Doppio appuntamento Anpi: lunedì giornata dedicata ad Attilio Brunetti, martedì convegno sulla Costituzione

Share: L’ANPI sarà presente il 25 ottobre ad Oratino, paese di origine del Partigiano Attilio […]

L’ANPI sarà presente il 25 ottobre ad Oratino, paese di origine del Partigiano Attilio BRUNETTI, con il Vice Presidente Nazionale Luciano Guerzoni, il Presidente ANPI Molise Loreto Tizzani, l’Ufficio di Presidenza Michele Petraroia, Rifeo Campanella e Dante Leva, e diversi componenti del Direttivo Regionale per rendere testimonianza al valore, al coraggio e alla lealtà di un uomo che non esitò a mettere a rischio la propria vita per salvare quella del suo superiore in battaglia il sergente polacco Zygmunt Piatowski. Attilio Brunetti come gran parte dei militari italiani dopo l’armistizio dell’8 settembre avrebbe potuto tranquillamente restare a casa, riprendere la propria attività lavorativa ad Oratino e pensare a se stesso e alla propria famiglia. Il suo coraggio e la ferma volontà a liberare l’Italia dai nazifascisti lo portò a raggiungere la formazione partigiana “MAIELLA” costituita in gran parte da abruzzesi e molisani che si batterono al fianco degli alleati distinguendosi per valore e spirito di sacrificio lungo la linea adriatica e fino a Milano. Di quella vicenda bellica che portò alla liberazione italiana, il partigiano oratinese Attilio Brunetti fu un protagonista a cui venne conferita la Medaglia d’Oro al Valor Militare e la Croce di guerra polacca al valor militare. Un partigiano molisano che seppe farsi onore e a cui giustamente oggi la sua comunità intende riconoscergli un tributo con una cerimonia commemorativa e l’intitolazione di uno spazio pubblico che ricorderà nel tempo questa straordinaria figura nata negli Stati Uniti nel 1917 e legatissima all’Italia, alla libertà e alla democrazia.

L’incontro di martedì. Il Vice Presidente Nazionale dell’ANPI, Luciano Guerzoni, concluderà i lavori della manifestazione in programma il 25 ottobre alle ore 16, presso l’Università della Terza Età e del Tempo Libero, sul tema “Costituzione, Rappresentanza Democratica, Partecipazione”. Alla manifestazione, coordinata dal Vice Presidente dell’ANPI Molise, Michele Petraroia, dopo i saluti istituzionali del Vice Presidente del Consiglio Regionale del Molise, Filippo Monaco, e dell’Assessore Comunale di Campobasso, Emma De Capoa, interverranno Loreto Tizzani Presidente dell’ANPI Molise, Salvatore Ciocca Presidente della III Commissione Consiliare Ambiente e Territorio, Biase D’Andrea per l’Unione degli Studenti Molise, Paolo De Socio per la CGIL Molise, e Nico Ioffredi Consigliere Delegato alla Cultura della Regione Molise, e si soffermeranno sui rischi sostanziali di accentramento dei poteri in nuclei sempre più ristretti e sempre più distanti dai cittadini. La sovranità popolare si esercita valorizzando e non svilendo il luoghi della rappresentanza democratica, avvicinando e responsabilizzando i centri decisionali alle comunità locali. L’orientamento dominante che mira a semplificare le istituzioni marginalizzando i territori, svuotando di funzioni comuni, province e regioni, minando l’equilibrio ed il bilanciamento tra poteri a livello parlamentare e affidando nelle mani di poche persone le sorti della democrazia, è un orientamento culturale preoccupante più attento agli interessi delle multinazionali tesi a massimizzare i profitti che ai bisogni sociali delle popolazioni. Salvaguardare l’impianto culturale sostanziale della Carta Costituzionale è la precondizione per tutelare i diritti universali di cittadinanza, le libertà fondamentali di ogni persona e contrastare il disegno globale che punta a ridurre gli spazi reali della democrazia in favore di un’impostazione orientata al profitto e alla competizione fine a se stessa.