Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Crescere in Digitale: test online, tirocini retribuiti e prospettive di lavoro per i giovani. Attivazione laboratori alla Camera di Commercio

Sei un giovane tra i 18 e i 29 anni? Non studi né lavori? Sei iscritto a Garanzia Giovani? Cogli le opportunità del web con il progetto CRESCERE IN DIGITALE e partecipa al corso di formazione online gratuito. Potresti accedere a un tirocinio retribuito di 6 mesi per affiancare le imprese nello sviluppo dell’economia digitale L’obiettivo infatti è quello di diffondere le competenze digitali tra i giovani e avvicinare al web le imprese italiane per favorire l’occupazione giovanile, investendo sia sulle professionalità dei ragazzi e sia accompagnando le aziende nel mondo di Internet. L’iniziativa è attiva per tutto il 2017 con ultimazione dei tirocini entro il 30 giugno 2018. A loro volta le imprese aderenti potranno ospitare gratuitamente per 6 mesi i giovani tirocinanti con formazione in marketing digitale e dovranno esprimere il loro interesse ad ospitare un tirocinante compilando l’apposita domanda sul sito www.crescereindigitale.it

Queste le fasi del progetto:
 50 ore di training online: il corso (iscrizione ➝ www.crescereindigitale.it ) ideato e offerto da Google e sviluppato dall’Istituto Guglielmo Tagliacarne, verte sugli strumenti e le strategie web per le PMI, con lezioni di accademici e professionisti del web. Al completamento del corso, il giovane ha accesso al test di valutazione, anch’esso totalmente online, che gli consente di verificare le conoscenze acquisite;
 Laboratori sul territorio: il superamento del test offre la possibilità di accedere ad un laboratorio presso la CCIAA che rappresenta il momento dei colloqui tra ragazzi e imprese e offre un momento di formazione per i giovani su aspetti legati alla digitalizzazione, al mondo del lavoro, tirocini e all’avvio di percorsi di autoimprenditorialità ed autoimpiego;
 Tirocini attivabili entro Dicembre 2017: in aziende tradizionali da avvicinare al digitale, organizzazioni d’impresa, agenzie web, grandi imprese. I tirocini, della durata di 6 mesi, saranno finanziati con i fondi nazionali del programma “Garanzia Giovani” e retribuiti 500€ al mese. Le imprese ospitanti potranno anche ricevere un bonus in caso di assunzione del giovane dopo il tirocinio. Nessun costo ricadrà sulle imprese ospitanti (oltre INAIL, RC e IRAP previsti per ogni tirocinio).
Per maggiori informazioni www.crescereindigitale.it

La Camera di Commercio aderisce a ‘Crescere imprenditori’, ecco come giovani Neet possono ottenere un finanziamento

La Camera di Commercio del Molise aderisce all’iniziativa “Crescere Imprenditori” , promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell’ambito del programma Garanzia Giovani con l’obiettivo di formare e supportare nell’avvio di impresa i giovani NEET – Not (engaged) in Education, Employment or Training, iscritti a Garanzia Giovani. Infatti attraverso l’offerta di specifiche attività di formazione e accompagnamento questa iniziativa desidera sostenere i giovani NEET verso la creazione e lo start up di nuove imprese. L’attuazione è affidata a Unioncamere e messa in atto a livello locale dalle singole Camere di Commercio, con l’offerta di servizi fino al 31 dicembre 2017.

A chi si rivolge
L’iniziativa si rivolge ai giovani che non studiano, non lavorano e non sono attualmente impegnati in percorsi di istruzione e formazione (NEET), che:
• hanno 18-29 anni
• sono iscritti a “Garanzia Giovani” e non stanno usufruendo di alcuna misura di politica attiva, compresi i percorsi di supporto e sostegno all’autoimpiego/autoimprenditorialità organizzati a livello regionale.
Se hai i requisiti e non sei ancora iscritto a Garanzia Giovani, visita il portale www.garanziagiovani.gov.it clicca su “Aderisci” e completa l’iscrizione.
Come funziona
I giovani iscritti al programma Garanzia Giovani saranno invitati a partecipare ad una procedura di autovalutazione delle attitudini imprenditoriali, tramite un apposito test online, reso disponibile sul portale FILO di Unioncamere e accessibile dalla sezione dedicata del portale www.garanziagiovani.gov.it. Potranno accedere al portale FILO unicamente i giovani per i quali – a valle dell’autenticazione tramite il portale Cliclavoro – risultino soddisfatte le condizioni di ammissibilità. Una volta selezionati secondo i risultati ottenuti nel test di autovalutazione, i ragazzi verranno contattati per iscriversi a percorsi formativi finalizzati alla redazione del piano di impresa. Tali percorsi saranno attivati una volta raggiunto il numero minimo previsto di partecipanti per gruppo/classe e si concluderanno entro 45 giorni lavorativi dalla loro data di avvio. Il processo di formazione/accompagnamento durerà massimo 80 ore, suddivise in:
• 60 di attività formativa di base in gruppi (anche a distanza tramite live streaming)
• 20 di fase specialistica di accompagnamento e assistenza tecnica a livello personalizzato.

SITO DEL PROGETTO
http://www.filo.unioncamere.it/P42A0C0S10219/Crescere-imprenditori.htm

PER ACCEDERE AL TEST DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ATTITUDINI IMPRENDITORIALI
http://test.crescereimprenditori.it/

COSA SUCCEDE DOPO
Al termine del percorso i partecipanti riceveranno il Documento di accompagnamento, che elenca le competenze/conoscenze acquisite e sottolinea i punti di forza e di debolezza in funzione dell’avvio dell’attività. Il Piano d’impresa redatto durante il percorso ed il Documento di accompagnamento consentiranno ai partecipanti di accedere ai finanziamenti a tasso zero del “Fondo SELFIEmployment” gestito da INVITALIA. Il percorso di accompagnamento dà diritto a 9 PUNTI AGGIUNTIVI sul punteggio complessivo, che vengono attribuiti se:
• si presenta la domanda di finanziamento e si possiede già l’attestato di partecipazione al corso
• si presenta la domanda di finanziamento e non si è ancora partecipato al corso, ma nel frattempo si riesce a frequentarlo e ad ottenere l’attestato mentre la domanda è in fase di valutazione.

Per aggiornamenti e informazioni sul progetto e sui percorsi formativi di prossima attivazione, contatta lo Sportello Filo nuove imprese della Camera di Commercio del Molise :
Tel: 0874.4711
E-Mail: promozione@molise.camcom.it

Pubblica Amministrazione online, Camera di Commercio rilascia credenziali Spid. Cos’è e come si attiva l’identità digitale

La Camera di Commercio del Molise sta rilasciando alle imprese che ne fanno richiesta le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), l’identità digitale attraverso la quale cittadini e imprese possono accedere ai servizi online della pubblica amministrazione. L’Ente camerale – con il coordinamento di Unioncamere e il supporto operativo di InfoCamere – ha realizzato un’iniziativa di sistema che arricchisce l’offerta a disposizione di chi fa impresa, confezionando un vero e proprio “Kit di identità digitale” al servizio del business. Il kit permette l’autenticazione informatica e la sottoscrizione digitale di documenti con strumenti differenti a seconda del livello di sicurezza richiesto e del tipo di strumento utilizzato (pc, smartphone, tablet, etc.) ed è composto da:
• Credenziali SPID di livello 1 e 2 che non richiedono la distribuzione di dispositivi fisici
• Dispositivo CNS (Carta Nazionale dei Servizi), su token usb o smart card
• Firma Digitale

Cos’è lo SPID
Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, SPID, è l’infrastruttura che il Codice dell’Amministrazione Digitale ha introdotto a fianco della CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e della CIE (Carta d’Identità Elettronica) come strumento per gestire con una modalità semplice, sicura e diffusa il riconoscimento in rete delle persone fisiche e giuridiche durante l’accesso ai servizi on line. A regime (entro fine 2017), SPID permetterà a cittadini e imprese di accedere con un’unica Identità Digitale – usando lo stesso nome utente e password, da computer, tablet e smartphone – a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni e potrà essere adottato su base volontaria anche da organizzazioni e imprese private. Ad esempio con SPID è possibile accedere a una serie di servizi, che richiedono un’autenticazione, con la stessa username e password, tra i quali:
• pratiche d’impresa
• fatturazione elettronica (http://fattura-pa.infocamere.it)
• prenotazioni sanitarie
• iscrizioni scolastiche
• situazione contributiva
“Per il rilascio di SPID – fanno sapere dall’Ente – vieni a trovarci alla Camera di Commercio presso lo sportello del Registro Imprese a Campobasso in P.za della Vittoria 1, e ad Isernia in Corso Risorgimento 302”.

Un anno di cronaca 2016 – Molisetabloid.it

Un anno di cronaca 2016. Molisetabloid.it offre ai propri lettori un sunto dei principali eventi di cronaca che hanno segnato questo anno 2016 ormai agli sgoccioli.

carabinieri arrestato5/1/2016: Si era reso protagonista di alcuni episodi particolarmente violenti nei confronti dei suoi familiari, nelle scorse ore i Carabinieri della stazione di Sesto Campano hanno arrestato un 30enne del posto su ordine del gip di Isernia. In una circostanza aveva minacciato di incendiare il negozio di alimentari, di proprietà della sua ex suocera, 55enne di San Pietro Infine, in provincia di Caserta, che veniva anche minacciata di morte. In un’altra occasione aveva minacciato la moglie e i figli minori, impugnando un “machete”, sottoposto successivamente a sequestro. Per questi motivi, il 30enne, nei cui confronti figurano anche altri precedenti di reato, quali detenzione illegale di stupefacenti, appropriazione indebita e simulazione di reato, avendo denunciato falsamente il furto della propria autovettura, è stato rintracciato nei pressi della propria abitazione dove i Carabinieri lo hanno prelevato e trasferito in Caserma, dando così esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa nei suoi confronti dalla competente Autorità Giudiziaria.

rissa botte5/1/2016: Lo ha colpito in faccia durante un’accesa discussione con un operatore della struttura ricettiva di accoglienza dov’è ospite insieme ad altri immigrati. A Rionero Sannitico i militari della Stazione locale hanno denunciato un 28enne di origine nigeriana che per futili motivi aveva prima minacciato e poi colpito con un utensile da cucina il dipendente della società gestrice della struttura, causandogli lievi contusioni al volto. Tensione all’interno della casa di accoglienza subito dopo l’episodio, ma la situazione è tornata alla normalità dopo l’intervento dei Carabinieri. Gli uomini dell’Arma hanno attuato anche numerosi posti di blocco lungo le strade di accesso al capoluogo pentro e a quelle di collegamento dei paesi dell’alto Casertano, quali Capriati al Volturno, Gallo Matese, Letino, Presenzano, Ciorlano e San Pietro Infine. Sono stati controllati 120 veicoli in transito, identificate 150 persone ed eseguite nei casi sospetti perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva.

carabinieri_ambulanza_notte 331/1/2016: Tragedia a Giugliano, in Campania, dove a perdere la vita è stato un giovane molisano. Il ragazzo – di circa 25 anni e originario di Isernia, – avrebbe deciso di farla finita lanciandosi dal balcone dell’abitazione dove viveva da alcuni mesi in affitto. Sembra che si fosse trasferito per raggiungere la sua fidanzata, originaria del posto. La tragedia si è consumata nella giornata di ieri. Ad accorgersi dell’accaduto una vicina di casa. Sul luogo sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia locale e il 118, ma i medici non hanno potuto fare niente. Testimoni lo avrebbero descritto come riservato ed introverso, ma i motivi che avrebbero spinto il giovane al gesto estremo non sono chiari.

nicola tanno4/2/2016: Dopo sei anni di battaglie Nicola Tanno ottiene la sua giustizia. Il 28enne campobassano, che nel 2010 perse un occhio dopo essere stato colpito a Barcellona da un proiettile di gomma sparato tra la folla dalla polizia catalana durante i festeggiamenti per la vittoria della Spagna ai mondiali di calcio, ha ottenuto dal Governo locale un indennizzo di 200mila euro e le scuse formali del Ministero degli Interni. Una vittoria personale dopo quella conquistata attraverso l’associazione da lui fondata ‘Stop Bales de Goma’ per far bandire l’arma utilizzata dai mossos, che tra il 2009 e il 2012 ha causato la cecità ad un occhio a sette persone. Il giovane molisano ha ripercorso la sua vicenda in un libro dal titolo ‘Tutta colpa di Robben’, rivivendo la sera dell’11 luglio 2010 dopo la finale del Mondo fra Spagna e Olanda, vinta dalle Furie Rosse. Mentre stava per entrare in un bar per celebrare la finale, Nicola venne centrato in pieno viso da una pallottola di gomma nella zona di Plaça d’Espanya. Da allora iniziò l’inferno. “Il processo è stato lungo”, racconta il ragazzo che all’epoca dei fatti ha dovuto accettare la perdita parziale della vista. – Ci sono state due archiviazioni puntualmente impugnate da me. Dapprima la Generalitat negava ogni responsabilità, poi diceva di non essere in grado di identificare chi aveva sparato”. Il suo caso venne riaperto dopo un altro episodio simile verificatosi nel 2012. “Avevo tre opzioni – spiega Tanno. – Rischiare l’archiviazione, chiedere i danni in sede civile col rischio di portare avanti la causa per anni oppure arrivare ad un accordo con la Generalitat”. L’ultima opzione si è forse rivelata la migliore. Il campobassano, che presto diventerà papà, ha ricevuto oltre alla lettera di scuse formali anche la telefonata del Ministro.

carabinieri cinofili17/2/2016: Tredici arresti, di cui quattro per furto, due per rapina, tre per spaccio di stupefacenti, uno per truffa, uno per violenza sessuale, uno per minaccia aggravata e uno per evasione, circa cento il numero delle persone denunciate dai Carabinieri, e oltre novantamila euro il valore complessivo della refurtiva recuperata, sono i risultati conseguiti nell’ambito di una serie di operazioni condotte in tutta la provincia di Isernia dall’inizio di quest’anno. Un impegno costante, che il Comando Provinciale ha voluto ulteriormente implementare in questi primi quarantacinque giorni dell’anno, con l’intento di contrastare tutti quei fenomeni definiti di criminalità predatoria, quali i furti, le rapine, le truffe ed altri reati contro la persona ed il patrimonio, che allarmano maggiormente la popolazione locale, attraverso la predisposizione di un piano di controllo straordinario del territorio. Tale piano che si concretizza attraverso l’espletamento di servizi coordinati a largo raggio, nelle zone ritenute più sensibili, in particolare l’area venafrana e quella del capoluogo pentro, prevede l’impiego di tutte le componenti operative territoriali dell’Arma, dalle Stazioni ai Nuclei Radiomobile, con il supporto del personale del Nucleo Investigativo e di altri reparti speciali dell’Arma, quali le unità del Nucleo Cinofili per la ricerca di armi e droga, il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, il Nucleo Ispettorato del Lavoro ed il Nucleo Operativo Ecologico. La presenza costante delle pattuglie sul territorio, oltre a consentire il raggiungimento di rilevanti risultati operativi, ha anche portato ad un sensibile calo dei reati in genere rispetto agli anni precedenti. Il Comando Provinciale nell’ottica di salvaguardare maggiormente le fasce più deboli e più esposte, ha anche avviato un quadro di iniziative volte a realizzare una forma di “sicurezza partecipata”, ad esempio con incontri periodici con gli anziani proprio per dare preziosi consigli al fine di prevenire furti e truffe. In sintesi l’obiettivo finale dei Carabinieri è quello di continuare sulla strada intrapresa cercando di contenere al massimo il fenomeno dei furti in appartamento e di altri reati predatori, che pur mantenendosi su livelli decisamente inferiori alla media nazionale, costituisce un obiettivo primario nella provincia di Isernia.

ospedale29/2/2016: È deceduto questo pomeriggio all’ospedale Cardarelli di Campobasso l’operaio 55enne di Jelsi Giuseppe D’Elia che il 20 febbraio è precipitato dal tetto di un’abitazione in Contrada Cannavina nel territorio in agro di Tufara. Da giorni era in condizioni critiche nel reparto di Rianimazione a causa delle gravi ferite riportate a seguito della caduta da un’altezza di circa 6 metri, avvenuta mentre stava svolgendo alcuni lavori di riparazione per un amico. Nell’impatto l’uomo ha battuto violentemente il volto sul terreno sottostante, riportando un serio trauma cranico. Il suo quadro clinico è risultato disperato sin da subito, oggi il suo organismo ha ceduto alla morte. In ospedale il medico legale sta effettuando l’ispezione cadaverica sulla salma, che resta a disposizione del magistrato in attesa dell’eventuale decisione di disporre l’autopsia.

Pronto soccorso cb 2015 16/3/2016: L’emergenza al Pronto soccorso del Cardarelli di Campobasso sfiora il paradosso. Dopo le polemiche per la razionalizzazione di mezzi e personale, arriva una nuova ‘tegola’ per gli utenti: cinque medici hanno presentato contemporaneamente un certificato di malattia, costringendo l’Asrem, in accordo con la Regione, ad autorizzare da subito i medici ospedalieri disponibili ad effettuare turni nel Pronto soccorso in orario aggiuntivo, per sopperire ai possibili disagi. Le cose sono due: o è in corso un’epidemia influenzale che ha ‘decimato’ i camici bianchi, evento peraltro possibile, oppure è stata messa a punto una forma di protesta ai danni degli utenti per mettere in ginocchio l’Asrem, in polemica con la linea operativa di quest’ultima. La Direzione sanitaria di presidio ha quindi garantito tutte le necessarie sostituzioni in collaborazione con la direttrice sanitaria dott.ssa Arcaro, che adesso svolge le competenze di direttore generale Asrem facente funzioni. “Nella convinzione che il particolare fenomeno di assenze possa essere collegato ai disagi sorti in conseguenza delle carenze determinatesi negli ultimi tempi per diverse dimissioni da parte di colleghi medici vincitori di concorsi fuori regione”, si legge in una nota, “l’Asrem ha avviato un’indagine interna per approfondire l’accaduto nello scopo finale di garantire ai cittadini molisani il servizio e la tutela della loro salute”.

hashish18/3/2016: I finanzieri della Tenenza di Venafro, nella serata di ieri, hanno arrestato due uomini, residenti in provincia di Napoli, trovati in possesso di mezzo chilo di hashish, occultato all’interno dell’autovettura su cui viaggiavano. Ad insospettire le fiamme gialle, che nell’ambito di una più generale attività di controllo del territorio disposta dal Comando Provinciale di Isernia stavano operando con l’ausilio di un’unità cinofila in forza alla compagnia di Campobasso, è stato il tentativo di eludere il controllo da parte dei fermati che asserivano di avere urgenza di raggiungere la città di Pescara ove avrebbero dovuto sostenere un colloquio di lavoro. Tuttavia lo strano atteggiamento ed il nervosismo di R.R., quarantenne di Castello di Cisterna (NA) e P.A., ventottenne di Scisciano (NA), hanno indotto i militari ad approfondire il controllo anche sulla vettura. La successiva ispezione del veicolo, infatti, ha permesso di rinvenire cinque involucri contenenti i panetti di sostanza stupefacente, abilmente occultati sotto il sedile posteriore e cautelati con abbondante nastro adesivo, al fine di eludere potenziali controlli delle unità cinofile. Su conforme parere della Procura della Repubblica di Isernia che dirige le indagini, entrambi gli occupanti del veicolo sono stati tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed associati alla casa circondariale di Isernia a disposizione dell’Autorità magistratuale. Ora le indagini della Guardia di Finanza saranno indirizzate ad accertare la provenienza della droga ed eventuali responsabilità di altri soggetti.

2016-03-19 14.23.5319/3/2016: La Squadra Mobile di Campobasso trae in arresto un 37enne di Petrella con l’accusa di aver segregato in una casa di Sepino una donna campobassana di 56 anni con cui aveva intrattenuto una relazione. L’uomo, parrucchiere oltre che cantante per passione, viene accusato di maltrattamenti e minacce verso la donna, che secondo l’accusa sottostava a tutti gli ordini imposto dal suo amante. Qualche mese più tardi patteggerà la pena davanti al giudice.

 

downloadfile-4931/3/2016: Biocidi,disinfettante per biberon scaduto blitz in esercizio commerciale. I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Isernia, nell’ambito di una serie di servizi predisposti per contrastare il fenomeno della contraffazione e del commercio abusivo, negli ultimi giorni hanno eseguito alcuni controlli presso attività commerciali del capoluogo “pentro”, rinvenendo all’interno di una di esse confezioni di prodotto biocida, presidio medico chirurgico del tipo disinfettante liquido, scaduto da circa due anni. La soluzione dei prodotti, che sono stati sottoposti a sequestro, era destinata tra l’altro alla disinfezione di oggetti per neonati quali biberon e stoviglie, e di generi alimentari quali frutta e verdura. Il gestore dell’attività, dove erano state messe in vendita le confezioni, un cittadino di nazionalità Cinese, residente ad Isernia, verrà segnalato alle competenti Autorità per commercio di prodotti scaduti di validità e ritenuti pericolosi per la salute. Sono tutt’ora in corso ulteriori indagini per accertare un’eventuale contraffazione del presidio medico chirurgico e la provenienza di tali prodotti, che sarebbero stati forniti da alcune ditte ubicate nelle vicine regioni della Campania e del Lazio. Ed è proprio su queste ultime che nelle prossime ore si concentrerà l’attenzione dei Carabinieri e dalle quali potrebbero emergere successivi sviluppi sulla vicenda.

Rissa colluttazione10/4/2016: Sono stati identificati dalla Polizia, i responsabili dell ‘ accoltellamento del giovane termolese avvenuto nel pomeriggio di ieri sulla passeggiata del porto. Si tratta di tre giovani di nazionalita’ albanese, l’ esecutore materiale dell’aggressione residente a Campomarino, gli altri due a San Martino in Pensilis. I due complici sono rintracciati e portati in Commissariato , mentre e’ in fuga colui che sarebbe l’accoltellatore. Intanto il giovane 17enne studente dell’Alberghiero e stato operato. Il coltello gli ha reciso l’arteria epatica causando una emorragia interna. Al momento si trova in prognosi riservata. Le motivazioni che hanno portato al gesto sono ancora al vaglio degli inquirenti, ma sembra, almeno dal racconto degli amici presenti , una parola di troppo sarebbe la causa di tutto. Al momento il magistrato sta’ vagliando la posizione dei due fermati. Gia’ nella mattinata potrebbero scattare provvedimenti da parte della Procura. A carico del fuggitivo verrebbe formulata l’accusa di tentato omicidio.
Nel pomeriggio di ieri, verso le ore 17.30, in Termoli, presso la passeggiata ubicata ai piedi del Castello, nei pressi dei trabucchi, a seguito di discussione per futili motivi, veniva ferito con coltello a serramanico con lama di cm. 8, un cittadino italiano, appena maggiorenne, in presenza di numerosi testimoni. Il ferito, immediatamente trasportato in ospedale, si presentava in condizioni serie, con una ferita all’addome profonda e che aveva attinto organi vitali, in pericolo di vita. Nella serata, l’uomo è stato sottoposto ad intervento chirurgico d’urgenza e trovasi in prognosi riservata. Le immediate indagini della Polizia di Stato – Commissariato P.S. di Termoli, coordinate dal Sost. Proc. della Repubblica presso il Tribunale di Larino dott. Federico CARRAI (intervenuto tempestivamente presso il Commissariato P.S. ove è rimasto per tutta le serata di ieri), hanno consentito di identificare l’aggressore ed emettere la misura precautelare del fermo di p.g.. Si tratta d un ragazzo minorenne di origini albanesi di anni 17, residente in Provincia di Campobasso, a Campomarino il quale, per futili motivi, dopo aver indossato un passamontagna ed impugnato un coltello del tipo serramanico, con efferata freddezza, mediante azione fulminea, colpiva in maniera violenta la vittima, ferendola gravemente all’addome. Si dava a precipitosa fuga, senza prestare soccorso, aiutato anche da familiari che lo prelevavano con una vettura per garantirgli l’irreperibilità. Braccato dalla Polizia, solo nella tarda serata di ieri il minorenne, accompagnghato da un familiare, si costituiva, negando ogni addebito. Tuttavia, la ricostruzione degli eventi effettuata dalla Polizia e dal P.M. Carrai della Procura di Larino, non lasciavano dubbi in ordine alle responsabilità del predetto per i reati di tentato omicidio premeditato e porto abusivo di arma. Sequestrata l’arma rinvenuta nel veicolo col quale il minore era stato aiutato a darsi alla fuga. Informata altresì la Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Campobasso , dott.ssa Rossana VENDITTI, a disposizione della quale il minore fermato attualmente si trova.

IMG-20160430-WA000630/4/2016: Ancora un assalto con ordigno al bancomat. Questa volta ad essere preso di mira l’erogatore di banconote della filiale Unicredit Banca di Roma di Portocannone. Il colpo intorno alle ore 3,15 di questa mattina 30 aprile. Una forte esplosione ha praticamente distrutto il bancomat e mandato in frantumi i vetri e spalancato le porte della banca che si trova in via Madonna Grande. Tanta la paura per gli inquilini dello stabile adiacente l’istituto di credito. Sembra che la tecnica usata dai banditi sia la stessa usata per il furto alla filiale di Montenero di qualche mese fa. In questa occasione i danni sembrano essere notevoli. I ladri dopo aver preso la cassetta contenente il denaro si sono dati alla fuga, pare a bordo di una utilitaria di grossa cilindrata. Sembra che l’auto con a bordo i ladri e’ stata intercettata da una ‘gazzella’ dei Carabinieri e ne sarebbe nato un inseguimento. Al momento non si conoscono altri particolari. Nemmeno si conosce l’entità del colpo. Sarebbe di circa 40 mila euro il bottino del colpo al bancomat di Portocannone. Ma la notizia più sconcertante e che i banditi avrebbero esploso durante l’inseguimento colpi di pistola verso i Carabinieri ( non ci sono ufficialità in merito) ma indiscrezioni confermerebbero l’accaduto.

2016-04-30 09.15.4230/4/2016: Blitz dell’Arma, decine di perquisizioni sono in corso da parte dei Carabinieri della sezione narcotici con l’ausilio di unita’ cinofili negli appartamenti di giovani legati al mondo dello stupefacente. Molti gli equipaggi di militari impegnati da questa mattina a Guglionesi per una operazione contro la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti. I giovani ‘controllati’ sarebbero tutti del centro basso molisano. Il blitz e ancora in corso e non si conoscono gli esiti delle perquisizioni.

carabinieri controlli6/5/2016: Nell’ambito di un’attività finalizzata alla tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, e contro lo sfruttamento del lavoro nero, reparti territoriali del Comando Provinciale Carabinieri di Isernia e personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro dell’Arma hanno passato al setaccio varie località della Provincia, sottoponendo ad accertamenti cantieri edili ed altre attività imprenditoriali, nel corso dei quali due titolari di imprese sono stati denunciati a vario titolo per l’inosservanza alle norme previste per la prevenzione degli infortuni sul lavoro e sulla regolarità occupazionale dei lavoratori. Si tratta di un 48enne ed un 45enne, entrambi di Isernia, resisi responsabili di diverse violazioni quali la mancata presenza di adeguate impalcature o ponteggi, la mancata presenza di idonee protezioni atte ad evitare la caduta dei lavoratori, la presenza di materiali vari posizionati in maniera disordinata in modo da intralciare il passaggio con grave pericolo per i lavoratori, la mancata presenza di idonei dispositivi di protezione individuale e la non corretta o mancata redazione di tutta la documentazione prevista dal piano operativo di sicurezza del cantiere. Riscontrata infine la presenza, in una circostanza, di lavoratori in nero. Dall’inizio del 2016 sono in tutto 28 le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, 16 i lavoratori a nero segnalati, 31 le attività imprenditoriali dove sono state riscontrate irregolarità e di oltre 150.000,00 euro il totale complessivo delle sanzioni applicate. Ma il dato più significativo, e sicuramente quello più gratificante per gli uomini dell’Arma dei Carabinieri, impegnati costantemente anche in questo delicatissimo settore della tutela dei lavoratori, è quello che grazie all’attività di prevenzione quotidiana condotta su tutto il territorio della provincia di Isernia dall’inizio di quest’anno non si sono verificati incidenti mortali o infortuni di particolare gravità a causa del mancato rispetto delle norme di Legge.

2016-05-20 08.29.3320/05/2016: Attivita’ di controllo dei militari sul territorio. Nel corso di una serie di servizi predisposti dai Carabinieri di Isernia nei comuni della provincia, finalizzati alla tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, tre titolari di ditte sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria, e nei confronti di un quarto sono scattate sanzioni di tipo amministrativo. Ad operare sul territorio una task-force di militari dei reparti territoriali del Comando Provinciale di Isernia, del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità e del Nucleo Ispettorato del Lavoro. Ad Isernia, nell’ambito di predisposti servizi per verificare la qualità del cibo offerto presso le mense scolastiche, il titolare di una ditta di rifornimento pasti di una scuola materna, è stato denunciato per aver confezionato vitti con alimenti diversi per qualità e provenienza rispetto a quelli previsti dal capitolato d’appalto. E tra Isernia e Venafro, sono stati denunciati i titolari di due imprese edili per non aver dotato gli operai dipendenti di idonei sistemi di protezione nel corso di lavori all’interno dei rispettivi cantieri. Infine ancora ad Isernia, nei confronti del responsabile di una impresa edile, è scattata una sanzione amministrativa per una serie di irregolarità in materia di norme antinfortunistiche e per aver occupato lavoratori a nero. I Carabinieri, assicurano che questo tipo di attività di monitoraggio sul rispetto delle norme in materia igienico-sanitaria, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e contro lo sfruttamento del lavoro nero, saranno ulteriormente intensificate nelle prossime settimane, e l’approssimarsi della stagione estiva, con il preciso obiettivo di garantire i principali diritti dei cittadini quali la salute e la sicurezza.

Donzella misteri 2016_129/05/2016:La città si ferma per il momento piu alto della festa del Corpus Domini campobassano. La sfilata dei Misteri richiama ogni anno migliaia di persone non solo residenti ma provenienti da tutta la regione grazie alla capacità di saper unire religiosità, folklore e spettacolo. Le inconfondibili note composte ad hoc e suonate dalla banda marciante dettano i tempi del cammino dei 13 ingegni di Di Zinno. Angeli e diavoli convivono fra la gente, che celebra così il Corpus Domini. “I Misteri sono simbolo di identità e oggi questa città e questa regione hanno un’identita”, ha detto l’Arcivescovo Giancarlo Bregantini nel corso della benedizione dalla balconata di Palazzo San Giorgio, al fianco del sindaco Antonio Battista, del prefetto Francescopaolo Di Menna e del presidente del consiglio comunale Michele Durante. Agli ordini del tradizionale ‘Scannette allerte’ i portatori sono stati puntualissimi, complice anche il clima gradevole, non eccessivamente caldo. Nonostante il sole fosse coperto, è stato necessario l’intervento del 118 e dei volontari in soccorso ad alcune persone che hanno accusato dei malori.

molisano cade casolare3/6/2016: E’ caduto da un’altezza di circa 10 metri dopo il cedimento di parte del solaio in un vecchio casolare abbandonato. Ferito un ragazzo molisano 15enne, di Montenero di Bisaccia, trasportato in ospedale con l’eliambulanza.casolare abbandonato L’episodio questa mattina a Vasto, in via San Rocco, dove il giovane frequenta la scuola. Dopo aver probabilmente saltato le lezioni, proprio nella zona del polo scolastico degli istituti superiori Mattioli e Mattei, insieme ad altri studenti, si è avventurato in un casolare abbandonato. Non è chiara la dinamica dell’episodio, ma sembra che il molisano sia salito sul tetto, che poco dopo ha ceduto, trascinandolo nel vuoto. Il ragazzo ha riportato ferite, contusioni e un colpo alla testa ed è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Pescara, dopo che i suoi compagni hanno dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Vasto, i sanitari del 118, agenti della Polizia municipale e della Polizia di Stato. A effettuare rilievi all’interno della costruzione in abbandono gli agenti della Polizia Scientifica in servizio presso il Commissariato. Il vice questore Alessandro Di Blasio invierà i risultati dell’indagine all’Autorità giudiziaria. (fonte e foto zonalocale.it)

treno16/6/2016: Un incidente si è verificato questo pomeriggio intorno alle 17,30 al passaggio a livello tra Bojano e Guardiaregia. Il treno 2371, in viaggio da Campobasso verso Roma, ha urtato un furgone che ha tentato di attraversare i binari mentre le sbarre del passaggio a livello si stavano chiudendo ed è rimasto incastrato. I due mezzi si sono urtati solo di striscio perché il furgone non era arrivato totalmente sui binari. Nessuno è rimasto ferito e anche i danni ai mezzi coinvolti non sono ingenti tanto che, fanno sapere da Trenitalia, il treno potrà ripartire non appena le forze dell’ordine avranno terminato gli accertamenti di rito sull’accaduto. Sul posto la Polfer e i tecnici delle Ferrovie.

vigilidelfuoco30/6/2016: Da ore aveva fatto perdere le sue tracce e i familiari della donna avevano iniziato a preoccuparsi. Al telefono non era raggiungibile e alcuni vicini di casa non ricordavano di averla sentita o vista uscire. Un pizzico di panico è venuto a crearsi in via Principe di Piemonte, a Campobasso, nella tarda mattinata di oggi, al punto che i congiunti hanno allertare il 115, col timore che la donna, una 75enne, non si fosse sentita bene. Una volta giunti sul posto con un’autoscala, i Vigili del Fuoco sono riusciti ad introdursi all’interno dell’appartamento alla ricerca della signora. Ma dell’inquilina di casa nessuna traccia. Finché la stessa si è presentata nella sua abitazione con i suoi piedi. L’anziana era stata dalla parrucchiera, dopo aver sbrigato altre faccende in città. Un epilogo simpatico e a lieto fine, rispetto ad episodi simili che hanno conosciuto un finale, purtroppo, differente.

 

IMG-20160706-WA00006 Luglio. Viene catturato in una casa di Campodipietra dai Carabinieri del Nucleo Operativo del Comando provinciale di Campobasso il boss della camorra Alfonso Chierchia. L’uomo era nascosto nel ricavato di un sottoscala.

 

 

 

IMG-20160709-WA0000

 

9 Luglio. Una banda di malviventi fa saltare in aria il bancomat della filiale della Banca dell’Adriatico di Santa Croce di Magliano, portando via i soldi. Altri due colpi agli istituti di crediti a luglio si registrano due giorni dopo alla filiale Unicredit di Venafro (i banditi asportano il bancomat con un carro attrezzi) e il 29 luglio all’Ufficio Postale di San Giacomo degli Schiavoni (rapina a mano armata da parte di due soggetti che si fanno consegnare alcune migliaia di euro).

20160726_939226 Luglio. Il premier Matteo Renzi arriva in Molise e fa tappa a Campobasso, all’Unimol, per firmare il Patto per il Molise con il presidente della Regione Frattura. Renzi si reca anche al pastificio La Molisana, a San Giuliano di Puglia, all’Unilever nel nucleo industriale di Venafro-Pozzilli.

incidente mortale vinchiaturo + foto vittime27 Luglio. Nel mese di luglio sono 7 le vite spezzate sulle strade molisane: uno degli incidenti più tragici riguarda quello del 27 luglio, lungo la SS 17 in territorio di Vinchiaturo, quando in uno scontro muoiono il 77enne Franco Valletta, ex revisore dei conti della Asrem, e Concettina Di Soccio, dipendente Asrem e caposala del reparto malattie infettive dell’ospedale Cardarelli di Campobasso. Nelle settimane precedenti si ricordano anche lo studente del ‘Fermi-Mattei’ di Isernia Giuseppe Varone (Lancia Y si ribalta sulla Provinciale Istonia con quattro giovani a bordo), i due giovani di Vasto Andrea Marinelli e Domenico Castrignano’ (tre giovani fuori strada nel territorio di Petacciato), l’idraulico 71enne di Portocannone Mario Terzano (scontro sulla Trignina tra un furgone Fiat Ducato e una Renault Scenic cabrio), l’agricoltore di Castelmauro Nicola Moscufo (scontro sulla Bifernina tra una Peugeot Station Wagon e un Fiat Doblò). Nel corso del mese si contano altre vittime per incidenti di altri entità o comunque balzati alla cronaca, di cui tre anziani, due giovani e un immigrato.

IMG-20160801-WA00031 Agosto. Un giovane di Larino, il 26enne Luca Centorame, finisce contro un albero a bordo di una Lancia Libra Station Wagon, morendo sul colpo. Due giorni dopo a Termoli il 28enne Maurizio Lombardi finisce con lo scooter contro un lampione nella zona di Rio Vivo, incidente che fa registrare un’altra giovane vittima. Il 26 luglio la tragedia di una ragazza molisana arriva oltremare:  la 26enne di Montenero di Bisaccia Ilenia Benedetto muore a seguito di un incidente stradale che si verifica due giorni prima a Lanzarote, nel nord est delle isole Canarie (Spagna). Il 31 agosto a morire in un incidente, dopo uno schianto all’uscita della galleria sulla tangenziale di Campobasso vicino agli svincoli per Vazzieri, è Giuseppe Miozzi, 48enne sovrintendente della Polizia in servizio alla scuola Allievi di Campobasso.

soccorso alpino amatrice 324 Agosto. E’ il giorno della prima grande scossa di terremoto che causerà crolli e vittime nel Centro Italia, fra le province di Rieti e Ascoli (alla fine si conteranno 299 morti, migliaia di sfollati, milioni di euro di danni). Il Molise partecipa alla gara di solidarietà insieme alle altre regioni d’Italia inviando uomini a supporto delle ricerche dei dispersi e degli sfollati e coinvolgendo la popolazione con donazioni sia in denaro che di materiale (cibo, vestiti, ecc.)

bcc gambatesa 227 Agosto. Continua l’assalto agli istituti di credito da parte dei malviventi. Ad essere presa di mira stavolta la filiale della Banca Credito Cooperativo di Gambatesa, dove viene manomesso l’erogatore automatico e sono asportate due cassette contenente i soldi destinati ai clienti.

 

 

battista1 Settembre. Prime elezioni provinciali a Campobasso senza il voto dei cittadini, solo gli amministratori sono chiamati ad esprimere la propria preferenza: Antonio Battista, sindaco del capoluogo, viene eletto a maggioranza nuovo presidente della Provincia di Campobasso, spuntandola sul sindaco di Campochiaro Antonio Carlone.

Carabinieri Ros2 Settembre. Il Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Campobasso, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di L’Aquila, esegue otto misure cautelari fra Termoli e Campomarino nell’ambito dell’operazione ‘Isola Felice’. Vengono poste sotto sequestro quattro attività. Secondo gli inquirenti, che indagano per riciclaggio e altri reati, il clan ‘ndranghetistico della cosca Ferrazzo di Mesorata aveva messo le basi sul litorale molisano.

autostrada_ambulanza_171315 Settembre. Un grave incidente si verifica sulla Casilina, a Pignataro Maggiore, nel Casertano. Muore la molisana 66enne Rosa Santucci, originaria di Pizzone, dopo che la vettura su cui viaggiava si scontra frontalmente con un’altra auto con a bordo tre persone. Tre giorni dopo a San Martino in Pensilis un ragazzo di 16 muore dopo quattro giorni in ospedale dove era stato ricoverato per una caduta dal motorino, a seguito della quale aveva battuto la testa.

vaccaro d'amata gdf22 Settembre. Due importanti operazioni antidroga vengono messe a segno nell’arco di una settimana rispettivamente dal G.O.A. del Nucleo Polizia Tributaria di Campobasso e dalla Squadra Mobile di Campobasso. Nel primo caso i finanziari eseguono quattro misure cautelari nell’ambito dell’inchiesta “Hora Arbereshe” (“Parla Albanese”), smantellando un traffico di stupefacenti con base operativa nell’area basso molisana e collegamenti in molte regioni della Penisola. Nel corso delle perquisizioni vengono sequestrati circa 200 grammi di droga di vario tipo e altro materiale legato allo spaccio. Il 27 settembre, invece, la Squadra Mobile ferma una coppia siciliana al terminal di Campobasso, a seguito di accurate indagini: nelle loro valigie gli agenti trovano 50 grammi di cocaina, tagliata e già pronta per essere venduta, 700 grammi di hashish divisa in panetti, e un revolver datato, di cui era modificata la canna liscia e clandestino perchè priva di matricola, oltre a 65 proiettili detenuti da entrambi in maniera divisa. La zona principale dello spaccio era fra piazza Venezia, via Quircio e  via Monforte.

Arresti mobile droga armi

 

 

 

 

 

 

 

incidente stradale 2

 

1 Ottobre. Ha generato sconforto anche in Molise l’incidente stradale in cui è morta la 26enne originaria di Turi, diretta a Campobasso col fidanzato che aveva intenzione di iscriversi all’Università del Molise. Lo scontro con un camion lungo la Statale 16.

 

badge-timbro26 Ottobre. Clamoroso caso di assenteismo, due dipendenti Asrem vengono arrestati dai Carabinieri con l’accusa di truffa allo Stato e accesso abusivo al sistema informatico: in sostanza uno dei due aveva escogitato un metodo per ‘truccare’ elettronicamente la loro presenza sul lavoro. L’azienda sanitaria ha avviato un procedimento parallelo, disponendo per entrambi il licenziamento.

votazione-referendum-via-leopardi-127 Ottobre. Gli studenti della ‘Don Milani’ di Campobasso vengono trasferiti in via provvisoria all’Istituto ‘Petrone’ in quanto la struttura di via Leopardi non è considerata sicura. Per circa tre mesi questa decisione e il caos generale sull’edilizia scolastica a Campobasso diventa un vero e proprio tormentone mediatico, fra botta e risposta, manifestazioni, lettere di genitori e alunni.

parco del matese10 Novembre. Il Parco del Matese si avvia a diventare una realtà riconosciuta. La sua istituzione viene prevista nel ddl Parchi che ottiene l’ok al Senato. Associazioni ambientaliste ed esponenti politici molisani soddisfatti.

banca-popolare-pugliese-via-cairoli

 

 

15 Novembre. Due uomini a volto coperto fanno irruzione in una farmacia di via Tevere a Termoli e si fanno consegnare circa 2mila euro. La cittadina costiera è bersaglio di un’altra rapina il 21 novembre, precisamente alla Banca Popolare Pugliese di via Cairoli, dove i malviventi riescono a portare un bottino da circa 50mila euro. Altra rapina agli esercizi commerciali nel mese di novembre si verifica a Santa Maria del Molise, qui è il Sali e Tabacchi a finire nel mirino dei malviventi, che però vengono fermati poco dopo dai Carabinieri.

img_20161127_07265016 Novembre. Il 33enne campobassano Stefano Zicchillo muore in un tragico incidente con la sua moto in Toscana, dove vive con la moglie e la figlia. L’episodio sulla Romana Lucchese. Il 27 dicembre a macchiarsi di sangue è l’A1, dove Noemi Avicolli di 19 anni e Lucia Pietrangelo di 78 anni, residenti ad Isernia e rispettivamente nonna e nipote, perdono la vita mentre rientrano in Molise da Milano dopo che l’auto su cui viaggiano finisce contro un tir.

molestie viale manzoni25 Novembre. La Squadra Mobile chiude il cerchio su un 22enne, che corrisponderebbe al ‘molestatore seriale’ di viale Manzoni a Campobasso, reo di aver importunato diverse donne e ragazze del capoluogo. Alla fine la Polizia gli contesta nove episodi, il giovane almeno parzialmente ammette le sue responsabilità.

termoli jet1 Dicembre. Il Termoli Jet viene venduto ad una compagna navale sudcoreana ad un prezzo di circa 1 milione e 600mila euro. Finisce così la tormentata vicenda del catamarano rimasto per anni nel porto di Termoli, quasi mai utilizzato, e sul quale è nata anche un’inchiesta giudiziaria.

votazione-referendum-via-leopardi-3

 

4 Dicembre. Anche i molisani si recano alle urne per il referendum sulla riforma costituzionale: l’affluenza al voto in Molise sarà quasi del 63% e la maggioranza, in linea col risultato nazionale, sceglierà il No.

 

incidente-campomarino

 

12 dicembre. Tre tragici episodi si verificano il 12, il 18 e il 19 dicembre. Il primo ad Oratino dove una 83enne del posto precipita da un muretto vicino la sua abitazione. Il secondo nel territorio in agro di Morrone del Sannio dove un cacciatore si ferisce mortalmente col suo fucile durante una battuta di caccia. L’ultimo fra Campomarino e Nuova Cliternia, dove il suv con a bordo una famiglia di Campomarino finisce contro un palo e poi fuori strada. Muore il 22enne Antonio Di Maria.

Articolo promozionale. Menù con e senza glutine e animazione per i bambini, per la vigilia di Capodanno il ristorante ‘Castello’ ha pensato a tutto. Scopri i dettagli

Pochi giorni a Natale e tutte le famiglie che lo passeranno a casa, soprattutto coloro che ospiteranno parenti e amici, hanno già in testa cosa preparare per il cenone della vigilia e il pranzo del 25 dicembre. E dopo? Dopo c’è la notte di San Silvestro e per molti il programma è sempre un dilemma. Si cena a casa o si va fuori? L’idea di evitare di mettersi ai fornelli, essere in numerosa compagnia e divertirsi fino a tarda sera l’ultimo dell’anno è cavalcata da molti, ma la scelta è sempre ben ponderata. Chi ha ponderato molto bene la sera della vigilia di Capodanno è il ristorante Castello di Campobasso, che punta principalmente su tre cose: un ricco menù che può essere richiesto anche senza glutine, in perfetta sintonia con le misure a favore dei celiaci adottate sia da alcune grandi aziende molisane sia dalla Regione con l’approvazione di una legge ad hoc; un’animazione baby fino a tarda serata, che permetterà alle famiglie con figli piccoli di vivere l’ultimo dell’anno senza grandi preoccupazioni; una location adatta ai grandi numeri, quella della grande Sala dell’Hotel ‘Le Cupolette’ di Vinchiaturo (SS17). Appuntamento alle 21 al tavolo, la serata sarà allietata dall’accompagnamento musicale grazie al duo ‘Sandra & Antonio’. Un aperitivo farà da esordio a lunghi momenti di aggregazione e buon cibo, fino alla mezzanotte, quando un purea di patate con lenticchie e zampone e un brindisi con prosecco seguiranno i consueti auguri per il nuovo anno. Non resta che scoprire il menù e prenotare. Il Castello vi aspetta numerosi. (Clicca qui per info e contatti)

Camera di Commercio, online il Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro: iscrizioni per enti, imprese e professionisti

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO… quando il mondo della scuola e dei giovani incontra le imprese. Al centro ci sono le Camere di Commercio, quale punto di incontro a cui il recente decreto di riforma attribuisce l’importante funzione dell’orientamento e dell’alternanza con la tenuta del Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola Lavoro. Nell’area aperta e liberamente consultabile del Registro – www.scuolalavoro.registroimprese.it, possono iscriversi gratuitamente le imprese, gli enti pubblici e privati, le associazioni e i professionisti che vogliano investire sullo sviluppo educativo e professionale dei giovani, mettendo a disposizione percorsi di alternanza presso le proprie strutture. Per ciascuna impresa, ente o professionista, il Registro riporta il numero massimo degli studenti ospitabili, i periodi dell’anno in cui è possibile svolgere l’attività di alternanza e i percorsi di alternanza offerti. L’impresa, inoltre, può pubblicare tutte le informazioni operative sul tipo di esperienza lavorativa offerta in modo da farsi trovare più facilmente dalle scuole e dagli studenti con i profili professionali più adeguati. Il nuovo portale si occuperà anche dell’alternanza scuola-lavoro da svolgere in regime di apprendistato. D’intesa con il Ministero del Lavoro e con il Ministero dell’Istruzione, infatti, nell’area aperta e consultabile del Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro, le imprese potranno segnalare anche la propria disponibilità ad ospitare gli studenti in apprendistato (di primo livello), destinato ai giovani dai 15 ai 25 anni che intendano acquisire una qualifica o un diploma professionale, un diploma di istruzione secondaria superiore o il certificato di specializzazione tecnica superiore. Il portale www.scuolalavoro.registroimprese.it – la cui realizzazione è stata affidata al sistema delle Camere di commercio ed è gestito da InfoCamere – è un tassello determinante per la piena riuscita di uno degli aspetti più innovativi della riforma introdotta con “La buona scuola”: l’inserimento organico di percorsi obbligatori di alternanza nelle scuole superiori ed il riconoscimento del valore dell’imparare lavorando. La riforma scolastica, infatti, ha stabilito che almeno 200 ore per i licei e 400 ore per gli istituti tecnici debbano essere svolte in un contesto lavorativo. L’iscrizione rappresenta inoltre un’opportunità per le imprese e per gli altri soggetti interessati di individuare giovani potenziali talenti, che stanno completando il percorso di studi e che potrebbero portare in azienda le loro capacità di approccio innovativo, oltre che entusiasmo e creatività.

Per info: Sportello Servizi per la Semplificazione, Digitalizzazione, Assistenza alle imprese e al territorio promozione@molise.camcom.it
Tel. 0874/4711
Ufficio comunicazione

Ars digitalia, ultimo appuntamento alla Camera di Commercio: workshop sull’e-commerce, come promuovere la propria azienda online

Martedì 6 dicembre, dalle ore 9.30 alle 11.00, presso la Camera di Commercio del Molise in P.za della Vittoria, a Campobasso (Sala convegni), si svolgerà l’ultimo dei workshop sul tema della digitalizzazione. Dopo aver analizzato le principali leve del marketing on line, l’importanza del sito internet e gli strumenti offerti da Google per promuovere l’azienda on-line saranno approfondite le caratteristiche, gli strumenti e le piattaforme per realizzare un e-commerce. Con il ciclo di seminari, a cui hanno partecipato numerose imprese, l’Ente camerale ha sensibilizzato gli imprenditori su un tema strategico, quale quello della digitalizzazione, nella certezza che l’innovazione digitale e il rafforzamento delle cosiddette e-skills è e sarà sempre più una leva decisiva su cui tutte le imprese dovranno puntare ed investire. Imparare a sfruttare le opportunità di Internet e scoprire come utilizzare gli strumenti digitali significa essere più competitivi e farsi conoscere sui mercati. Grazie a Internet, infatti, aziende di ogni settore e dimensione possono far conoscere i propri prodotti, anche di nicchia, oltre i confini nazionali raggiungendo nuovi mercati e nuovi clienti in tutto il mondo. Recenti studi dimostrano che, al crescere del livello di maturità digitale, aumenta la percentuale di imprese che fanno export. Ad affiancare le imprese sarà una giovane esperta, selezionata da Unioncamere, altamente qualificata nel campo delle ICT e ospitata presso la Camera di Commercio del Molise. Per partecipare all’ultimo workshop di martedì 6 dicembre 2016 è possibile registrarsi entro il 5/12 compilando la scheda di adesione online presente anche sul sito della Camera di Commercio del Molise all’indirizzo www.molise.camcom.it.

Per informazioni: Sportello Servizi per la Semplificazione, Digitalizzazione, Assistenza alle imprese e al territorio
promozione@molise.camcom.it
gilda.falcone@molise.camcom.it
0874/471567 Ufficio comunicazione

All’asta il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio. Offerte entro il 25 novembre

Il giorno 28 novembre alle ore 09.45 presso l’Ente di Piazza Vittoria n. 1 a Campobasso, in seduta pubblica, si procederà ad esperire l’asta pubblica per la vendita degli immobili e delle attrezzature, descritti nel dettaglio sul sito della Camera di Commercio del Molise nella sezione “Albo camerale”. In particolare trattasi dell’alienazione della struttura, situata nella zona industriale di Campochiaro, destinata al Laboratorio Chimico Merceologico. All’asta attenderà una Commissione nominata dal Segretario Generale della Camera di Commercio del Molise, con l’assistenza di un notaio. Gli interessati a partecipare dovranno far pervenire la propria offerta all’ Ufficio Provveditorato di Piazza della Vittoria a Campobasso entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12,00 del 25/11/2016 a pena di esclusione. Farà fede il timbro data ed ora apposti all’atto del ricevimento dall’ufficio Provveditorato della Camera di Commercio del Molise. L’offerta non sarà ritenuta valida se pervenuta oltre il termine stabilito anche se spedita anteriormente. Pertanto l’Ente camerale resta esonerato da qualsiasi responsabilità in caso di ritardo nella consegna derivante dall’utilizzo di Poste Italiane S.p.A. o di Agenzie di recapito ovvero in dipendenza di cause di forza maggiore ed in caso di sciopero. Trascorso il termine di presentazione non saranno accettate offerte sostitutive o aggiuntive di quella precedente, né potrà essere effettuato il ritiro di quella presentata. Per saperne di più è possibile contattare l’Ufficio Provveditorato: tel. 0874-4711; e-mail provveditorato@molise.camcom.it. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Per Informazioni inerenti i successivi esiti della gara è possibile collegarsi all’indirizzo www.molise.camcom.it -sezione Amministrazione trasparente- bandi di gara e contratti – avvisi sui risultati di procedura di affidamento.

Sial Paris, lo spaghetto quadrato integrale de ‘La Molisana’ è da 10 e lode: il pastificio vince il Premio Innovazione

sial parigiAncora un successo firmato La Molisana: è lo spaghetto quadrato integrale a vincere il Premio Innovazione agli Italian Food Awards di Parigi. Rinnovata soddisfazione per il gruppo Ferro a pochi mesi di distanza dai Bellavita Awards, kermesse londinese, che aveva premiato lo spaghetto quadrato. La competizione francesce, organizzata da Italianfood.net, piattaforma internazionale di food, in collaborazione con Sial Paris, è una vetrina in cui si presentano e valorizzano i prodotti innovativi italiani rivolti ai mercati internazionali. Ben 254 le candidature, suddivise in undici categorie merceologiche con una giuria di buyer, distributori e importatori che hanno rivolto la loro attenzione verso componenti di innovazione, sostenibilità, convenience e packaging. “Al Sial di Parigi abbiamo portato la linea benessere nella quale crediamo molto e che ci sta regalando grandi soddisfazioni – afferma compiaciuto il direttore export, Giuseppe Sacco. – Il Premio ricevuto con lo spaghetto quadrato integrale conferma il trend e ci gratifica enormemente”.

 

molisana awards food sial parigi