Dipendente incinta, l’azienda: cedi il tuo stipendio alla sostituta o licenziati

Una 25enne di Treviso costretta a licenziarsi perché incinta. La donna, dipendente di una piccola ditta, quando ha avvisato il suo datore di lavoro di aspettare un bimbo, si è sentita dire: “Sei incinta? Nessun problema, ma il tuo assegno Inps per la maternità lo darai all’azienda per pagare il tuo sostituto altrimenti licenziati”. (continua su tgcom24.it)

Telefono fisso, Agcom: la fattura deve essere mensile e non a 28 giorni

Rivoluzione nella telefonia fissa e nei canoni internet Adsl e fibra: il criterio di fatturazione e di rinnovo delle offerte deve essere il mese e non i 28 giorni com’è attualmente perché così «l’utente può avere la corretta percezione del prezzo offerto da ciascun operatore e la corretta informazione sul costo indicato in bolletta per l’uso dei servizi». (continua su corriere.it)