Vivere il Matese, atleti al sicuro grazie al Soccorso Alpino. Oltre 400 partecipanti alla manifestazione

Share: Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico è stato impegnato nella giornata di domenica […]

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico è stato impegnato nella giornata di domenica 8 maggio nell’attività di prevenzione e vigilanza degli infortuni nell’ambito della manifestazione “Vivere e far vivere il Matese”, evento organizzato dalla Pro Loco per Roccamandolfi allo scopo di promuovere il territorio del Matese. soccorso alpino roccamandolfi 2La manifestazione prevedeva lo svolgimento di attività di mountain bike su tre diversi percorsi, attività di canyoning nel torrente Callora, trekking su tre differenti sentieri, escursioni a cavallo ed arrampicata in falesia. Il coinvolgimento del CNSAS risponde ad un suo preciso compito istituzionale che lo identifica come soggetto di riferimento nella prevenzione e nella vigilanza degli infortuni in tutte le attività connesse alla frequentazione della montagna e nel supporto al personale sanitario in ambiente montano ed impervio. I tecnici del CNSAS hanno presidiato il territorio su cui si svolgevano le attività per soccorrere eventuali feriti e fornire assistenza sanitaria qualificata a supporto della postazione del 118 presente sul posto. Alle attività svolte hanno aderito 410 partecipanti e l’evento ha richiamato, inoltre, numerosi turisti che hanno affollato per l’intera giornata il territorio ed il centro storico del comune di Roccamandolfi. La presenza del Servizio Regionale del CNSAS durante la manifestazione ha avuto anche lo scopo di proseguire nell’opera di sensibilizzazione verso le problematiche inerenti la sicurezza in ambiente montano, in particolar modo in un territorio, come quello molisano, estremamente vocato al turismo e alle attività in montagna.