Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Dal corteo in piazza alla partita di pallone, chiusa la ‘settimana d’azione contro il razzismo’. Arte, sport e divertimento per favorire l’integrazione

Termina la XIII Settimana d’azione contro il Razzismo promossa dall’Unar, Ufficio Antidiscriminazioni Razziali, che ha indicato come slogan per il 2017 “A Colori è meglio”. In adesione e totale supporto dell’iniziativa è stato l’impegno della Cooperativa Sociale “Marinella”, capofila dell’RTI “Marinella – Pianeti Diversi – Incontri” che gestisce i centri “Happy Family” e “Oltre” a Campomarino e “Nero a Metà” di Castelmauro. I responsabili delle strutture hanno toccato con mano la solidarietà e la collaborazione del mondo delle associazioni di volontariato, sport, cultura e da parte degli enti locali che hanno patrocinato la serie di eventi. Si è iniziato lunedì a Nuova Cliternia con il laboratorio di arte nella scuola elementare con gli ospiti dei centri “Happy Famly” e “Oltre”. Mercoledì invece a Castelmauro c’è stato un flash mob contro il razzismo: tutti in piazza con maschere e palloncini colorati e abiti tradizionali, accompagnati da poesie scritte e lette da migranti dal Bangladesh, Nigeria, Costa d’Avorio e Gambia del CAS “Nero a Metà”. Nello stesso giorno a Guglionesi si è disputata una partita di calcio con gli ospiti dei centri “Happy Famly” e “Oltre” in collaborazione con l’associazione Informare. Venerdì è stata la volta di ‘Migrastorie’ con gli ospiti dei centri “Happy Famly” e “Oltre” in collaborazione con l’associazione Informare presso il teatro di Guglionesi. Sabato festa in piazza e musica con la Africa Eko Band, insieme ad altre attività in collaborazione con l’associazione Informare. Oggi ancora ‘Migrastorie’.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

‘Chiuso’ emporio dello spaccio, in manette 34enne pregiudicata. Trovata dai Carabinieri con 50 grammi di eroina e 70 grammi di hashish. La droga destinata al ‘mercato’ molisano

I Carabinieri del Nucleo Investigativo, nel corso della notte, nell’ambito di un servizio mirato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti sulla costa molisana, sono riusciti a individuare un vero e proprio “emporio” dello stupefacente. I militari, nei giorni precedenti, anche grazie alle segnalazioni della popolazione residente, hanno accertato una costante presenza di soggetti dediti all’uso di sostanze stupefacenti nella zona dell’abitazione di una donna ubicata a Campomarino lido. Nella serata di ieri i Carabinieri agli ordini del Capitano Vincenzo di Buduo sono intervenuti mentre la 34enne di San Severo si accingeva ad entrare nell’appartamento. La stessa alla vista dei militari ha tentato di disfarsi della sostanza stupefacente gettando a circa un paio di metri di distanza un marsupio che è stato prontamente raccolto dai militari ed al cui interno è stata rinvenuta eroina del peso di 50 grammi, avvolta in pellicola trasparente e ricoperta da nastro adesivo di colore marrone. La successiva ed accurata perquisizione domiciliare ha permesso il rinvenimento sul piano di lavoro della cucina ed occultato all’interno dell’armadio della camera da letto di complessivi 70 grammi di hashish e di un bilancino di precisione utilizzato per l’attività di spaccio. La donna, classe 1983, già con precedenti specifici, è stata tratta in arresto e sottoposta agli arresti domiciliari presso la propria abitazione nella confinante cittadina pugliese a disposizione della magistratura frentana.

Tenta di disfarsi di 60 grammi di cocaina, i militari hanno l’occhio ‘lungo’: arrestato per spaccio 27enne noto alle forze dell’ordine

Nella serata di ieri i Carabinieri hanno passato al setaccio il centro di Campomarino, la frazione di Nuova Cliternia e l’area confinante con la provincia di Foggia. Ulteriori pattuglie dell’Arma si sono concentrate nel centro di Termoli e sul lungomare molisano. Il controllo straordinario del territorio è stato finalizzato a prevenire i reati contro il patrimonio, particolarmente furti in abitazioni e rapine. Il servizio, svolto da pattuglie in uniforme e in abiti civili, è stato coordinato dal Comando Compagnia di Temoli e ha consentito di controllare 84 autovetture, 116 persone, nonché 14 esercizi pubblici. Nel corso delle attività, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Termoli, a seguito di un controllo effettuato a Campomarino, ha tratto in arresto un ventisettenne, residente nel centro molisano, già noto alle Forze dell’Ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il giovane, difatti, aveva tentato di disfarsi di due involucri contenenti oltre 60 grammi di cocaina. La droga è stata cosi sequestrata e il soggetto tradotto presso la casa circondariale di Larino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Altre pattuglie, invece, dislocate sul territorio del basso Molise, hanno proceduto a denunciare un uomo, quarantenne, per detenzione illecita di un fucile, e un giovane straniero, residente in Italia, per aver fornito false attestazioni ai militari operanti. Il servizio dinamico e capillare ha riscontrato il plauso soprattutto della popolazione di Campomarino, grata per il controllo straordinario effettuato dagli uomini dell’Arma.

Spaccio, donna e minorenne fermati con cocaina ed eroina in macchina dai Carabinieri. Blitz antidroga nell’appartamento di una spacciatrice

I Carabinieri hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tre persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In una prima circostanza, nel centro di Termoli i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato una donna, già nota alle Forze dell’Ordine, poiché trovata in possesso, all’interno della propria abitazione, di alcuni grammi di “hashish” e di un bilancino di precisione. Nella stessa zona, sono stati individuati, controllati e segnalati alla Prefettura di Campobasso due giovani assuntori della medesima sostanza. A Campomarino, invece, i Carabinieri del Norm della Compagnia, unitamente ai militari della locale Stazione, dopo aver fermato e controllato un’auto proveniente dalla Puglia, hanno rinvenuto, a seguito di perquisizione, circa venticinque grammi di eroina e cocaina. Gli occupanti del veicolo, una donna e un minorenne, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria, mentre la sostanza rinvenuta è stata sequestrata. Continuano incessanti le attività dell’Arma finalizzate al contrasto del fenomeno dello spaccio di droga nel basso del Molise.

Ultim’ora. Rapina a mano armata all’ufficio postale, legato e imbavagliato il direttore. Bandito solitario in fuga con 5mila euro

Ore 10.45. Un uomo armato e col volto coperto si è introdotto questa mattina, all’orario di apertura, nell’ufficio postale di Nuova Cliternia, frazione di Campomarino, aggredendo il responsabile della filiale, che sotto minaccia è stato legato e imbavagliato dal bandito senza che potesse accennare reazione. Il malvivente ha ripulito la cassa, fuggendo con un bottino al momento non ancora reso ufficiale ma che si aggirerebbe intorno ai 5mila euro. Del soggetto si sono perse le tracce, mentre a soccorrere il direttore delle Poste ci ha pensato un dipendente di un’attività commerciale limitrofa. Subito dopo sono stati allertati i Carabinieri che sono giunti sul posto per ascoltare la vittima della rapina e procedere con i rilievi. Indagini in corso.

Lavori straordinari al potabilizzatore della diga del Liscione, dieci comuni senza acqua. Il flusso tornerà regolare nel pomeriggio

Dieci comuni del Basso Molise senza acqua oggi 1 febbraio, dalle 8 alle 16, per lavori al potabilizzatore della diga da parte di Molise Acque. Lo stop al flusso idrico dal Liscione era previsto inizialmente per il 18 gennaio, poi posticipato al 25 gennaio scorso ma a causa del maltempo ulteriormente rinviato al 1 febbraio 2017.

I centri interessati sono: Termoli, Larino, Campomarino, San Martino in Pensilis, Ururi, Portocannone, Guglionesi, San Giacomo degli Schiavoni, Petacciato e Montenero di Bisaccia.  Molise Acque effettuera’ lavori straordinari di manutenzione del Torrino di Presa, Ponte Liscione.

(Foto e fonte Ansa).

Acquistano cellulari con banconote false, padre e figlio truffatori seriali. Blitz dei militari nell’abitazione, trovati soldi contraffatti e candelotti ‘abusivi’

Nelle prime ore della mattinata di oggi i Carabinieri hanno eseguito delle perquisizioni personali e locali delegate dalla Procura della Repubblica di Campobasso nei confronti di padre e figlio, rispettivamente 40enne e 19enne, residenti a Serracapriola e Campomarino, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine, alla ricerca di banconote false. L’operazione è stata eseguita dai militati della Stazione di Campobasso e del Nucleo Operativo Radiomobile, coadiuvati dai Comandi dell’ Arma di Campomarino e Serracapriola. I due soggetti, nel novembre 2016, in concorso fra di loro, avevano truffato un 52enne di Ripalimosani che aveva posto in vendita su internet un telefono cellulare ed era stata pagato con 8 banconote da 50 euro di sospetta falsità riportanti tutte lo stesso seriale alfanumerico. In particolare il 19enne si era occupato della consegna dei soldi falsi alla vittima e da questa aveva ricevuto il cellulare, il padre l’aveva contattata preventivamente al telefono per pattuire l’incontro. Le banconote erano state trattenute dalla Banca che le aveva ricevute e che aveva notato la palese anomalia. L’odierna perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire a casa del 19enne, a Campomarino, altre 2 banconote da 20 euro palesemente falsificate e riportanti entrambe lo stesso codice alfanumerico. Nella circostanza i Carabinieri hanno trovato anche pochi grammi di hashish, riconducibili ad uso personale, per i quali il giovane viene segnalato all’Autorità Prefettizia quale assuntore di stupefacente, 2 telefoni cellulari (ma non quello pagato all’acquisto con soldi falsi) ed alcune sim card di verosimile provenienza furtiva. Il tutto sottoposto a sequestro. I militari si sono trovati di fronte anche a 6 petardi e 2 candelotti di costruzione artigianale, incartati grossolanamente, del peso di 50/60 grammi circa ciascuno, che non riportavano alcuna identificazione sulla loro composizione né sulla loro provenienza e che sono stati sequestrati per i successivi accertamenti. Per questo motivo il giovane è stato deferito anche per fabbricazione abusiva di materiale esplodente. A casa di suo padre , a Serracapriola, non è stato rinvenuto altro materiale ricercato. L’ attività di Polizia Giudiziaria si è estesa anche all’abitazione di un altro 19enne , a Campomarino, conoscente dell’altro ragazzo, che nello scorso dicembre era già stato deferito all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Campobasso, perché in compagnia del suo amico avevano commesso un altro analogo reato acquistando un telefono da due ragazzi di Campobasso e pagandolo anche in quella situazione con sette banconote da 50 euro false e contraddistinte dal medesimo seriale alfanumerico. Nell’odierna perquisizione a casa di quest’ultimo non è stato rinvenuto altro materiale illecito .

Danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale, arrestato 42enne. In macchina con 11 grammi di coca ed eroina, fermato dai Carabinieri

I Carabinieri hanno svolto controlli nell’intera area di competenza, finalizzati al contrasto dello spaccio di stupefacenti e dei reati contro il patrimonio. Nel dettaglio, nei pressi di Campomarino, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Termoli nella giornata di ieri hanno deferito in stato di libertà un uomo, quarantenne, residente nel basso Molise, poiché dopo essere stato fermato a bordo della propria vettura, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di 11 grammi di eroina e cocaina. La sostanza stupefacente vè stata prontamente sequestrata. A Montenero di Bisaccia, i Carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione a un provvedimento di espiazione pena, emesso dal Tribunale di Campobasso, a carico di un uomo di quarantadue anni, residente nel centro molisano, per reati concernenti il danneggiamento e la resistenza a pubblico ufficiale.

L’alluvione mette in ginocchio la costa, allagamenti e famiglie isolate. Protezione Civile in strada con le idrovore. Venerdì scuole chiuse

protezione-civile-termoliLa Protezione civile è intervenuta a Termoli nel tardo pomeriggio di oggi in soccorso a famiglie e automobilisti, oltre che per risolvere le situazioni più critiche in termini di allagamenti dovute all’alluvione che si è abbattuta sulla costa. Due i mezzi in funzione, supportati dal Nucleo Soccorso Nautico regionale e da polisoccorso con idrovore: una da 9000 e due da 1500 metri cubi al secondo.  Numerose le segnalazioni di eventi esondativi lungo la fascia litoranea. Da verifiche effettuate con le Sale Operative regionali degli enti del soccorso e da squadre di volontari della Colonna Mobile Regionale, presenti sulla costa dal pomeriggio di oggi, sono state evidenziate criticità idrauliche, con allagamenti localizzati derivanti da rigurgiti di acqua, ma mai significativi. Alcune famiglie sono comunque rimaste isolate e il sindaco ha convocato un tavolo tecnico in Comune con tutte le forze in campo per affrontare l’emergenza. L’evoluzione meteorologica per le prossime 12-24 ore evidenzierebbe quantitativi di pioggia non superiori ai 15 mm/24h. Per eventuali emergenze o segnalazioni, fa sapere la Protezione Civile, contattare i numeri 0874.3141 (tasto 1) e 800.120.021. Le attività didattiche a Termoli, Campomarino e Montenero di Bisaccia sono state sospese per la giornata di domani, venerdì 20 gennaio. Alcune strade sono interdette, soprattutto a causa dello straripamento del fiume Biferno e del torrente Sinarca. La diga del Liscione è sotto costante monitoraggio.

idrovore-termoli-1