Sp 163, sindaci soddisfatti del finanziamento: ‘Auspichiamo che i lavori inizino entro giugno’

I sindaci di Acquaviva Collecroce, Palata, San Felice Del Molise e Tavenna esprimono soddisfazione e commentano favorevolmente le ultime vicende che interessano la viabilità regionale e in particolare la strada di collegamento “SP 163 – Castellelce”. I lavori della strada provinciale potranno essere completati grazie agli ultimi provvedimenti della Regione Molise che ha garantito un finanziamento pari a 2 milioni di euro e grazie alla decisione della Provincia di Campobasso di revocare parzialmente la delibera che, invece, evidenziando le criticità e la vulnerabilità del tracciato, nonché le difficoltà economico-finanziarie dell’ente, chiedeva inizialmente la riprogrammazione dei fondi destinandoli alla messa in sicurezza di altre strade provinciali. <<La Castellelce è una strada fondamentale per la viabilità dei nostri comuni – dichiarano i sindaci Francesco Trolio, Michele Berchicci, Corrado Zara e Simone Spadanuda, – pertanto rivolgiamo un ringraziamento all’Assessore Regionale ai lavori pubblici e infrastrutture, Pierpaolo Nagni, per aver assicurato i fondi in modo da procedere al suo completamento, al Presidente della Provincia di Campobasso, Rosario De Matteis, per aver compreso l’importanza strategica dell’opera evitando che il finanziamento venisse utilizzato per altre strade. Un sentito grazie anche al Consigliere Regionale Cristiano Di Pietro, per essersi fatto portavoce delle nostre istanze facilitando il dialogo con gli Enti interessati, nonché al Consigliere provinciale, Simona Contucci per aver seguito la vicenda. Nel ribadire l’importanza strategica dell’opera che, una volta completata, comporterebbe vantaggi non solo per i nostri comuni ma anche per quelli non direttamente interessati, auspichiamo un corretto utilizzo dei fondi e che i lavori vengano appaltati entro il 30 giugno>>.

(in foto i sindaci Francesco Trolio, Michele Berchicci e Simone Spadanuda)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.