Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Droga in macchina, giovani pusher beccati dai militari con marijuana e bilancino: arrestati due 19enni

I Carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due diciannovenni incensurati, residenti a Tavenna. In particolare, i militari della Stazione di Palata nel corso di un’attività di controllo del territorio, svolta durante la notte e finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno fermato due giovani a bordo di un’autovettura sospetta, al cui interno, a seguito di perquisizione, ben occultati, sono stati rinvenuti circa 70 grammi di marijuana, nonché un bilancino di precisione. La droga è stata sottoposta a sequestro e i due giovani sono stati tratti in arresto per poi essere condotti nei propri domicili a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le indagini sono tuttora in corso per individuare eventuali altri soggetti coinvolti. Continua, dunque, serrata l’attività dell’Arma per contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti sulla costa molisana ma anche nei territori interni più impervi.

Distretto turistico Molise orientale, Mibact firma il decreto. Nel consorzio entrano a far parte 40 comuni

Distretto turistico “Molise orientale”, via libera dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Il ministro Dario Franceschini ha firmato il decreto che istituisce il consorzio. “Ringraziamo il ministro Franceschini per l’attenzione e il sostegno offerti a un’iniziativa che si fonda e fa leva al tempo stesso sulla volontà di tanti nostri comuni, 40, di unirsi e fare sintesi per favorire nella condivisione un reale sviluppo del potenziale turistico del nostro territorio, puntando, per agevolarla, sull’interlocuzione con le imprese locali”, dichiara il governatore. “Il Ministero ha riconosciuto la qualità della proposta presente nel Distretto “Molise orientale”, una governance attenta e mirata a una visione organica e sistemica pubblico-privato, necessaria alla crescita del settore: siamo soddisfatti”. Dal presidente della Regione “un plauso particolare va al commissario straordinario dell’Azienda di soggiorno e turismo di Termoli, Remo Di Giandomenico, protagonista diretto e partecipe già nella genesi del progetto, e al consigliere delegato al Turismo, Domenico Di Nunzio. Naturalmente – conclude Frattura – siamo riconoscenti ai sindaci e agli amministratori dei centri che hanno aderito: oggi sono loro e le loro comunità l’essenza del Distretto”. La delimitazione dell’ambito territoriale è stata formalizzata a Palazzo Vitale durante la riunione della Conferenza dei servizi, presieduta da Frattura, lo scorso 25 maggio. Fanno parte del Distretto turistico “Molise orientale” i comuni di Acquaviva Collecroce, Bonefro, Campomarino, Casacalenda, Castelbottaccio, Castelmauro, Civitacampomarano, Colletorto, Gambatesa, Guardialfiera, Guglionesi, Larino, Lupara, Macchia Valfortore, Mafalda, Montecilfone, Montefalcone del Sannio, Montelongo, Montemitro, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Morrone del Sannio, Palata, Petacciato, Portocannone, Provvidenti, Ripabottoni, Roccavivara, Rotello, Salcito, Santa Croce di Magliano, San Felice del Molise, San Giacomo degli Schiavoni, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Sant’Elia a Pianisi, Tavenna, Termoli, Trivento e Ururi.

Premio Doc Italy, lo chef Santilli guida il Molise fra le tavole capitoline. E il pubblico apprezza

A Roma presso L’UNAR , nell’affascinante quartiere Parioli, nello scenario di una Villa Borghese rinnovata, si è tenuto lo scorso 23 marzo un appuntamento di grande rilevanza turistico-enogastronomico. Riservato alle eccellenze regionali, il Molise ha dato il meglio di sé nell’evento PREMIO INTERNAZIONALE DOC ITALY , per l’occasione dedicato proprio alla nostra regione. Un viaggio attraverso le eccellenze regionali con personaggi illustri della città capitolina. unar doc italy borghi salute 2Le aziende presenti sono state: Le cantine D’Uva di Larino e la Cantina Cieri di Termoli reduci da esperienze di promozione Europea, L’Olearia Ortuso di Campobasso, la Natilli sapori d’eccellenza di Campobasso, Lemme Tartufi di Tavenna e il Pastificio Testa di Cercemaggiore, la Fonderia Marinelli con le sue campane reduce da Mezzogiorno in famiglia. A fare gli onori di casa Molise lo chef e docente Maurizio Santilli che come membro del Comitato tecnico scientifico de “I Borghi della Salute“ ha realizzato dopo aver presentato i prodotti principi dell’enogastronomia molisana LA PAMPANELLA di San Martino in Pensilis e la VENTRICINA di Montenero di Bisaccia, attraverso un cooking show interattivo e degustativo, i cavatelli alla ventricina e fusilli al tartufo. I circa 150 ospiti invitati all’evento hanno assaporato il Molise sincero, quello della tradizione radicata e la presentazione del Progetto “Borghi della Salute“ da parte di Santilli e del dott. Marco Tagliaferri, presidente dell’associazione, ha dato loro una motivazione in più che ha spinto molti a trascorrere le vacanze pasquali in Molise. “Realizzare un sistema qualitativo con obiettivi specifici – ha spiegato il prof. Santilli. – Ciò che stiamo cercando di costruire è una rete dei borghi nei quali far uscire le eccellenze culturali a 360° creando una filiera produttiva verso un percorso di turismo enogastronomico che viaggia attraverso la cultura stessa di ogni comune, permettendo l’unicità e nello stesso momento la sinergia di sistema. L’esempio pratico si è avuto in questo evento in quanto sia il presidente del consiglio comunale di San Martino in Pensilis Dott.ssa Celeste Vitale sia l’assessore alla cultura del comune di Montenero di Bisaccia Massimo Di Stefano, si sono impegnati tantissimo e in brevissimo tempo per permetterci di essere presenti a Roma con prodotti e materiale turistico/culturale.” Durante la presentazione e la degustazione dei prodotti il dott. Tagliaferri ha spiegato alla affollatissima sala i percorsi completi che la progettazione dei borghi della salute sta mettendo in campo. Un altro passo in avanti premiando il grande sforzo che sia i professionisti che le aziende fanno per dare un valore aggiunto al Molise. La serata si è conclusa con ringraziamenti e complimenti da parte degli ospiti i quali hanno riportato un’ottima esperienza di gusto, di profumi e soprattutto di un Molise di qualità. I borghi della salute, che annoverano comuni Italiani e Stranieri, associazioni quali Res Tipica, Rete del Mediterraneo, Borghi d’Eccellenza, Liberi di Essere, Fiaba, rappresentano sicuramente una parte del Molise migliore che vuole mantenere in vita una regione che non smette mai di stupire.

Sp 163, sindaci soddisfatti del finanziamento: ‘Auspichiamo che i lavori inizino entro giugno’

I sindaci di Acquaviva Collecroce, Palata, San Felice Del Molise e Tavenna esprimono soddisfazione e commentano favorevolmente le ultime vicende che interessano la viabilità regionale e in particolare la strada di collegamento “SP 163 – Castellelce”. I lavori della strada provinciale potranno essere completati grazie agli ultimi provvedimenti della Regione Molise che ha garantito un finanziamento pari a 2 milioni di euro e grazie alla decisione della Provincia di Campobasso di revocare parzialmente la delibera che, invece, evidenziando le criticità e la vulnerabilità del tracciato, nonché le difficoltà economico-finanziarie dell’ente, chiedeva inizialmente la riprogrammazione dei fondi destinandoli alla messa in sicurezza di altre strade provinciali. <<La Castellelce è una strada fondamentale per la viabilità dei nostri comuni – dichiarano i sindaci Francesco Trolio, Michele Berchicci, Corrado Zara e Simone Spadanuda, – pertanto rivolgiamo un ringraziamento all’Assessore Regionale ai lavori pubblici e infrastrutture, Pierpaolo Nagni, per aver assicurato i fondi in modo da procedere al suo completamento, al Presidente della Provincia di Campobasso, Rosario De Matteis, per aver compreso l’importanza strategica dell’opera evitando che il finanziamento venisse utilizzato per altre strade. Un sentito grazie anche al Consigliere Regionale Cristiano Di Pietro, per essersi fatto portavoce delle nostre istanze facilitando il dialogo con gli Enti interessati, nonché al Consigliere provinciale, Simona Contucci per aver seguito la vicenda. Nel ribadire l’importanza strategica dell’opera che, una volta completata, comporterebbe vantaggi non solo per i nostri comuni ma anche per quelli non direttamente interessati, auspichiamo un corretto utilizzo dei fondi e che i lavori vengano appaltati entro il 30 giugno>>.

(in foto i sindaci Francesco Trolio, Michele Berchicci e Simone Spadanuda)

Bianco risveglio per il Molise, le previsioni meteo: ‘Continuerà a nevicare’. Ecco le scuole chiuse domani

neve 2016 2 (4)Un bianco risveglio per il Molise quello di questa mattina, domenica 17 gennaio, dopo che per giorni gli esperti meteo avevano annunciato imminenti nevicate. Circa 20 centimetri hanno coperto Campobasso e dintorni, l’area matesina, della Valle del Tammaro, del Molise centrale, del Fortore, dell’isernino, dell’alto Molise e delle zone circostanti.
Mezzi spazzaneve e spargisale al lavoro per garantire la viabilità che ha subito lievi rallentamenti. Si raccomanda precauzione e molta attenzione alla guida.
Le previsioni meteo annunciano ulteriori nevicate almeno nelle prossime 24 ore con la coltre bianca che potrebbe arrivare anche a 50 centimetri. Dando uno sguardo alle temperature, nel campobassano il termometro segnerà tra i -1 e i -10 gradi. Più caldo nell’isernino dove la colonnina di mercurio oscilla tra i 2 e i -10 gradi. Leggere spolverate anche in basso Molise ma le temperature restano “alte”, tra i 3 e gli 8 gradi.
Intanto giungono le prime comunicazioni ufficiali da parte dei comuni che per la giornata di domani, lunedì 18 gennaio, hanno disposto la chiusura delle scuole. Di seguito l’elenco (in fase di aggiornamento):

Acquaviva Collecroce
Agnone
Bagnoli del Trigno
Baranello
Belmonte del Sannio
Bonefro
Busso (chiusura disposta anche per martedì 19 gennaio)
Carovilli
Campobasso
Campodipietra
Campolieto
Capracotta
Carovilli
Casacalenda
Castellino del Biferno
Castelmauro
Castropignano
Cercemaggiore
Cercepiccola
Civitanova del Sannio
Colletorto
Ferrazzano
Fossalto
Frosolone
Gambatesa
Gildone
Guardiaregia
Jelsi
Larino
Limosano
Macchiagodena
Macchia Valfortore
Mafalda (chiusura disposta anche per martedì 19 gennaio)
Matrice
Mirabello Sannitico
Miranda
Monacilioni
Montagano
Montecilfone
Montefalcone nel Sannio
Montenero di Bisaccia
Montorio nei Frentani
Morrone del Sannio
Oratino
Palata
Petrella Tifernina
Poggio Sannita
Riccia
Ripalimosani
Ripabottoni
Roccavivara
Rotello
Salcito
San Felice del Molise
San Giuliano del Sannio
San Giuliano di Puglia
Sant’Elia a Pianisi
Santa Croce di Magliano
Sepino
Spinete
Tavenna
Torella del Sannio
Toro
Trivento
Tufara
Ururi
Vastogirardi
Vinchiaturo

Sospese anche tutte le attività didattiche nelle sedi universitarie di Campobasso, Pesche e Termoli.
Le lezioni riprenderanno regolarmente il giorno martedì 19 gennaio, salvo eventuali ulteriori necessità in relazione alle condizioni climatiche. Sarà data tempestiva comunicazione, anche a seguito delle attività di verifica in merito ad eventuali danni subiti dagli edifici in relazione alle scosse sismiche registrate nei giorni scorsi. Sarà pertanto consentito l’accesso alle strutture dell’università (sedi di Campobasso, Pesche e Termoli) soltanto al personale docente e tecnico-amministrativo.

GALLERIA FOTOGRAFICA (La foto in evidenza in copertina è tratta da Facebook – Paolo D’Errico)

Progetto Coni Ragazzi: diritto allo sport per tutti

Svolta presso la Sala Convegni del Comitato Regionale CONI Molise, la presentazione del Progetto “CONI Ragazzi”. Il Progetto, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Salute, è attuato dal CONI e mira a declinare concretamente il principio del diritto allo sport per tutti e a fornire un servizio anche sociale alla comunità, costituendo un importante tassello del sistema educativo in aree di disagio sociale ed economico.
L’iniziativa prevede l’organizzazione del servizio di attività sportiva pomeridiana offerto gratuitamente a bambini di età compresa tra i 5 e i 13 anni, appartenenti a categorie svantaggiate e famiglie in difficoltà, residenti in aree disagiate o a rischio sociale.
La lista delle aree disagiate interessate dal progetto è stata identificata, grazie alla collaborazione tra il CONI ed il Centro Studi dell’Anci, sulla base di parametri oggettivi pubblicati da Enti Istituzionali. Il numero di beneficiari partecipanti per ciascun Comune è stato definito in funzione del numero di abitanti dello stesso.

Comuni interessati nella Regione Molise:

Campobasso: quartieri CEP nord, San Giovanni, Sant’Antonio Abate – centro storico

Castelmauro

Macchia Valfortore

Monacilioni

Montefalcone nel Sannio

Salcito

San Felice del Molise

Tavenna

Tufara

Vinchiaturo

Isernia

Carovilli

Castelverrino

Il piano esecutivo del progetto prevede l’erogazione del servizio di attività sportiva da parte delle Associazioni/Società Sportive Dilettantistiche, che saranno identificate sulla base dei requisiti definiti nell’avviso pubblico consultabile all’indirizzo internet http://www.coniragazzi.it/.
La candidatura da parte delle Associazioni/Società Sportive Dilettantistiche potrà essere effettuata fino alle ore 12.00 del 23 settembre 2015 tramite la piattaforma informatica dedicata accessibile all’indirizzo http://area.coniragazzi.it/.

Molise in fiamme, forti disagi alla vegetazione causati dal colpo di coda dell’estate. Scarlatelli (Arpc): ‘Oltre cento ettari in fumo’

Un’altra giornata campale, per il Molise. Solo nella giornata di ieri le fiamme hanno interessato Larino e Fornelli, già “colpito” – nelle scorse settimane – da un vasto incendio protrattosi per tre giorni, ma il ritorno delle temperature calde nell’ultimo periodo sta creando non pochi disagi alla vegetazione in diversi centri del territorio regionale. A supporto della Protezione Civile regionale, ancora una volta, sono arrivati i mezzi aerei della Flotta di Stato (COAU). Impegnate su più fronti anche numerose squadre “a terra” di Protezione Civile, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco e Nuclei AIB dell’ARSAP. “Il caldo di questi ultimi giorni – sostiene il Commissario Straordinario dell’ARPC, Sandra Scarlatelli – non sta di certo aiutando il Molise. La nostra Regione continua ad essere interessata da numerosi incendi e, nella giornata di ieri, eventi significativi hanno interessato i Comuni di Larino, Tavenna e Fornelli”. Impegnati nelle fasi di spegnimento “tre Canadair del COAU e l’elicottero del Servizio Aereo Regionale, oltre a numerosi uomini e mezzi. A Larino – continua la Scarlatelli – l’evento ha riguardato circa 20 ettari di macchia mediterranea, mentre a Fornelli, evento tutt’ora in corso, sono circa 80 gli ettari di bosco bruciati fino ad ora”. Per la gestione di tutti gli eventi, anche nella scorsa notte, la Sala Operativa della Protezione Civile regionale è stata attivata in modalità H24, con dipendenti che hanno monitorato l’evolversi della situazione per tutta la notte. “Per fronteggiare il fronte-fuoco di Fornelli, dalle prime ore di questa mattina – comunica il Commissario dell’ARPC – abbiamo richiesto ed ottenuto l’intervento di due Canadair della Flotta di Stato e reso operativo, da subito, il nostro elicottero. Diverse le squadre “a terra” attualmente impiegate nelle fasi di spegnimento. Purtroppo – conclude la Scarlatelli – le condizioni meteo, in particolare temperature, scarsa piovosità e venti, non stanno giocando a nostro favore, facendo notevolmente impennare il trend degli incendi rispetto alle due precedenti stagioni”.

Artigianato a Tavenna. Due giorni fra stand, piatti tipici e intrattenimento: dalla Pecora a Santa Irene alla comicità di Made in Sud e Gigione

Spettacoli, gastronomia, convegni e giochi sono tutti gli ingredienti di questa dodicesima edizione di Artigianato a Tavenna. La manifestazione, promossa dal Comune di Tavenna e patrocinata dalla Regione Molise, ha l’intento di valorizzare il paese e l’artigianato locale, fatto soprattutto di prodotti tipici artigianali. Il cartellone vede due giorni ricchi di appuntamenti. Lo start-up é previsto per le ore 10 di questa mattina 2 settembre con l’inaugurazione degli stand espositivi e l’area fiera, dislocati lungo Via Roma. Alle ore 18, presso la sala della Mediateca Comunale, si affronterà l’attualissimo tema del femminicidio con il responsabile della campagna “Non ti Amo da Morire”, Pasqualino De Mattia, e ospiti dal calibro di Paolo De Chiara, la consigliera regionale di Parità, Giuditta Lembo e la giovane scrittrice Tavennese Vanessa Di Lena. In entrambe le serate, l’intrattenimento gastronomico sarà affidato all’Avis di Tavenna, che da dieci anni provvede alla preparazione del tradizionale piatto della festa: la Pecora alla Santa Irene. Senza dimenticare i bambini a cui sarà dedicata un’area gonfiabili, per alcune ore di divertimento. Infine le serate saranno animate dai alcuni comici di “Made in Sud” (mercoledì 2 settembre ore 21:30) e dal “Gigione Show” (giovedì 3 settembre ore 21:00).

Trofeo città di Tavenna ‘Corriamo per il Luppolo’, un successo annunciato: oltre 250 atleti ai nastri di partenza

Con oltre 250 partecipanti grandi e piccini provenienti da ogni parte d’Italia e con il prestigioso intervento della neo Campionessa mondiale Paola Giorgetta, la seconda edizione del Trofeo Città di Tavenna, CORRIAMO PER IL LUPPOLO, ha avuto il successo che meritava.
Dinanzi a tutta la cittadinanza, capitanata dal Sindaco Simone Spadanuda (con il pettorale numero 1 non si è sottratto ai tre giri del percorso panoramico cittadino) tutti gli atleti presenti hanno onorato il loro impegno correndo lungo i 7,5 km e bevendo birra ad ogni passaggio, sapientemente spillata dallo staff del BAR CAFFÈ SPORTING.
Alla fine, dopo il previsto intervento del Dott. Lucio Del Forno (Primario dell’ospedale civile S. Pio di Vasto) sul tema birra, sport e salute, tutti gli atleti ed i loro accompagnatori hanno partecipato al galà conclusivo con specialità tavennesi e, con sorpresa e meraviglia dei commensali, con una mega torta finale.
Soddisfatto il main sponsor ZARA CEREALI cha ha ringraziato l’organizzazione per la spettacolare iniziativa e dando appuntamento alla prossima edizione.
I gruppi più rappresentativi sono stati la Podistica Vasto (capitanata da un riccioluto presidente Altieri) la Podistica S. Salvo ed i Tapascioni di Vasto (con Tonino Bevilacqua che ha corso a suo modo la gara, ovvero scalzo.
A livello individuale la gara è stata vinta da Douglas Scarlato, che ha preceduto Sergio Naglieri e Mauro Battista; mentre in campo femminile la vincitrice è stata la romana Annalisa Gabriele, che ha preceduto la fiorentina Francesca De Santis e la vincitrice della scorsa edizione Annalisa Di Pietro. Grande soddisfazione anche per il Primo tavennese all’arrivo Massimo Del Gesso (5^ assoluto) della Podistica S. Salvo e per la prima tavennese Antonella Giannetti vincitori della coppa messa a disposizione dall’amministrazione comunale di Tavenna.
Visibilmente soddisfatto l’organizzatore Fabio Zara che ha ringraziato ad uno ad uno tutti i partecipanti durante il party conclusivo allestito con l’aiuto dell’AVIS di Tavenna.