 3.7 e’ stata registrata dall’Ingv alle ore 6 e 1 minuto con epicentro Bonefro. Il terremoto è stato percepito anche a Campobasso nei piani alti delle abitazioni. L’epicentro a 10 km di profondita’. Al momento non sembra siano stati registrati danni a persone o cose. Seguono aggiornamenti

ORE 7.00 – Un’altra scossa e’ stata registrata sempre nella stessa zona ma con magnitudo inferiore 2.3 profondità 11 km.

Bianco risveglio per il Molise, le previsioni meteo: ‘Continuerà a nevicare’. Ecco le scuole chiuse domani

neve 2016 2 (4)Un bianco risveglio per il Molise quello di questa mattina, domenica 17 gennaio, dopo che per giorni gli esperti meteo avevano annunciato imminenti nevicate. Circa 20 centimetri hanno coperto Campobasso e dintorni, l’area matesina, della Valle del Tammaro, del Molise centrale, del Fortore, dell’isernino, dell’alto Molise e delle zone circostanti.
Mezzi spazzaneve e spargisale al lavoro per garantire la viabilità che ha subito lievi rallentamenti. Si raccomanda precauzione e molta attenzione alla guida.
Le previsioni meteo annunciano ulteriori nevicate almeno nelle prossime 24 ore con la coltre bianca che potrebbe arrivare anche a 50 centimetri. Dando uno sguardo alle temperature, nel campobassano il termometro segnerà tra i -1 e i -10 gradi. Più caldo nell’isernino dove la colonnina di mercurio oscilla tra i 2 e i -10 gradi. Leggere spolverate anche in basso Molise ma le temperature restano “alte”, tra i 3 e gli 8 gradi.
Intanto giungono le prime comunicazioni ufficiali da parte dei comuni che per la giornata di domani, lunedì 18 gennaio, hanno disposto la chiusura delle scuole. Di seguito l’elenco (in fase di aggiornamento):

Acquaviva Collecroce
Agnone
Bagnoli del Trigno
Baranello
Belmonte del Sannio
Bonefro
Busso (chiusura disposta anche per martedì 19 gennaio)
Carovilli
Campobasso
Campodipietra
Campolieto
Capracotta
Carovilli
Casacalenda
Castellino del Biferno
Castelmauro
Castropignano
Cercemaggiore
Cercepiccola
Civitanova del Sannio
Colletorto
Ferrazzano
Fossalto
Frosolone
Gambatesa
Gildone
Guardiaregia
Jelsi
Larino
Limosano
Macchiagodena
Macchia Valfortore
Mafalda (chiusura disposta anche per martedì 19 gennaio)
Matrice
Mirabello Sannitico
Miranda
Monacilioni
Montagano
Montecilfone
Montefalcone nel Sannio
Montenero di Bisaccia
Montorio nei Frentani
Morrone del Sannio
Oratino
Palata
Petrella Tifernina
Poggio Sannita
Riccia
Ripalimosani
Ripabottoni
Roccavivara
Rotello
Salcito
San Felice del Molise
San Giuliano del Sannio
San Giuliano di Puglia
Sant’Elia a Pianisi
Santa Croce di Magliano
Sepino
Spinete
Tavenna
Torella del Sannio
Toro
Trivento
Tufara
Ururi
Vastogirardi
Vinchiaturo

Sospese anche tutte le attività didattiche nelle sedi universitarie di Campobasso, Pesche e Termoli.
Le lezioni riprenderanno regolarmente il giorno martedì 19 gennaio, salvo eventuali ulteriori necessità in relazione alle condizioni climatiche. Sarà data tempestiva comunicazione, anche a seguito delle attività di verifica in merito ad eventuali danni subiti dagli edifici in relazione alle scosse sismiche registrate nei giorni scorsi. Sarà pertanto consentito l’accesso alle strutture dell’università (sedi di Campobasso, Pesche e Termoli) soltanto al personale docente e tecnico-amministrativo.

GALLERIA FOTOGRAFICA (La foto in evidenza in copertina è tratta da Facebook – Paolo D’Errico)

Sicurezza aree interne, Sette sindaci chiedono un incontro al Questore Pagano

I sindaci dei Comuni di Petrella Tifernina, Lucito, Montagano, Matrice, Campolieto, Castelbottaccio e Castellino del Biferno, preoccupati dagli episodi di furti perpetrati negli ultimi giorni nei rispettivi territori, hanno chiesto al Questore di Campobasso Raffaele Pagano un incontro.
Il Questore, in attesa di ricevere i sindaci a metà della prossima settimana, ha comunque assicurato un incremento dei servizi a cura delle forze dell’ordine, già attivati anche in orari notturni.

Ultim’ora: Incidente mortale fra Montagano e Petrella, perde la vita il 62enne Carlo Ruscitto: intervento di 118 e Vigili del Fuoco

incidente mortale matrice 4 luglio 2Ore 20.15. Incidente mortale lungo la strada che collega Montagano a Petrella Tifernina, all’altezza del Convento de Penta a circa un chilometro dal bivio per Castellino del Biferno. Un uomo di 62 anni, R.C., originario di Petrella, ha perso il controllo della sua auto, un’Alfa 156 di colore grigio, prima scontrandosi con un veicolo che stava procedendo nella direzione opposta e poi finendo fuori strada. L’impatto per il conducente è stato fatale, l’uomo sembra sia deceduto sul colpo. Il sinistro si è verificato alle 19 e 45 circa. Sul posto intervenuti il 118, i Vigili del Fuoco e le forze dell’ordine. Il traffico è stato deviato su percorsi alternativi. Al momento non si conoscono altri particolari. Seguiranno aggiornamenti.

incidente mortale matrice 4 luglioAggiornamenti: La vittima del tragico incidente verificatosi nel tardo pomeriggio di oggi, 4 luglio, a all’altezza del Convento de Penta a circa un chilometro dal bivio per Castellino del Biferno, è Carlo Ruscitto, 62 anni compiuti appena due settimane fa, originario di Petrella Tifernina. L’uomo avrebbe perso il controllo della propria auto, un’alfa 156 di colore grigio, prima dell’impatto che gli è stato fatale. Nel sinistro è rimasto coinvolto un secondo veicolo. Carlo Ruscitto, ex dipendente Fiat, era molto conosciuto a Petrella ma anche nel circondario. La tragica scomparsa dell’uomo lascia un vuoto incolmabile ed un profondo dolore nell’intera comunità.

14360436339471