Week-end rombante con le auto d’epoca a Gildone, le Vespa a Venafro, il motoraduno del grano a Jelsi e lo slalom di Cercemaggiore

Share: Una Fiat 500 sospesa a mezz’aria può star a significare solo una cosa: l’immancabile […]

Una Fiat 500 sospesa a mezz’aria può star a significare solo una cosa: l’immancabile appuntamento con il raduno di veicoli storici a Gildone. Dune Buggie aerografate, Maggiolini cabrio, Alfa Romeo e modelli Fiat. Immancabili le Vespa e le 500. Tanti i veicoli classici ed “elaborati” che hanno portato un ennesimo e rinnovato successo alla quinta edizione del raduno organizzato dal Club di Gildone, dall’Associazione Culturale “John Molise” e dal gruppo Pro-Cappella San Nicola.
Si è cominciato sabato 23 luglio con il concerto dei “WALLSIDE” (tribut band PINK FLOYD) ma i motori sono stati accesi domenica mattina presso il piazzale adiacente la Cappella di San Nicola in Via Roma con consueta iscrizione e colazione offerta dall’organizzazione. E’ seguita la Santa Messa in onore di San Nicola e la benedizione delle auto d’epoca con sfilata lungo le principali vie cittadine, attraversando il comune di Jelsi fino a raggiungere il comune di Riccia per una visita guidata alle bellezze del Paese (centro storico, la Torre e il museo) e sosta culinaria con rinfresco offerto dall’Amministrazione Comunale fino a consumare un lauto pranzo. In serata concerto dei “BILLY PICKERS” (Rockabilly band). Da segnalare sempre per domenica 24 luglio nell’ambito “riccese” l’uscita del locale club La dolce vita a Campitello di Sepino.
Tornando al raduno gildonese, la manifestazione, ogni anno registra un grande successo di pubblico, grazie anche alla partecipazione di numerosi Club, configurandosi ormai come punto di riferimento per gli appassionati di motori, ma anche dell’ottima musica live!
L’intero ricavato della manifestazione sarà devoluto in beneficenza per il restauro della Cappella di San Nicola.
Grande soddisfazione per gli organizzatori che hanno curato la manifestazione in ogni dettaglio potendo vantare la presenza di equipaggi provenienti da vari luoghi con rispetti club.
Un successo su ogni fronte, dunque, che spiana la strada alla prossima edizione che, stando ai numeri di quest’anno, si preannuncia già essere un evento da non perdere.

QUI TUTTE LE FOTO DEL RADUNO DI GILDONE

 

Rombante successo anche per l’evento di Jelsi di sabato 23 luglio con la sedicesima edizione del motoraduno del grano. L’iniziativa, organizzata dal motoclub Biker Jelsi, è iniziata alle 15.00 con le iscrizioni cui è seguita una prova in mini moto per ragazzi dai 7 ai 14 anni. Alle 19.00 si è partiti per il giro turistico attraversando Gambatesa fino al comune di Tufara, facendo poi rientro a Jelsi passando per Riccia. Anche in questo caso numerosi sono stati i motociclisti provenienti anche da fuori regione che hanno preso parte al raduno, con modelli unici, personalizzati con spettacolari disegni e soprattutto con carrozzerie scintillanti e motori rombanti. In chiusura della manifestazione, dopo la cena conviviale, premi offerti dalla FMI sono andati ai club partecipanti (Jamm bell, Black Taurus, Lupo di Cantalupo, Motociclisti da Tavola, Svevo da Lucera, Roma, Falco, quest’ultimo impegnato nella giornata di domenica 24 luglio con un motoraduno in provincia di Isernia). Nel fitto corteo di bolidi della strada si è contata anche qualche moto e motoretta più datata, tra cui le immancabili Vespa.

QUI TUTTE LE FOTO DEL RADUNO DI JELSI

 

vc venafroEd è proprio con lo storico scooter di casa Piaggio che ci spostiamo a Venafro dove domenica 24 luglio si è svolto il quarto Vespa Raduno al quale hanno preso parte club e centauri provenienti da ogni angolo del Molise (tra cui molti vespisti che hanno aderito al VI raduno di Cercepiccola della scorsa settimana) e anche dalle vicine regioni Lazio, Campania, Puglia e Abruzzo facendo registrare alla manifestazione il solito successo che la contraddistingue… chi mastica la gamma Vespa ha potuto rifarsi gli occhi a Venafro trovando una ricca varietà di veicoli che raccontano letteralmente la storia del nostro Paese.
Dopo le iscrizioni e il dono di un gadget il ricco sciame di veicoli è partito per un giro turistico di circa 30 km in direzione di Conca Casale dove si è tenuto un lauto rinfresco. A chiudere la rombante manifestazione il pranzo e le attesissime premiazioni.

slalomA chiudere gli appuntamenti motoristici per questo ennesimo week-end estivo lo slalom di Cercemaggiore (svolto domenica 24 luglio dopo essere stato rimandato dalla data originaria, 26 giugno). Le ruggenti auto da corsa sono partite da località Convento, attraversando contrada Galardi fino a raggiungere il tratto viario che si snoda in direzione di Cercemaggiore (centro abitato) – Cercepiccola – Gildone.
In tanti sono accorsi ad ammirare gli scintillanti veicoli che hanno dato spettacolo per l’intero arco della giornata. Ad anticipare la competizione, sempre nel paese terrazza della Valle del Tammaro, una video simulazione rally allestita grazie all’impegno de “L’Apocalisse”.

LE CLASSIFICHE DELLO SLALOM DI CERCEMAGGIORE

 

CHI HA VINTO LO SLALOM

LE FOTO DELLO SLALOM DI CERCEMAGGIORE