Ultim’ora. Rapina a mano armata all’ufficio postale, banditi col volto coperto minacciano il dipendente e si fanno consegnare l’incasso

Share: Flash Ore 8.50. E’ di pochi minuti fa la notizia di una rapina a […]

Flash Ore 8.50. E’ di pochi minuti fa la notizia di una rapina a mano armata da parte di banditi a volto coperto perpetrata ai danni dell’ufficio postale di Montorio nei Frentani. Al momento si tratta solo di informazioni frammentarie. I malviventi dopo aver minacciato il dipendente ed essersi fatti consegnare l’incasso – il cui importo non è ancora accertato – sono fuggiti facendo perdere le proprie tracce. Le forze dell’ordine hanno già predisposto posti di blocco sulle principali strade di collegamento, mentre sono in corso i rilievi sul luogo della rapina. Seguono aggiornamenti.

Ore 10. Ad agire all’interno dell’ufficio postale sarebbe stato un solo malvivente, armato e col volto coperto, ma non è escluso che fuori lo stesse aspettando un complice. L’episodio all’0rario di apertura, quando nel locale era presente solo il dipendente, che è stato minacciato e legato ad una sedia, mentre il bandito ha racimolato l’incasso – circa 1200 euro – ed è fuggito via a piedi per le strade di Montorio. Alcuni utenti, giunti poco dopo, avrebbero aiutato a slegare l’uomo che ha dato subito l’allarma. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri per i rilievi del caso e ascoltare al testimonianza del dipendente delle Poste. Intanto controlli e posti di blocco sono in corso in tutta la provincia. Ancora non ci sono dettagli sull’arma utilizzata dal malvivente, al vaglio degli inquirenti i video della telecamera di sorveglianza.