Ci siamo trasferiti su molisetabloid.com

Gentili utenti,
Molise Tabloid si rinnova. Da lunedì 27 marzo 2017 una nuova piattaforma ospita la nostra testata, presentando solo parzialmente una grafica diversa rispetto a quella precedente. Due gli obiettivi di questa scelta, divenuta ormai necessaria: arginare una serie di problematiche che non hanno garantito il corretto funzionamento del sito nelle ultime settimane (e per tale motivo ci scusiamo con voi); adeguare la piattaforma a nuove esigenze, fra cui ad esempio la progettazione di una versione ‘mobile’ adatta a dispositivi come gli smartphone. Per accedere a Molise Tabloid, cambierà poco o nulla. Nei prossimi giorni, collegandovi a www.molisetabloid.it verrete automaticamente reindirizzati a www.molisetabloid.com (servizio garantito entro le 48 ore successive alla messa online della nuova piattaforma) oppure, se preferite, potrete digitare direttamente l’indirizzo web www.molisetabloid.com. Sui social network, invece, compariranno direttamente i link del nuovo sito. L’attuale piattaforma (molisetabloid.altervista.org) sopravviverà come archivio storico, accessibile sul nuovo sito attraverso un banner laterale apposito. Scusandoci per il disagio e ringraziandovi per la vostra fedeltà, vi invitiamo a continuare a seguirci ed eventualmente a segnalarci suggerimenti circa la nuova grafica.

Ultim’ora. Fiamme in un capannone industriale, due scuolabus distrutti. Ore di lavoro per i Vigili del Fuoco. Si indaga sulle cause dell’incendio

Ore 8.15. A fuoco un capannone industriale di circa 500 metri quadri adibito al deposito di pneumatici e che ospitava anche due scuolabus di proprietà del Comune. L’episodio è successo alle porte di Cercemaggiore, intorno alle 22 di ieri sera, in contrada Pesco Cupo, a ridosso di altre attività commerciali fra cui un bar e un distributore di carburante. Sul posto sono intervenute quattro squadra dei Vigili del Fuoco per domare le fiamme che hanno divorato la struttura, di proprietà di un 63enne del posto, e sono tutt’ora al lavoro per bonificare la zona. All’interno c’erano due furgoni recentemente ristrutturati dall’amministrazione e adibiti al trasporto dei bambini a scuola, ora completamente distrutti. Diverse le persone che si sono riversate in strada, attirate dalle fiamme. Sulle cause indagano i Carabinieri di Cercemaggiore agli ordini del Luogotenente Giuseppe D’Amico.

 

 

Neve e maltempo, a Cercemaggiore nessuna contrada isolata. Plauso all’impegno dei Carabinieri

img-20170123-wa0000Il maltempo con le abbondanti nevicate dei giorni scorsi ha causato enormi disagi e problematiche al Molise intero e a buona parte delle regioni italiane. Grande è stata l’azione intrapresa dalle forze dell’ordine nel tentativo di cercare di ridurre al minimo i problemi causati dalla coltre bianca che in alcuni centri molisani ha superato nettamente il metro di altezza. Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile hanno lavorato senza sosta per evitare che case, famiglie o intere contrade rimanessero isolate. Ne è un esempio quanto fatto a Cercemaggiore dove l’operato dei militari della benemerita, coordinati dal Maresciallo Giuseppe D’Amico, sono stati impegnati senza sosta per dare soccorso alla popolazione frammentata su circa 80 contrade. Nel paese “terrazza” della Valle del Tammaro, infatti, si sono contati in alcuni punti oltre 170 centimetri di neve. L’ottimo coordinamento tra Carabinieri ed i mezzi intervenuti ha fatto sì che nessuna contrada e nessuna persona rimanesse isolata riducendo al minimo ogni disagio (in testata e nell’articolo alcune foto di Cercemaggiore durante le abbondanti nevicate dei giorni scorsi).

Nel Convento di Santa Maria della Libera il Presepe Vivente con costumi dell’età moderna

Il Presepe Vivente di Cercemaggiore, quest’anno ambientato nel secolare Convento di Santa Maria della Libera con scene e costumi del XV-XVII secolo, vuole proporsi come un viaggio affascinante nella fede, nella storia e nell’arte. Oltre agli affreschi e alle opere d’arte sia della Chiesa che dei due antichi refettori, il Presepe offre anche musica dal vivo. La scena della Natività sarà ubicata in Chiesa, ai piedi della preziosa statua della Madonna della Libera benedetta da papa Francesco; si ispira alla Natività del Correggio e alla Madonna con Bambino di Filippo Lippi; è accompagnata da un nutrito programma di canti della tradizione natalizia, ivi compresi il gospel e lo spiritual, eseguiti dall’Ensamble Spiritus diretto da Gennaro Continillo. Nel refettorio maggiore, sulla cui parere campeggia il gigantesco affresco seicentesco raffigurante L’Ultima Cena, è ricostruita una complessa scena ambientata nel Seicento, in cui, oltre alle attività tipiche della vita sociale dell’epoca, sono anche esaltate le arti. Anche in questo caso la musica è eseguita dal vivo dal Trio Miele (Violoncello Maria Miele; Violino Alessandro Miele; Bayan Angelo Miele) con un repertorio seicentesco che include tra gli altri Vivaldi, Corelli, Telemann.

Dal Matese alle Dolomiti tra vari tour in Italia, Molise compreso. Il Vespa Club Maddaloni chiude un anno ricco di attività

calendario-vcmaddaloni-2017Dopo il pranzo sociale dello scorso 11 dicembre, i soci del Vespa Club Maddaloni sono tornati ad incontrarsi questa mattina, sabato 17 dicembre, per scambiarsi gli auguri di Natale insieme ad un gadget commemorativo delle attività svolte in questo 2016.
Insieme a delle sagome in alluminio della mitica motoretta, realizzate per l’occasione, il presidente Vincenzo D’Angelo – in presenza del presidente onorario, il novantaquattrenne Antonio Bernardo – ha consegnato ai soci del prestigioso club un calendario 2017 in cui abbondano le foto delle varie imprese portate a termine dagli impavidi vespisti. Un doveroso ricordo al tour del Matese che nel 2015 unì Campania e Molise in un circuito di oltre 250 chilometri al quale presero parte oltre 200 veicoli provenienti da tutt’Italia (e non solo), per poi annoverare la 500 km delle Dolomiti di quest’anno nella quale il club maddalonese ha portato a casa numerosi ed importati riconoscimenti. Presenti sul calendario anche momenti dell’appuntamento di Sappata, del viaggio a Taormina, del giro d’Italia, della tappa “Autismo in Vespa” di Maddaloni, del gemellaggio con il Vespa Club Capri, della gara di regolarità Sassari-Cagliari, del Raduno di Pozzuoli e di Saviano, dell’Explora Apulia, della tappa in Austria, del Vespa Day di San Salvatore Telesino, della gara Milano-Taranto e tanto altro ancora. Non sono escluse le giornate molisane trascorse in sella alla propria Vespa. Tra queste il VI raduno di Cercepiccola, ma la presenza del club di Maddaloni si annovera anche agli appuntamenti di Cercemaggiore, Gildone, Jelsi, Riccia, Frosolone, Pietrabbondante, Isernia, Venafro e nell’immediato circondario (tra cui Morcone e Circello).
pranzo-sociale-vcmaddaloni2016Dopo un brindisi e una fetta di pandoro, i vespisti hanno stilato un sommario calendario di iniziative per il prossimo anno. Tra gli eventi clou l’appuntamento austriaco di inizio giugno ed il raduno del registro storico che si svolgerà ad Ischia a fine settembre. Confermata la partecipazione anche a diversi appuntamenti molisani. Anche il 2017, dunque, per il Vespa Club Maddaloni si preannuncia già essere un anno a tutto gas!

IL VIDEO DEL PRANZO SOCIALE 2016

Terremoto centro Italia, le monache Clarisse di Norcia ospiti nel borgo storico di Cercemaggiore. Bregantini “Dal Molise una corona di opere di solidarietà”

Nel giorno dell’Immacolata, 8 dicembre, sono giunte   a Cercemaggiore (CB) le MONACHE CLARISSE che hanno subito gravi danni e tanta paura nel recente terremoto di Norcia. Le immagini relative al dramma vissuto lo scorso 30 ottobre hanno commosso il mondo e hanno messo in luce non solo il dramma della famiglie ma anche quello delle comunità religiose. Sono 7 le suore, tra cui una novizia, ospitate a Cercemaggiore nel borgo storico alle quali presto si aggiungerà un altro gruppo. Le suore di Clausura sono come gli alveari, seguono cioè un rigoroso percorso ed è per questo che l’arcivescovo  di Campobasso –Bojano mons. GianCarlo Bregantini, dopo aver dialogato ed ascoltato con gli organi competenti, individuato il luogo e le strutture per attivare l’ospitalità ha deciso collegialmente di ospitare le suore di Clausura a Cercemaggiore. Una consultazione dunque attivatasi con il consiglio Presbiterale diocesano, il Collegio dei Consultori, i vescovi di Norcia mons. Renato Boccardo e il vescovo di Arezzo mons. Riccardo Fontana, il parroco di Cercemaggiore don Giuseppe Di Iorio e il sindaco Vincenza Testa.  La loro dimora è la casa, gentilmente messa da disposizione, da parte delle Suore Mater Orphanorum, di Cercemaggiore, con cordiale accoglienza da parte del parroco e della comunità. Esse resteranno il tempo necessario alla ricostruzione provvisoria, a Norcia, anche presso i moduli abitativi. «E’ un bel segno di solidale vicinanza alla difficile realtà degli sfollati, per la gravità del sisma, ha dichiarato il vescovo Infatti, ora questa comunità di sette Monache di clausura era appoggiata, con disagio, in un’altra casa, a Trevi, lontano da Norcia. Qui, in Molise, in diocesi, troveranno uno spazio per la loro intensa preghiera. Ne siamo fieri. Sentiamo che questa presenza arricchisce quella già preziosissima del monastero Crux Ignis di  Faifoli. E la preghiera resta la nostra grande arma, davanti alle paure e alle inside del futuro». Per loro la diocesi tutta e al comunità di Campobasso – Bojano auspicano una “solidale attenzione alle loro quotidiane necessità. «Un gesto di solidarietà verso i terremotati del Centro Italia. Questa ospitalità – ha sottolineato il vescovo Bregantini-  si unisce ai tanti gesti che il Molise ha fatto attraverso varie forme. Una corona di opere di solidarietà».

Continue reading

Referendum, tre appuntamenti promossi dai Giovani Democratici

In vista del Referendum Costituzionale del 4 dicembre, i Giovani Democratici del Molise invitano a partecipare a tre importanti eventi sul territorio regionale:

  • Lunedì 28, alle ore 19:00, presso la sala consiliare del Comune di Cercemaggiore, incontro organizzato dai GD con la presenza di Mattia Zunino (foto), Segretario Nazionale GD, e Caterina Cerroni, Responsabile Nazionale Europa GD
  • Martedì 29, alle ore 18:30, presso la Sala Convegni P.Alessandro di Sant’Elia a Pianisi, incontro organizzato dai GD con la presenza di Nino Castorina, Capogruppo PD del Consiglio comunale di Reggio Calabria
  • Mercoledì 30, alle ore 15:30, presso la sede del PD di Campobasso, incontro organizzato dal comitato degli “Studenti Molisani” di Generazione SI con la presenza di Andrea Romano, condirettore de l’Unità, del prof. Fabio Serricchio e di Martina Gonnella, coordinatrice regionale di FutureDem.

Presepe vivente nel convento di Santa Maria della Libera, associazioni al lavoro

Nello spirito di una sempre più fattiva collaborazione tra tutte le espressioni associative e di volontariato della comunità di Cercemaggiore si sta organizzando il Presepe Vivente all’insegna della condivisione e della partecipazione. Per la prima volta, dopo tanti anni, il Presepe Vivente vedrà come luogo scenografico di particolare suggestione il Convento di Santa Maria della Libera, cui tutti i cercesi e non solo, sono legati da sentimenti di grande affetto e soprattutto di fede. L’ambientazione sarà il Quattrocento, epoca della scoperta della venerata Statua della Madonna della Libera. Il percorso, grazie alla fattiva collaborazione dei Padri Domenicani che del Convento sono i custodi da oltre mezzo millennio, seguirà tutti gli ambienti del Monastero, per culminare nella Natività, allestita nella chiesa. Il comune di Cercemaggiore e le associazioni tutte si augurano che questo storico appuntamento possa far vivere il natale con autentica fratellanza e invitano tutti a condividerne la natura nel suo fascino.

Ultim’ora. Ferito gravemente da un ‘pallettone’ di fucile partito durante una battuta di caccia, 23enne in codice rosso in ospedale. L’incidente nelle campagne di Mirabello

Ore 16. Era impegnato in una battuta di caccia insieme ad altre persone, quando un colpo di fucile partito per sbaglio lo ha preso in pieno, ferendolo all’altezza della spalla. L’incidente si è verificato nel territorio di Mirabello Sannitico intorno alle 14 e 30, protagonista dello sfortunato episodio un giovane 23enne di Cercemaggiore, A.T. le iniziali. Le persone che erano con lui hanno immediatamente allertato il 118 con l’ausilio di un telefono cellulare, il ragazzo è stato prelevato da un’ambulanza e trasportato d’urgenza all’ospedale Cardarelli di Campobasso, dove è stato ricoverato in codice rosso. I Carabinieri indagano per accertare la dinamica dell’incidente, dovendo stabilire innanzitutto se il colpo sia partito per sbaglio dal fucile del giovane o da quello imbracciato da una delle altre persone che erano con lui.

(foto archivio)