Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Eccellenza e Promozione, risultati e classifica 26esima giornata 25-26/3/2017

Eccellenza 26esima giornata _ 25-26/3/2017

Risultati

Alliphae – Sesto Campano 1-3
Campodipietra – Tre Pini Matese 0-3
Isernia – Venafro 1-0
Cliternina – Pietramontecorvino
Guglionesi – Termoli
Riccia – Campobasso 1919
Spinete – Macchia
Vastogirardi – Gambatesa

Classifica

Macchia 66
Vastogirardi 61
Venafro 51
Isernia (-1) 51
Tre Pini Matese 50
Guglionesi 42
Sesto Campano 36
Campodipietra 33
Termoli 32
Alliphae 29
Spinete 27
Riccia 27
Gambatesa 21
Campobasso 1919 20
Pietramontecorvino 14
Cliternina 5

Promozione 26esima giornata _ 25-26/3/2017

Risultati

Boys Jelsi – Baranello 1-0
Fwp Matese – Frentania 2-1
Real San Martino – Santeliana 2-5
Molise – Castelmauro 1-2
Cercemaggiore – Bojano 62
Biccari – Roccasicura
Roseto – Campomarino
Vulcania – Maronea

Classifica

Bojano 62 53
Boys Jelsi 52
Frentania 49
Vulcania 47
Fwp Matese 46
Baranello 44
Roccasicura 40
Campomarino 35
Santeliana 35
Roseto 34
Molise 33
Castelmauro 28
Biccari 27
Maronea 21
Cercemaggiore 15
Real San Martino 7

Serie D. Agnonese vince in rimonta sul Castelfidardo, Campobasso: finisce senza reti contro la capolista Fermana

Serie D girone F giornata 28 – 26/3/2017

Risultati definitivi

Agnonese – Castelfidardo 4-3 Guida (A) 15′ e 75′, Lodi (C), Galli (C), Filipponi (C), Ricamato (A) 82′, Gragnoli (A) 86′
Campobasso – Fermana 0-0
Sammaurese – Civitanovese 4-1
Recanatese – Matelica 0-2
Alfonsine – San Nicolò 0-2
Jesina – Vastese 0-1
Pineto – San Marino 1-0
Vis Pesaro – Monticelli 1-2
Riposa: Romagna Centro

Guarda la classifica qui.

Concorso giornalistico sportivo e fotografico ‘Premio Pietro Fasolino’, 135 immagini e 45 articoli in competizione

Da circa due settimane la Giuria tecnica del Premio Fasolino, presieduta dal Professor Aldo Barletta e composta da rappresentanti del mondo sportivo e giornalistico molisano, sta lavorando alacremente per giudicare i 135 scatti fotografici e i 45 articoli che sono giunti all’organizzazione per prendere parte alla quinta edizione del concorso giornalistico sportivo e alla prima edizione del concorso fotografico sportivo. Un lavoro decisamente impegnativo vista la mole del materiale e l’impegno profuso da ogni singolo contendente. Come già anticipato il testimonial d’eccezione di quest’anno sarà Alex Mingozzi, l’atleta di beach tennis più titolato e quotato al mondo. Diverse saranno le novità per l’edizione targata 2017 che va a coincidere con il traguardo del quinto anno consecutivo di vita del concorso stesso. “Essere arrivati alla quinta edizione del Premio Fasolino è un primo traguardo molto importante che ci inorgoglisce e che ci sprona ancor di più ad andare avanti sulla nostra strada – ha dichiarato il giornalista campobassano Stefano Venditti. – In questi anni sono stati molteplici gli attestati di stima verso questo concorso provenienti non solo dal Molise ma soprattutto da fuori regione. Segno evidente che l’idea piace e convince. Sono contento che in questi anni il concorso abbia ricevuto il contributo fattivo di tanti amici e conoscenti che hanno fatto in modo che un concorso nato in Molise potesse raggiungere traguardi quasi impensabili. Sono grato a tutti coloro che mi hanno sommerso di suggerimenti, tutti molto calzanti e nessuno fuori luogo, che hanno permesso al Premio Fasolino di ritagliarsi un piccolo spazio d’interesse nel variegato mondo dei concorsi nazionali. Anche quest’anno sono diversi i concorrenti di fuori regione e anche quest’anno il collega della Gazzetta dello Sport, Alberto Francescut, ha voluto esser dei “nostri”. Una collaborazione e stima reciproca nata quasi sin da subito con la Gazzetta dello Sport che non fa che rendere ancor più speciale il Fasolino. Lo sport non ha barriere nè limiti di età, spesso si suol dire, e l’edizione di quest’anno lo conferma in pieno. Sono diversi, infatti, i contendenti ultra centenari che hanno inviato i propri elaborati o fotografie in ricordo di un passato non troppo lontano ancora fortemente visibile nelle loro menti. Forse non a caso i loro migliori ricordi sono legati proprio all’attività fisica e allo sport. Sono felice che quest’anno la maggior parte degli iscritti provenga dalle scuole elementari o medie e di questo non posso che ringraziare il mondo scolastico molisano a 360 gradi che ha permesso a questa iniziativa di entrare nelle scuole regionali, appassionando le giovani generazioni sia alla pratica sportiva sia al mondo del giornalismo. Un duplice obiettivo che da sempre è stato nel Dna del Premio Fasolino. Ovviamente i miei ringraziamenti più affettuosi vanno al main sponsor “La Cantina Valtappino” e a tutti gli enti che hanno patrocinato il concorso quali il Coni Molise, il Cip Molise, la Provincia di Campobasso, l’Ufficio Regionale Scolastico del Molise, e ai colleghi Direttori Responsabili di testate giornalistiche e ai colleghi foto e video reporter che ospiteranno in una visita formativa i vincitori delle singole categorie. Ora non ci resta che lavorare per definire al meglio la griglia dei partecipanti ed i relativi vincitori e per definire nel dettaglio la cerimonia di premiazione che si volgerà molto probabilmente nei primi giorni del mese di giugno”.

Criteria 2017, bilancio positivo per la Hidro Sport. Soddisfatti gli atleti del team molisano alla kermesse di Riccione

Calato il sipario sull’edizione 2017 dei Campionati Nazionali Giovanili Indoor, la Hidro Sport torna da Riccione con risultati positivi e tante certezze in più per il futuro; è andata decisamente bene la trasferta romagnola per il team gialloblu, presente all’importantissima kermesse con tre ragazze (l’esordiente Fiorella Colanzi, Lucia Benini e Federica Caruso), le staffettiste Gaia Miele ed Emanuela Rotondaro e tre ragazzi (Cristiano Hantjoglu, Francesco Gatti e Patrick Comodo, all’esordio sul palcoscenico nazionale). Ottimi i risultati maturati tra le corsie dello Stadio del Nuoto, ma un occhio particolare va riservato ai due esordienti che hanno superato alla grande il “battesimo del fuoco” di una prova di livello nazionale. Fiorella Colanzi (categoria Ragazzi) ha strabiliato nei 200 farfalla con un 4° posto in batteria e 5^ posizione finale, con uno strepitoso 2’22’52, valido come suo miglior personale; buoni risultati per Fiorella sono giunti anche nei 100 rana, con un 30esimo finale guadagnato con il tempo di 1’18’’47, nei 200 misti (33esimo tempo, con un crono di 2’30’’73), nei 200 rana (27esima posizione con il tempo di 2’47’’44) e nei 100 farfalla con un ottimo 4° posto in batteria, 16° finale, con 1’06’’63. Grande esordio anche per Patrick Comodo (Ragazzi) nei 400 stile libero, dove ha vinto nella sua batteria con un fantastico crono di 4’13’’04 (miglioramento di oltre 5’’ sul tempo di qualificazione) e un nono posto finale; sceso in vasca anche nei 200 stile, Patrick è giunto quarto in batteria e 21esima posizione finale con il crono di 2’01’’14, oltre un secondo in meno sul tempo di qualificazione. Tornando alle ragazze, Federica Caruso si è fatta notare nei 100 rana con un 10° posto (1’12’’75) e nei 200 misti, chiusi al 18esimo posto con 2’21’’88. Ha preso poi parte con profitto alle gare dei 100 farfalla (24esima con 1’04’’23), dei 50 farfalla (29’’39 e 23esima posizione) e 50 rana (24° posto con 34’’74). Lucia Benini invece si è distinta nei 400 stile con un terzo posto in batteria e la 19esima piazza finale con 4’25’’98 (miglior personale) e negli 800 stile, dove con il tempo di 8’59’’19, inferiore di circa 2’’ a quello di qualificazione, ha meritato il terzo posto in batteria e il decimo nella graduatoria finale, un risultato notevole e molto importante in vista dei prossimi Campionati Italiani di Fondo (2-3 aprile) dove Lucia sarà ai nastri di partenza insieme a Mariapia Sara Triventi. Nelle staffette, il quartetto composto da Lucia Benini, Federica Caruso, Gaia Miele ed Emanuela Rotondaro ha preso parte alla 4×200 stile (tempo di 8’44’’55 e 22esimo posto). Per i ragazzi, oltre a quelle di Patrick Comodo, restano le ottime prestazioni di due habitué della manifestazione, Cristiano Hantjoglu e Francesco Gatti; il primo (classe 1998), già proiettato verso il più importante impegno stagionale dei Campionati Nazionali Assoluti del prossimo 4 aprile, quest’anno fa parte della categoria Cadetti che racchiude i nati nel 1997 e 1998 e gareggia anche con nuotatori di un anno più grandi. Cristiano ha esordito nei 50 dorso, dove ha nuotato in 27’77, miglior crono dell’anno, ottenendo il 13esimo posto; poi è stato impegnato nei 200 misti, chiusi con un ottimo 2° posto in batteria e un 17esimo posto finalenuotanto in 2’05’’06 e migliorando il proprio tempo di accesso. Nei 100 dorso ha riportato il tempo di 56’’3, mentre il compagno di squadra Francesco Gatti ha nuotato in 57’’68 (37esimo tempo). Hantjoglu infine ha gareggiato nei 50 e 100 metri farfalla, chiudendo con 25’’20 e la 20esima posizione sulla distanza più corta e con 55’’24 e la 22esima posizione sulla distanza più lunga. “Torniamo a casa molto soddisfatti – dichiara Toni Oriente, presidente e tecnico della Hidro Sport – perché a Riccione abbiamo avuto conferme e tante ottime novità che ci consentono di affermare a testa alta che il lavoro finora svolto dai ragazzi, dai tecnici e da tutta la struttura è stato formidabile e sicuramente possiamo guardare con fiducia ai prossimi importanti impegni stagionali”.

Basket in carrozzina, la Fly Sport Inail fa visita al fanalino di coda Foligno nella penultima giornata di campionato

Penultimo impegno stagionale e seconda trasferta consecutiva per la Fly Sport Inail Molise. Domani, infatti, i cestisti termolesi saranno ospiti della compagine del Foligno che occupa l’ultima posizione nella graduatoria parziale del girone C della serie B nazionale. L’obiettivo dichiarato dal team molisano è quello di consolidare il terzo posto possibilmente con due vittorie per chiudere la stagione nel migliore dei modi. “Ad inizio campionato l’obiettivo che volevamo centrare come minimo stagionale era il terzo posto visto che il Rieti e il Lecce ci sembravano formazioni decisamente più forti di noi. Obiettivo minimo che abbiamo già centrato e che puntiamo a puntellare in queste due ultime giornate di ritorno per consolidare ancor di più la nostra posizione. Come tecnici siamo oltremodo soddisfatti della stagione dei nostri ragazzi e ragazze anche se, come sempre, con il senno di poi si poteva fare qualcosa in più. Il nostro campionato e le nostre soddisfazioni sono stati ampiamente soddisfacenti e la squadra è ulteriormente cresciuta sia a livello di gruppo sia a livello tecnico. Non potevamo chiedere di più – hanno ribadito Loperfido e Torregiani”.

Gazzetta Cup, i Pulcini del Cus Molise qualificati per la seconda fase. Due vittorie e un pareggio a San Giacomo degli Schiavoni

Continua la grande tradizione del Cus Molise Pulcini nella Gazzetta Cup organizzata dal Csi. I Pulcini guidati da Siro D’Alessandro (che due anni fa sono arrivati alla fase nazionale di Falconara e lo scorso anno si sono arresi nella finale della Fase Cittadina), hanno vinto la ‘Fase Interna’ facendo ottime cose a San Giacomo degli Schiavoni dove hanno battuto 3-0 i Sanniti, 3-1 la locale formazione del San Giacomo e pareggiato a reti bianche con le Acli. Grazie a questi risultati i giovani campioni guidati da Siro D’Alessandro hanno ottenuto il pass per la ‘Fase Cittadina’ che ci sarà a Bojano il prossimo 22 aprile. E’ grande la soddisfazione per il risultato ottenuto, come conferma lo stesso tecnico. “Sono contento – sottolinea D’Alessandro – perché in questa competizione abbiamo sempre fatto ottime cose nel corso degli anni e mi auguro che anche in questa edizione riusciamo ad arrivare fino in fondo”. Gli fa eco il responsabile della scuola calcio del Cus Massimiliano Marsella: “Il passaggio del turno nella Gazzetta Cup – interviene – è motivo di grande soddisfazione per tutti noi e in particolare per i nostri piccoli allievi che con questo traguardo vedono ripagati gli sforzi fatti durante gli allenamenti. Ovviamente cercheremo di ottenere risultati positivi anche nel prosieguo della competizione provando ad arrivare in fondo”.

‘A prescindere anno II’, studenti a lezione di bocce. Concluso il progetto promosso dalla società Medaglia d’Oro

Ha riscosso un notevole successo il progetto “A prescindere anno II” promosso dalla società Medaglia d’Oro di Ferrazzano, per ciò che concerne la disciplina sportiva delle bocce, che ha coinvolto i ragazzi della scuola media Colozza e della scuola elementare Nicola Scarano di Campobasso. Grazie alla estrema disponibilità e professionalità del sodalizio del Bocciodromo Comunale di Campobasso e al suo lungimirante presidente, Lucio Fiorella, che ha messo a disposizione i campi dell’impianto sportivo di via Insorti d’Ungheria, il progetto si è snodato nell’arco di dieci lezioni teoriche e pratiche tenute dal tecnico Mariella Procaccini. Martedì scorso si è svolta la cerimonia di premiazione degli alunni presieduta dal presidente del Cip Molise, Donatella Perrella, e dal presidente del Bocciodromo Comunale di Campobasso, Lucio Fiorella. Soddisfatta si è detta il tecnico Procaccini. “Prima di tutto vorrei ringraziare il presidente Fiorella e la società del Bocciodromo Comunale di Campobasso per averci messo a disposizione l’impianto di via Insorti d’Ungheria. Grazie a loro i ragazzi e le ragazze hanno potuto approfondire meglio la conoscenza delle bocce ed appassionarsi a questo coinvolgente sport. Il grande successo del progetto va ritrovato nel fatto che i ragazzi si sono divertiti e non vedevano l’ora di tornare al successivo allenamento. Il tutto mi è stato confermato dai genitori e dagli insegnanti. Gli alunni di ambedue gli Istituti scolastici si sono impegnati molto sia nella parte teorica sia in quella pratica e si sono comportati in maniera eccezionale, mantenendo un’attenzione molto alta durante tutto l’arco delle dieci lezioni. Il loro impegno si è poi visto nelle ultime sedute quando è emerso in maniera lampante il forte miglioramento maturato durante il periodo trascorso insieme sui campi del Bocciodromo Comunale. Anche i tecnici della società hanno confermato che tra i nostri ragazzi molti hanno una predisposizione naturale nel gesto tecnico del lancio della boccia, questo ci fa ben sperare in quanto molti di loro potrebbero continuare in maniera più metodica e professionale, magari tesserandosi con il Bocciodromo Comunale di Campobasso, a praticare le bocce. Il più delle volte erano loro a spronarmi ad andare oltre l’orario degli allenamenti per continuare ad allenarsi, segno evidente che si sono trovati in un ambiente molto accogliente e stimolante”.

Tennistavolo C2 maschile, Universal Gym Center e TT Isernia vincono e restano le prime del campionato

Nel primo incontro della dodicesima giornata di campionato di Tennistavolo l’Universal Gym Center batte, tra le mura amiche, per 5 a 2 il Tennistavolo Campobasso “A”. Per i pongisti isernini 3 punti del validissimo Damiano Terlizzi e due punti del capitano Francesco Giannini. Per i campobassani un punto ciascuno di Luigi Di Bernardo e Francesco Petrella. Nel secondo incontro, molto equilibrato e combattuto, la solida formazione del Ping Pong Bojano supera per 5 a 4 la giovane formazione petrellese del PGS “Shalom” Petrella Tifernina. Per i bojanesi due punti rispettivamente dei validissimi pongisti Luca Gianfrancesco e Massimo Mauriello ed il quinto punto ad opera del veterano Oreste Muccilli. Per i petrellesi tre punti del fortissimo Daniele Prigioniero ed un punto di Damiano Ruscitto Marinelli. Nel terzo incontro vittoria agevole in trasferta del Tennistavolo Campobasso “B” per 5 a 0 sul Tennistavolo Riccia. Per i campobassani due punti rispettivamente dell’esperto Bernardo Cosimi e del tenace Roberto Di Sarro. Il quinto punto porta la firma del talentuoso Eugenio Di Cesare. Nell’ultimo incontro, la seconda della classe il Tennistavolo Isernia batte agevolmente la buona formazione dell’Universal Gym Center 2 per 5 a 0. Per i pongisti isernini due punti dei bravi pongisti Francesco Romagnuolo e William Sanità mentre il quinto ed ultimo punto è arrivato dall’esperto pongista Simone Valentino.

Minibasket, gli Esordienti del Cus Molise fanno più ‘centro’: al Palaunimol vittoria contro i ragazzi del Termoli Young

Anche la Termoli Young cade al Palaunimol. Continua senza sosta la marcia degli Esordienti del Cus Molise Minibasket guidati in panchina da Mario Greco e Rita Pirosanto. L’ultima sfida di campionato ha evidenziato la grande crescita collettiva di un gruppo che di settimana in settimana mostra ampi segni di miglioramento sotto il profilo del gioco ma soprattutto della forza di gruppo. Dopo un primo tempo praticamente perfetto, nel quale i locali sono riusciti ad essere padroni della contesa, nella seconda parte del confronto la Termoli Young guidata da Andrea Anzini in panca, ha cercato di ricucire lo strappo. Ed è proprio qui che si sono viste le ottime qualità del gruppo Cus. E’ arrivata così una vittoria importante non tanto per il punteggio ma per come è maturata. “I ragazzi hanno saputo affrontare nella maniera giusta questa partita, cosa per la verità che accade ormai da tanto tempo – sottolinea il tecnico Greco, – con il passare del tempo questo gruppo sta dimostrando di avere grande voglia di apprendere e quindi di poter crescere ulteriormente. Sono contento anche perché i genitori hanno accettato di buon grado la nostra idea di tener conto, per la partecipazione alle partite, anche del rendimento scolastico dei ragazzi”.