Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Statali sommerse da acqua e neve, ancora chiuse alcune strade della provincia di Campobasso. Possibili deviazioni

Ore 19.45. Prosegue il lavoro di Anas in Molise, anche a causa del perseverare delle condizioni meteo avverse. Attualmente, per allagamenti causati dallo scioglimento delle nevi dai versanti montuosi attigui alle statali, oltre che dalle piogge e dai conseguenti ingrossamenti di alcuni alvei dei fiumi, sono temporaneamente interdetti al transito tratti puntuali della rete stradale statale molisana. Nel dettaglio, lungo la strada statale 87 “Sannitica” è ancora chiuso al traffico il tratto dal km 210 al km 215, nel territorio comunale di Portocannone. Il traffico proveniente da Larino viene deviato lungo la strada provinciale 131, con innesto sulla strada statale 647 “Fondo Valle del Biferno”; percorso inverso per il traffico proveniente da Termoli. Attualmente, sempre in provincia di Campobasso, a causa della neve, è interdetto al transito il tratto della strada statale 87 “Sannitica” dal 173 al 178, nel territorio comunale di Casacalenda. Resta comunque garantito il collegamento tra Larino e Campobasso, attraverso la strada provinciale. Al km 187 della SS87, inoltre, a causa dell’intraversamento di un mezzo pesante sprovvisto delle necessarie dotazioni invernali, la circolazione è consentita soltanto al traffico leggero. E’ stato riaperto invece intorno alle ore 16 il tratto della strada statale 212 “della Val Fortore” dal km 101 al 104, a Sant’Elia a Pianise. Sono momentaneamente chiusi al traffico un tratto della statale 16 “Adriatica” dal km 553 al km 559, nel territorio comunale di Campomarino, e le rampe dello svincolo di Guglionesi al km 5,900 della strada statale 709 “Tangenziale di Termoli”, a causa dello straripamento del fiume ‘Sinarca’. Nel basso Molise inoltre – sempre per allagamenti del piano viabile – il traffico è rallentato lungo la SS647 “Fondo Valle del Biferno” in corrispondenza dei km 68, 72 e 74 nei territori comunali di Larino e Guglionesi.

Agorà, primo appuntamento a Palazzo Manes. Spettacolo di ‘Alberi sonori’

L’Associazione Culturale Agorà darà inizio alle proprie attività organizzative sabato 3 dicembre alle ore 18.00. L’appuntamento è a Portocannone, presso “Palazzo Manes”, in piazza Skanderbeg, con ingresso gratuito. Si esibirà il gruppo “Alberi Sonori”, specializzato in musiche, canti, danze e racconti dal sud, con lo spettacolo “Viaggio intorno alla tarantella”, un suggestivo viaggio “dritto al cuore delle tradizioni delle nostre terre”. Il gruppo, fondato da Giuseppe Ponzo e Cinzia Minotti, con la finalità di recuperare e divulgare musicalità e riti del Centro Sud Italia, è composto da musicisti e danzatori, provenienti da vari territori, Molise, Calabria, Puglia…, i quali si sono ritrovati intorno ad un unico progetto artistico, dando vita ad un percorso comune fatto di ricerche, lavoro musicale e senso di appartenenza alla Madre Terra, che “amano, odiano, cantano e decantano”. Particolare anche l’uso che essi fanno di alcuni strumenti rari, come la lira calabrese, la fujara e la frischettara, strumenti antichi dai nomi onomatopeici, che appartengono alla famiglia dei flauti tradizionali armonici,”voci” degli antichi pastoi , in grado di riportare l’emozione umana in tutte le sue sfumature. L’evento inaugurale sarà anche l’occasione per l’Associazione Agorà di presentarsi al pubblico, illustrando le proprie finalità e per formulare ai presenti gli auguri per le imminenti festività natalizie.

(foto dal blog dell’associazione)

Scuola di Legalità Don Peppe Diana, inaugurazione anno e proiezione corto sulla ‘Strage di Capaci’

Inaugurazione dell’anno 2016/17 della Scuola di Legalità Don Peppe Diana di Roma e del Molise. L’appuntamento sabato 8 ottobre alle 10 e 30 presso l’Aula magna delle Scuole Medie di Portocannone, dove ci sarà la proiezione de ‘La Strage di Capaci’, Cortometraggio sulla mafia. Interverranno il Sindaco di Portocannone Giuseppe Caporicci, il Preside Cristina Acciaro, GIUSEPPE COSTANZA,  Autista di Giovanni Falcone e sopravvissuto alla strage di Capaci del 1992, VINCENZO MUSACCHIO, Direttore Scuola di Legalità “don Peppe Diana”.

 

Cresce il numero degli amministratori ‘volontari’, sindaco e giunta di Portocannone rinunciano all’indennità

La giunta comunale di Portocannone rinuncia alle indennità di carica. La decisione del primo cittadino Giuseppe Caporicci, del vice Cristina Acciaro e dell’assessore Nicola Musacchio è stata messa nera su bianco in una delibera di giunta di due giorni fa.  Un risparmio per le casse comunali di Portocannone di circa 10mila euro annuali e 50mila euro nel quinquennio, considerando che il sindaco percepisce annualmente 6900 euro, il vice 2700 euro, l’assessore quasi 1000 euro, soldi che saranno destinati alle attività di sostegno delle fasce più deboli della popolazione. Una decisione che fa seguito a quella già presa da altri amministratori comunali del Molise, da Riccia a Frosolone, da Cercemaggiore a Bonefro, presa soprattutto in un momento storico in cui le casse municipali sono spesso in rosso.

Distretto turistico Molise orientale, Mibact firma il decreto. Nel consorzio entrano a far parte 40 comuni

Distretto turistico “Molise orientale”, via libera dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Il ministro Dario Franceschini ha firmato il decreto che istituisce il consorzio. “Ringraziamo il ministro Franceschini per l’attenzione e il sostegno offerti a un’iniziativa che si fonda e fa leva al tempo stesso sulla volontà di tanti nostri comuni, 40, di unirsi e fare sintesi per favorire nella condivisione un reale sviluppo del potenziale turistico del nostro territorio, puntando, per agevolarla, sull’interlocuzione con le imprese locali”, dichiara il governatore. “Il Ministero ha riconosciuto la qualità della proposta presente nel Distretto “Molise orientale”, una governance attenta e mirata a una visione organica e sistemica pubblico-privato, necessaria alla crescita del settore: siamo soddisfatti”. Dal presidente della Regione “un plauso particolare va al commissario straordinario dell’Azienda di soggiorno e turismo di Termoli, Remo Di Giandomenico, protagonista diretto e partecipe già nella genesi del progetto, e al consigliere delegato al Turismo, Domenico Di Nunzio. Naturalmente – conclude Frattura – siamo riconoscenti ai sindaci e agli amministratori dei centri che hanno aderito: oggi sono loro e le loro comunità l’essenza del Distretto”. La delimitazione dell’ambito territoriale è stata formalizzata a Palazzo Vitale durante la riunione della Conferenza dei servizi, presieduta da Frattura, lo scorso 25 maggio. Fanno parte del Distretto turistico “Molise orientale” i comuni di Acquaviva Collecroce, Bonefro, Campomarino, Casacalenda, Castelbottaccio, Castelmauro, Civitacampomarano, Colletorto, Gambatesa, Guardialfiera, Guglionesi, Larino, Lupara, Macchia Valfortore, Mafalda, Montecilfone, Montefalcone del Sannio, Montelongo, Montemitro, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Morrone del Sannio, Palata, Petacciato, Portocannone, Provvidenti, Ripabottoni, Roccavivara, Rotello, Salcito, Santa Croce di Magliano, San Felice del Molise, San Giacomo degli Schiavoni, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Sant’Elia a Pianisi, Tavenna, Termoli, Trivento e Ururi.

Frontale fra due auto sulla Provinciale, tre feriti trasportati all’ospedale. Carabinieri, 118 e Vigili del Fuoco sul posto

Ore 17.20.Un incidente stradale in cui sono rimaste coinvolte una Fiat Uno e un’Audi si è verificato questo pomeriggio, fra le 16 e le 17, lungo la Strada Provinciale 40 all’altezza dell’uscita per San Martino in Pensilis, in direzione di Portocannone. I due veicoli si sono scontrati per cause al vaglio dei Carabinieri che sono intervenuti per accertare il sinistro e coordinare il traffico. Tre le persone rimaste ferite nell’impatto, trasportate all’ospedale San Timoteo di Termoli con due ambulanze, ma al momento non è chiaro se le loro condizioni siano più o meno gravi. Intervenuti anche i Vigili del Fuoco per la rimozione dei veicoli dalla strada.

Il Comandante del ROS (Raggruppamento Operativo Speciale), Vito Marino De Carlo in congedo dopo 38 anni di onorata e stimata carriera nell’Arma dei Carabinieri

IL Comandante della Sezione Anticrimine dei Ros Molise, Luogotenente Vito Marino De Carlo, va in pensione. In data odierna, presso la sede della Sezione Anticrimine Carabinieri di Campobasso, alla presenza del Gen. di Brigata Giuseppe GOVERNALE e del Col. Roberto PUGNETTI, rispettivamente Comandante e Vice Comandante del Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri di Roma, si è tenuta la cerimonia di congedamento del Luogotenente Vito Marino DE CARLO, già comandante della Sezione, che ha lasciato il servizio attivo il 31 maggio scorso dopo oltre 38 anni di carriera militare. Nel suo discorso, il Gen. GOVERNALE ha voluto ringraziare il Luogotenente DE CARLO per la professionalità e la dedizione dimostrata sin dal 1993, anno  in cui ha assunto il comando della Sezione Anticrimine, raggiungendo elevati risultati operativi e contribuendo ad esaltare il prestigio dell’Istituzione.

Amministrative 2016. Lo spoglio in diretta e gli eletti sindaci comune per comune nella provincia di Campobasso. Affluenza: 61,30%

Sono 15 i comuni in provincia di Campobasso in cui nella giornata di domenica 5 giugno si è votato per eleggere gli amministratori cittadini. Di seguito i sindaci eletti secondo il risultato delle urne. (dati in aggiornamento)

 

Bojano – Eletto sindaco MARCO DI BIASE

DARIO PATULLO – Movimento 5 Stelle 7,85%
MARCO DI BIASE – Bojano Futura 36,73%
MASSIMO ROMANO – Bojano Domani 30,11%
GAETANO POLICELLA -Bojano Unita 17,12%
ALFONSO MAINELLI – Area Matese 8,16%

Eletto sindaco Marco Di Biase
(guarda i risultati qui)

 

Baranello

Eletto sindaco Marco Maio
(guarda i risultati qui)

 

Campochiaro

Eletto sindaco Antonio Carlone
(guarda i risultati qui)

 

Civitacampomarano

Eletto sindaco Paolo Manuele
(guarda i risultati qui)

 

Guardiaregia

Eletto sindaco Fabio Iuliano
(guarda i risultati qui)

 

Macchia Valfortore

Eletto sindaco Antonio Carozza
(guarda i risultati qui)

 

Matrice

Eletto sindaco Arcangelo Lariccia
(guarda i risultati qui)

 

Molise

Eletto sindaco Domenico Cirelli
(guarda i risultati qui)

 

Morrone

Eletto sindaco Domenico Antonio Colasurdo
(guarda i risultati qui)

 

Portocannone

Eletto sindaco Giuseppe Caporicci
(guarda i risultati qui)

 

San Biase

Eletto sindaco Isabella Di Florio
(guarda i risultati qui)

 

San Giacomo degli Schiavoni

Eletto sindaco Costanzo Della Porta
(guarda i risultati qui)

 

San Massimo

Eletto sindaco Alfonso Leggieri
(guarda i risultati qui)

 

Sepino

Eletto sindaco Paolo Pasquale D’Anello
(guarda i risultati qui)

 

Ururi

Eletto sindaco Raffaele Primiani
(guarda i risultati qui)

 

 

Amministrative 2016. Portocannone, liste e candidati

Corsa a due alla carica di sindaco a Portocannone.

 

LUIGI MASCIO – Trasparenza, partecipazione e impegno per Portocannone

Adamo Gallo
Antonio De Carlo
Cristina Lucia Pignoli
Giovanni Battista Muricchio
Angela De Paolo
Mario Di Nunno
Michele Matteo Di Legge
Giuseppe Mancini
Antonio Bucci
Francesco Sensitivo

 

GIUSEPPE CAPORICCI – Con il cuore per Portocannone Ora Jone

Cristina Acciaro
Petra Becci
Serafino Bulmetti
Sabrina Castelluccio
Costantino De Santis
Michele Di Legge
Francesco Gallo
Giovanni Guaschino
Nicola Musacchio
Angelo Russo