Flavio Brunetti, Marco Caldoro, Palma Spina: continuano gli appuntamenti teatrali in Molise

Share: Prosegue la programmazione settimanale dei teatri molisani organizzata da Fondazione Molise Cultura, Regione Molise […]

Prosegue la programmazione settimanale dei teatri molisani organizzata da Fondazione Molise Cultura, Regione Molise e Mibact, con numerosi spettacoli. Si comincia questa sera (martedì 6 dicembre) alle ore 21,00 nel Teatro Italo Argentino di Agnone con “NON APRIRE CHE ALL’OSCURO”, protagonista FLAVIO BRUNETTI. La storia, raccontata con raffinata e colta incisività teatrale dall’artista campobassano corre sulle antiche immagini di Luigi Mastrosanti da Casacalenda (1876 – 1936), sui versi e le canzoni dello stesso Brunetti e sulle melodie curate dal Maestro Lelio Di Tullio, eseguite al pianoforte da Paola Landrini e con la compagnia in scena del chitarrista Riccardo Izzo. Sempre martedì sera, il Teatro Fulvio di Guglionesi ospita lo spettacolo “RISPETTANDO GODOT” (inizio ore 21,00), originalissima rilettura dello scrittore partenopeo Domenico D’Angelo, dove ci sarà tutto lo strampalato universo beckettiano a partire dai due protagonisti, Vladimiro ed Estragone; solo che qui sono due donne, DANILA STALTERI e TITTI CERRONE, a dare quel “qualcosa in più” ai due improbabili clochard protagonisti della pièce. “LA VENDETTA È IL RACCONTO” è il titolo dello spettacolo scritto e diretto da Adelchi Battista, protagonista MARCO CALDORO, in programma sabato 10 nella Residenza del Prete a Venafro e domenica 11 dicembre al Teatro Risorgimento di Larino. Il monologo teatrale ripercorrerà uno degli episodi più oscuri e travagliati dell’intera epopea Resistenziale italiana: l’attentato di Via Rasella, che il 23 marzo 1944 uccise 33 soldati altoatesini, in quel momento nel corpo della polizia nazista, e la conseguente rappresaglia che massacrò 335 civili alle cave Ardeatine. Domenica 11 dicembre, infine, a Riccia nella sala teatro del Convento dei Cappuccini alle ore 19,00 andrà di scena “LA SPOSA PERPLESSA” con PALMA SPINA, monologo brillante premiato come Miglior Testo nella Rassegna “Ecce Dominae” (Piccolo Teatro Woody Allen, Roma, 2015).