Dedica poesia agli ‘Angeli’ di San Giuliano, Sonia Picanza diventa Alfiere della Repubblica. La giovanissima molisana sorella di due vittime della scuola ‘Jovine’. Cerimonia al Quirinale

Share: A 12 anni Sonia Picanza di San Giuliano di Puglia ha ricevuto il riconoscimento […]

A 12 anni Sonia Picanza di San Giuliano di Puglia ha ricevuto il riconoscimento di Alfiere della Repubblica per una poesia dedicata agli ‘Angeli’ di San Giuliano di Puglia. Nata dopo il sisma, è la sorella di due piccole vittime del tragico 31 ottobre 2002. Oggi frequenta la seconda media. Il riconoscimento è stato conferito dal presidente della Repubblica Mattarella, alla giovane molisana e ad altri ragazzi di aree d’Italia colpite dal sisma o che hanno sofferto altri tipi di situazioni, e che si sono distinti per particolari iniziative. Presenti anche i familiari dei ragazzi. “È particolarmente commovente e coinvolgente la benemerenza assegnata per merito dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla nostra giovanissima Sonia Picanza, già autrice di versi intensi e molto toccanti, dolore vissuto e consolazione che mai arriverà”.  Così il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura. “Una poesia “Gli Angeli” in memoria di una delle pagine più sofferenti che il nostro Molise ha conosciuto con il terremoto di San Giuliano di Puglia nel 2001. Sonia è stata, anche lei, coinvolta dal crollo della Jovine: tra i 27 bambini che morirono c’erano le sue sorelline, Valentina di sei anni e Maria Celeste di otto. La poesia di Sonia è una carezza al ricordo. Il presidente Mattarella ha riconosciuto l’intensità dell’altruismo e della solidarietà, del coraggio e della generosità espressi da Sonia Picanza, nominandola Alfiere della Repubblica: lo ringraziamo per l’attenzione ancora dimostrata al nostro Molise e alla nostra storia”.